Maggio 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

La Cina ha appoggiato le osservazioni fatte dal suo ambasciatore in Ucraina giovedì dopo che il diplomatico cinese ha promesso il sostegno politico ed economico di Pechino al paese dilaniato dalla guerra.

“La Cina sostiene fermamente le osservazioni dell’ambasciatore”, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian in una regolare conferenza stampa.

La Cina sostiene tutti gli sforzi che porteranno a un’attenuazione della situazione in Ucraina e a una soluzione politica. [China] pronto a fare la sua parte per superare la crisi umanitaria”.

Ma riferendosi al possibile tentativo di Pechino di giocare con entrambe le parti, Zhao ha rifiutato di dire se il sostegno di Pechino alle osservazioni del suo ambasciatore significasse che la Cina non avrebbe offerto armi o altri aiuti alla Russia per sostenere l’invasione militare dell’Ucraina.

“Questa è la tua interpretazione”, ha detto, in risposta alla domanda di un giornalista al riguardo. La Cina ha rilasciato dichiarazioni ripetute. Non c’è motivo di fare un simile collegamento”.

Fan Xianrong, l’ambasciatore cinese in Ucraina, ha promesso il sostegno di Pechino e ha elogiato il popolo ucraino in un incontro a Leopoli lunedì, secondo un comunicato stampa del governo regionale.

“La Cina sarà sempre una buona potenza per l’Ucraina sia economicamente che politicamente”, ha detto Fan a Maxim Kozytsky, capo dell’amministrazione regionale di Leopoli. La Cina non attaccherà mai l’Ucraina. Aiuteremo, soprattutto economicamente”.

“In questo caso, che hai ora, agiremo in modo responsabile. Abbiamo visto quanto sia grande l’unità del popolo ucraino, e questo significa la loro forza”, ha continuato, aggiungendo che l’ambasciata cinese si è trasferita da Kiev a Leopoli e rimarrà lì per il momento.

READ  Il sogno di Orbán di due decenni al potere è in bilico nel voto ungherese

A partire da giovedì pomeriggio, le osservazioni di Fan non erano state riportate dai media statali cinesi, che hanno ampiamente ripreso i punti di discussione al Cremlino dall’inizio dell’invasione russa.

Martedì, l’ambasciatore cinese negli Stati Uniti, Chen Gang, ha pubblicato un editoriale sul Washington Post in cui afferma che Pechino vuole vedere la fine del conflitto in Ucraina e dissipare le “voci” secondo cui la Cina “sapeva, acconsentiva o tacitamente appoggiata ” la guerra.

“Il conflitto tra Russia e Ucraina non giova alla Cina. Se la Cina avesse saputo dell’imminente crisi, avremmo fatto tutto il possibile per prevenirla”, ha scritto Chen.

I suoi commenti hanno seguito le assicurazioni dei funzionari dell’intelligence statunitense secondo cui la Russia aveva chiesto alla Cina supporto militare in Ucraina. Sia Pechino che Mosca hanno negato le accuse.