Azienda Ospedaliera: il 14 dicembre la Giornata Scientifica

Sarà il debutto degli studenti di medicina di Alessandria nell’Ospedale del capoluogo: in occasione della Giornata Scientifica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria il prossimo 14 dicembre, i giovani studenti parteciperanno all’iniziativa che ha in programma una tavola rotonda per ricordare i vent’anni dell’Università ad Alessandria.

Ad aprire i lavori della giornata, nel Salone di Rappresentanza in Via Venezia, 16 dalle ore 9,00, il Direttore Generale Giacomo Centini, che ha inserito la ricerca tra i cinque pilastri del piano strategico, mentre seguirà poi la relazione del prorettore Roberto Barbato tesa proprio a ricordare i venti anni di vita dell’Università, a cui è dedicata anche la tavola rotonda a cui prenderanno parte, il Direttore Dipartimento di Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche Salvatore Rizzello, Economiche e Sociali, il Presidente della Scuola di Medicina Marco Krengli, il Sindaco Di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco, il Presidente della Provincia di Alessandria Gianfranco Baldi, il Direttore Generale dell’ASL AL Antonio Brambilla e il Direttore Generale Azienda Ospedaliera Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria Giacomo Centini, con la moderazione di Antonio Maconi, responsabile dell’Infrastruttura Ricerca, Formazione e Innovazione.

È prevista “la voce del paziente” rappresentata da Mara Scagni, presidente Regionale di Cittadinanzattiva, con l’obiettivo di rendere evidente che ogni sforzo, sia di assistenza che di ricerca, sia finalizzata a migliorare le cure rese al paziente.

La seconda tavola rotonda affronterà il tema legato alla ricerca infermieristica, al suo impatto e sviluppo: la riflessione, realizzata con alcuni esperti di fama nazionale e calata poi nella realtà piemontese e aziendale, è quella di descrivere lo stato dell’arte della ricerca infermieristica, dal punto di vista formativo e applicativo, in Italia e nel contesto internazionale, per dare poi l’avvio alla rete per la condivisione di progetti.

Ne parleranno, insieme al direttore sanitario Daniela Kozel e all’infermiere di ricerca Tatiana Bolgeo, Rosaria Alvaro, Professore Ordinario Università Tor Vergata Roma, Cristiana Forni Responsabile Centro di Ricerca delle Professioni Sanitarie IRCSS Istituto Ortopedico Rizzoli, Alberto Dal Molin Ricercatore Scienze Infermieristiche Università Piemonte Orientale, Elisabetta Gnecchi, CPSI Presidente OPI Alessandria, Lorella Gambarini, Direttore Dipsa Azienda Ospedaliera Alessandria, Giovanni Chilin, Coordinatore Corso di Laurea Interaziendale Azienda Ospedaliera Alessandria, ASL – AL.

La ricerca infermieristica è fondamentale nel processo continuo dell’innovazione aziendale ed è importante che le professioni sanitarie non mediche se ne rendano protagoniste per contribuire alla creazione di un ambiente di lavoro che sia da stimolo per tutto il personale. In questa ottica l’innovazione diventa una metodologia che consente di mettere a sistema e potenziare le capacità scientifiche dell’ospedale: l’International Council of Nurses definisce la ricerca come un processo sistematico di indagine sulla realtà, mirato a produrre conoscenze nuove e generalizzabili sui fenomeni connessi alla promozione della salute, alla prevenzione delle malattie, al prendersi cura delle persone di qualsiasi età con disabilità, con malattie psichiche e fisiche, in qualsiasi struttura sanitaria o sociale esse siano.

Al pomeriggio è invece prevista la relazione di Roberta Volpini, direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, sugli aspetti organizzativi e gestionali della ricerca. Seguirà Massimo Desperati, Direttore Medico dei Presidi Azienda Ospedaliera di Alessandria con la relazione sulla gestione dell’HTA e dalle 14,30 sono previste le presentazioni dei professionisti aziendali, che illustreranno i lavori scientifici realizzati nel corso del 2018 in una carrellata che permetterà di avere uno spaccato aziendale. A moderare questa sessione i professionisti aziendali Paola Franzone, Roberto Guaschino, Marco Ladetto, Renzo Panizza, Alessio Pini Prato, Gioel Secco.