Dicembre 8, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Albert Pujols è il quarto giocatore a segnare 700 punti in casa

Albert Pujols è il quarto giocatore a segnare 700 punti in casa

Era il giugno 2001, la prima metà della prima stagione di una carriera che nessuno si aspettava. Albert Pujols è tornato a Kansas City, Missouri, dove due anni prima ha giocato in un college comunitario che non aveva mai prodotto un giocatore importante della lega. Ora, da rookie per i St. Louis Cardinals, in qualche modo raggiunge lo 0,350 con molti fuoricampo. Ma quanto è bello davvero?

disse Chad Durbin, che Quella notte iniziò per la famiglia reale, nell’evocare un incontro esplorativo con un coach. “Jamie Quirk mi ha detto, ‘Penso che la tua roba sconfiggerà i Pujol’, e non l’ha nemmeno chiamato, ha solo detto che era sbagliato. Semplicemente non sai molto di lui.”

L’istruzione è stata rapida e avvincente. Pujols è scappato due volte prima di penalizzare una palla curva per Homer al nono inning, rovinando la possibilità di Durbin nella sua prima partita della sua carriera. Questa è stata la ventesima carriera di Pujols in un viaggio durato più di due decenni.

“Questa casa che scappa da me è abbastanza grande per bere, è abbastanza grande per andare a ordinare una birra al bar”, ha detto Durbin, 44 anni, in pensione di nove anni. Solo un aiuto nel gioco. Ho fatto la mia parte”.

Pujols ha detto che si ritirerà alla fine della stagione e venerdì ha vinto la sua corsa contro il traguardo. Ha ottenuto 700 lavori a casa affrontando due volte i Dodgers a Los Angeles, unendosi al quartiere di home-run più esclusivo di sempre. Prima di Pujols, solo Babe Ruth (1934), Hank Aaron (1973) e Barry Bonds (2004) raggiungevano le 700 persone.

“È molto speciale”, ha detto Pujols dopo la partita. “Mi colpisce davvero quando avrò finito, a fine stagione, quando andrò in pensione, e forse un minuto o due dopo posso guardare i numeri”.

Bonds ha concluso la sua carriera con il maggior numero di proprietari di case, 762, seguito da Aaron nel 755 e Ruth nel 714. Ma Pujols, in quest’epoca di specialità e tori pesanti, ha collezionato più lanciatori di chiunque altro: 455.

Questo totale è ancora in crescita. Entrambi i visitatori venerdì hanno avuto due nuove vittime: il suo tiro di 434 piedi a sinistra nel terzo inning è arrivato dal titolare dei Dodgers Andrew Heaney, e il suo gol di 389 piedi nel quarto è stato molto lontano dal lealista Phil Pickford. Nessuno dei due aveva mai affrontato i Pujols prima della partita di venerdì sera.

READ  Tutto quello che c'è da sapere sulle vetture di Formula 1 2022

“La gente mi chiede continuamente, ‘Chi è il battitore più duro che tu abbia mai affrontato?'”, ha detto Glendon Roach, 47 anni, che ha abbandonato tre compagni di squadra a Pujols in 40 carriere con la racchetta. “Dico sempre Alberto. Soprattutto quando era al suo apice, poteva fare più danni nei modi più diversi”.

Ruth ha distribuito i suoi compagni di squadra su 216 diversi giocatori di bocce e Aaron ha distribuito a 310 giocatori di bocce. Entrambi i tiratori si ritirarono molto prima che l’interleague debuttasse nel 1997, a metà della carriera di Bonds. Bonds ha pareggiato 449 diversi lanciatori, un numero che i Pujols hanno raggiunto il 22 agosto contro Drew Smiley dei Chicago Cubs.

“Come suona ora”, ha detto Smiley, “è decisamente un Albert Pujols diverso da quello che ho visto quando era con gli Angels”. “Non ho avuto la possibilità di confrontarmi con lui quando era con i Cardinals all’inizio della sua carriera, quando era il giocatore più dominante lì. Ma in questo momento è come se fosse di nuovo quel ragazzo”.

Pujols chiude con un boom quasi improbabile quanto la sua ascesa all’inizio. Giocando part-time nella stagione dell’addio, il suo rapporto di riposo di 509 fino a giovedì è stato il più alto dal 2011, l’ultimo anno del suo primo periodo a St. Louis.

Pujols ha registrato una media di oltre 40 homer all’anno con i Cardinals dal 2001 al 2011, superando 0,617 complessivi. Ha poi lasciato un contratto da 240 milioni di dollari con gli Angels, con una media di soli 23 all’anno con 0,448 rallentamenti in un contratto di 10 anni. Gli Angels lo hanno rilasciato lo scorso maggio, concludendo la sua stagione 2021 con i Dodgers.

