Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Benvenuto al Mullet Stadium con la storia delle squadre NHL che giocano in luoghi esotici

The Athletic

coyote Fan – è qui. La prima partita casalinga della stagione è finalmente arrivata, il che significa che è il momento della prima partita in assoluto della NHL alla Mullett Arena.

Stanco delle battute su altre basi di fan?

Io penso che tu sei. Probabilmente ci sei arrivato, circa tre secondi dopo l’annuncio dell’intero piano. È sicuramente arrivato non appena abbiamo scoperto che il posto si sarebbe chiamato Mullet. Lavoro davanti, festa dietro, giusto? (Tumbleweed colpisce.) Grazie, non dimenticare di inviare un suggerimento al tuo server.

E di sicuro sapevi che stava arrivando. Non è una situazione ideale, per descrivere educatamente. La Mullet Arena ha una capacità di 5.000 persone, il che è ironico per quella che dovrebbe essere una sede della major league. Dopo decenni di dramma ad anello che questo franchise non riesce a scrollarsi di dosso, questo sembra il capitolo più triste di tutti. Anche se è solo temporaneo, non è imbarazzante?

Può. Ma ecco un segreto di cui alcuni fan ridenti non vogliono parlare: non sei solo. Arizona Wolf è tutt’altro che l’unico franchise a cui giocare NHL Hockey in un luogo insolito. Certo, i fan dell’hockey della vecchia scuola adorano parlare della grandezza del forum o dei parchi o dovunque, e quegli edifici erano davvero fantastici. Ma non sono l’intera storia e la NHL ha una lunga storia di gioco di hockey in luoghi insoliti in condizioni tutt’altro che ideali.

Fortunatamente, cose strane del circuito tipo la mia cosa. Quindi, per oggi, ricordiamo alcuni di quegli edifici che hanno ospitato l’hockey NHL, e forse anche vedere come si comportano con il grande Mullett.


Costruzione: Ottawa Civic Center, sede dei senatori per i primi quattro anni della loro esistenza.

Il bene: A differenza di alcune piste di pattinaggio di Ottawa che potrei menzionare, era relativamente facile da raggiungere.

non bene: Ne conteneva circa 10.500, ma se stai guardando in TV, probabilmente sembra un’arena NHL a grandezza naturale. Questo perché è stato costruito sul lato di uno stadio di calcio, il che significava che il tetto era spiovente. Da un lato, avevi molto spazio per imballarli. Ma d’altra parte, c’erano solo poche classi. L’intera faccenda è stata un’esperienza molto strana. Poi di nuovo, lo erano anche i senatori nei primi anni ’90.

Era meglio di Mullet Arena?: Forse, solo perché può ospitare il doppio dei fan. Il nome non è altro che molto divertente, anche se “Civic Center” è il nome più Ottawa che potresti inventare.

Ecco uno sguardo al primo gioco della stagione regolare, con lottatori, snowboarder e una giovane donna misteriosamente riconoscibile che canta l’inno.


Costruzione: Barclays Center di Brooklyn, casa degli isolani dal 2015 al 2020.

Il bene: Inaugurata nel 2012, questa arena è di gran lunga l’arena più moderna della nostra lista e sicuramente la migliore, supponendo che tu stia cercando un posto dove guardare una partita di basket, un concerto o qualcosa di diverso dall’hockey.

non bene: Oh, vuoi guardare l’hockey? Sì, sarebbe un problema. L’edificio non è stato progettato per quello, quindi i fan che volevano vedere gli isolani hanno dovuto sopportare le viste ostruttive intorno alla pista. E non intendo solo un post occasionale per oscurare il tuo punto: intere sezioni di ghiaccio Semplicemente non può essere visto da alcuni posti.

READ  Chiusura della MLB: aggiornamenti in tempo reale poiché si dice che la lega stia assumendo un "tono minaccioso" prima della propria scadenza

La mia parte preferita dell’era Barclays è stata quando è stato chiesto al loro CEO di tutte le opinioni bloccanti e ha spiegato pazientemente che i fan potevano Guarda il gioco sul tuo dispositivo mobile. È un fornitore di soluzioni innovative, ecco.

Inoltre, per qualche motivo c’era un SUV parcheggiato in un angolo e ci siamo andati.

Era meglio di Mullet Arena?: In generale, certo, ma per l’hockey potrebbe essere presto. Mettiamola così, quando l’arena ti fa pensare “Sai, forse preferiremmo tornare al Nassau Coliseum”, non è bello.


