Zonta Club Alessandria e Rugby contro la violenza sulle donne

Anche quest’anno la Federazione Italiana Rugby sostiene la campagna ZONTA SAYS NO to VIOLENCE AGAINST WOMEN con “Un minuto di silenzio” in occasione di tutte le partite che si disputeranno l’8 e il 9 dicembre sui campi italiani.
Da anni la Federazione risponde ad una richiesta promossa dall’InterClub Italia di Zonta International. Dapprima fu l’autorizzazione ad intervenire con lo striscione “GIU’ LE MANI DALLE DONNE” nel corso della partita dietro le sbarre del carcere di Torino con il coinvolgimento della squadra La Drola, nel 2012 unica squadra di rugby costituitasi all’interno di un carcere. Poi la conferma di quell’appuntamento, anche quest’anno, sempre domenica 9, e tante altre iniziative insieme.

A livello locale Zonta Club Alessandria collabora con le diverse società sportive che giocano nei vari campionati e così domenica 9 dicembre al CUSPO RUGBY PARK di Giarole sarà osservato il minuto di silenzio prima della partita tra CUSPO Rugby e LIONS Tortona.
Il Monferrato Rugby gioca a Lecco e là osserverà il minuto di silenzio ma aspetta lo Zonta nel corso del campionato per un’iniziativa insieme.

Per Zonta Club Alessandria ogni giorno è il 25 Novembre, purtroppo. La sensibilizzazione per porre fine alla violenza sulle donne, a partire da quella domestica prosegue e si tinge di arancione ogni Orange Day, il 25 di ogni mese. Tutte le squadre locali sono quindi a disposizione durante il campionato per momenti di coinvolgimento dei loro atleti e del pubblico perché la violenza sulle donne è una “partita che si vince insieme”.

E così l’Alessandria Rugby attende Zonta Club già il 15 dicembre quando i suoi ragazzi di età compresa tra i 12 e 15 anni giocheranno in casa nel loro campo al DLF.

Altre iniziative saranno organizzate con la Tre Rose a Casale Monferrato, con i Lions di Tortona, ma anche coinvolgendo la squadra femminile Bonardas.