Tuttavia, mentre i Pujol hanno raggiunto solo 0,256 con gli Angels, rispetto ai 328 precedenti, la sua presenza è sempre stata grande per i tiratori avversari, specialmente con i corridori di base. I Pujols, che seguono solo Aaron e Ruth nel roster RBI, con un punteggio di 2.208, hanno condotto non meno di 93 run in sei delle sue prime otto stagioni con gli Angels.

READ  Riassunto della Coppa del Mondo 2022: il Messico ha battuto l'Arabia Saudita 2-1

“Nei suoi giorni ad Anaheim ovviamente non ha raggiunto la media, ma penso che gli RBI siano una cosa importante e aveva oltre 100 RBI per allungarsi bene”, ha detto Taiguan Walker, la curva a destra dei Mets. “Era sempre produttivo. Ha fatto il suo lavoro per spingere i ragazzi e poteva essere con una mosca o una debolezza nell’altra direzione. Questo ha reso le cose difficili”.

Walker ha aggiunto il suo nome al roster dei Pujols con un numero in carriera 587 nel settembre 2016. Walker, che all’epoca era con i Seattle Mariners, aveva afferrato i Pujols per un colpo in 10 anni prima, ma non era il suo giorno.

“Non so nemmeno se sono scappato: corri a casa, corri a casa, corri a casa, fai la doccia”, ha detto Walker, che ha rinunciato tre volte di seguito e ne ha avute solo due nel primo inning. “Albert l’ha finito per me. Penso che fosse fastball, centro sinistro. Anche lui era molto profondo. Ricordo che hanno detto che non poteva arrivare al fastball, ma poteva arrivarci, quindi stavo cercando di colpirlo. Penso che molti dei suoi fuoricampo siano finiti. “in questo momento”.

Questo è stato il campo che Smiley ha sperimentato il mese scorso nel settimo inning di una partita a reti inviolate al Wrigley Field: un fastball 1-2 a 93 mph, in alto sopra la metà esterna del tabellone. Pujols lo ha colpito nella prima fila del campo sinistro sta per Homer #693, l’unico punto nel gioco. Il campo era a 4,23 piedi da terra, secondo Statcast, rendendolo il secondo tiro più alto tirato da Homer nelle migliori squadre di questa stagione.

“All’inizio della partita, gli ho lanciato una palla curva lungo l’area – e anche quella ha colpito il muro”, ha detto Smiley. “Sono appena stato rinchiuso.”

I Pujols hanno rotto un altro pareggio a reti inviolate contro i Cubs il 4 settembre al Busch Stadium di St. Louis, alzando la palla veloce di Brandon Hughes per guidare torreggiando sul campo di sinistra all’ottavo inning. Hughes, un novizio, ha insistito sul fatto che il curriculum di Pujols non faceva alcuna differenza per lui – “Non do un nome al battitore quando sono lì”, ha detto – ma conosceva chiaramente la storia di Pujols.

READ  Risultati del college football, calendario, top 25 classifiche NCAA, partite di oggi: Arkansas, Cincinnati, Oklahoma

“Vengo da Detroit, quindi abbiamo perso contro i Cardinals”, ha detto Hughes, che aveva 10 anni quando i Pujols hanno portato St. Louis al titolo mondiale 2006. “Dico ‘noi’ perché ero un fan delle tigri in crescita”.

Pujols ha colpito il campo giusto di Justin Verlander nella prima partita di quelle World Series, dimostrando una caratteristica per cui è noto. Tra i tanti tiratori che ha battuto per i Creepers, ci sono alcuni dei migliori tiratori che abbiano mai preso il sopravvento.

“Jim Leland ha menzionato questo quando ero a Detroit con lui: ‘Albert Pujols e questi ragazzi, hanno fatto dei tiri davvero, davvero buoni'”, ha detto Durbin, riferendosi all’ex manager dei Tigers. È allora che commetti degli errori, punili. E questa è la differenza tra ragazzi che hanno una media di carriera di 0,280 con 350 sulla loro terra, che è una grande carriera, e un ragazzo come lui”.

I tiratori d’asso dell’ultimo decennio hanno spesso confuso Pujols; Cory Klopper e Chris Seal si sono uniti per segnare tre volte in 44 ko, con un solo fuoricampo (da una vendita di sinistra nel 2012).

Ma considera questo gruppo più ampio di superstar in pensione, un gruppo con 23 vincitori del Cy Young Award tra cui: Roger Clemens, Tom Glavin, Randy Johnson, Clayton Kershaw, Greg Maddow e Johan Santana. Pujols ha distrutto 10 homer, di cui cinque di Johnson, colpendo un combinato .367.

Una media di 367 punti, uno in più rispetto al punteggio più alto in carriera nella storia, di Ty Cobb. Quindi, mentre i Pujol simboleggiano sempre il rallentamento, ricorda che la forza era solo una parte del pacchetto.

Contro Clemens, Glavin, Johnson, Kershaw, Maddox e Santana, è stato migliore di Cobb.