Costruzione: Cow Palace, casa Squali di San Jose Dal 1991 al 1993.

Il bene: Costruito nel 1941, lo stadio era ancora in piedi, in senso strettamente tecnico, funzionale quando mezzo secolo dopo fu chiesto di ospitare l’hockey NHL.

non bene: Prima di tutto, si chiamava The Cow Palace ma non c’erano mucche che camminavano sul ghiaccio, e penso che questo sia un caso di aspettative irrealisticamente alte. Inoltre, la pista effettiva era della dimensione sbagliata e poteva ospitare solo 11.000 fan. Ma forse la parte migliore della storia di Cow Palace è che la NHL considerava l’edificio troppo piccolo e obsoleto per i Golden Seals negli anni ’70, ma sembra aver cambiato idea due decenni dopo per gli Sharks. Un piccolo consiglio per i tuoi bambini là fuori: quando qualcosa è ritenuto indegno di essere associato ai sigilli d’oro della California, è un brutto segno.

Era meglio di Mullet Arena?: Potrei chiamarlo un pareggio, anche se se si attenessero al nome originale – California Livestock Pavilion – vincerebbero sicuramente.


Costruzione: Montreal Square, sede dei Montreal Wanderers e Montreal canadesidue delle quattro squadre NHL originali nella loro stagione inaugurale.

Il bene: Dopo la sua apertura nel 1898, l’arena era considerata una delle prime grandi piste di hockey del mondo. Aveva già ospitato la Stanley Cup, quando gli Habs la vinsero lì nel 1916 durante i suoi giorni pre-NHL Challenge Cup. Con una capacità di oltre 7.000 spettatori, ha avuto l’onore di ospitare la prima partita nella storia della NHL nel dicembre 1917 e ha anche potuto segnare il primo gol nella storia del campionato. Onestamente, l’arena era bellissima.

non bene: Pochi giorni dopo quel primo match, l’anello Era completamente bruciato I Wanderers hanno dovuto foldare.

Era meglio di Mullet Arena?: In breve, sì. Tutto sommato, dovremo aspettare e vedere, ma ricontrolliamo tra qualche settimana e assicuriamoci che Mullett sia ancora lì.


Costruzione: Lo Springfield Civic Center, sede degli Hartford Wailers per parte della stagione 1979-80, è stato il primo in NHL dopo il trasferimento dalla WHA.

Il bene: Il suo tetto non è crollato. So che suona come una barra bassa, ma lo era Più di quanto potremmo dire in quel momento Per l’Hartford Civic Center, dove avrebbero dovuto suonare i Wheeler.

non bene: La pista non era ad Hartford e nemmeno nel Connecticut, ma date le circostanze, probabilmente non potremmo essere più esigenti. Il problema più grande era che l’arena conteneva solo 7.627 fan, il che non era molto nemmeno per i Whalers.

READ  Celtics Warriors segnano, punti veloci: Jaylen Brown, Jason Tatum guidano Boston alla vittoria in gara 3

Inoltre, questo è stato l’edificio in cui Bret Hart ha perso il titolo intercontinentale contro The Mountie, che non ha nulla a che fare con la NHL ma è stato comunque un errore giudiziario da notare.

Era meglio di Mullet Arena?: Mentre è vero che 7627 è ancora oltre 5.000, l’ordine di Bret Hart lo spinge in pareggio.


Costruzione: Frontier Towns Square a Windsor, Ontario, Canada.

Il bene: Torniamo al 1926 per questo, e questa pista era molto bella per l’epoca. Aveva solo pochi anni e poteva contenere circa 9.000 fan. Era abbastanza bravo per la NHL e la pista ha ospitato la prima stagione della new entry di Detroit in campionato.

non bene: aspettare Ali rosse Hanno giocato la loro prima stagione in… Canada?

Tipo, sì. Non erano ancora i Red Wings – erano Cougars fino al 1930 – ma non avevano una pista di pattinaggio NHL a Detroit. Così hanno trascorso la loro prima stagione dall’altra parte del fiume a Windsor mentre aspettavano che finissero i lavori per le Olimpiadi.

A proposito, il fienile lo è Si trova ancora oggi, anche se non ospita più l’hockey. E sembra che stia cercando di adattarsi alle piste di pattinaggio nazionali all’inizio della giornata, perché ultimamente ardere di fuoco.

Era meglio di Mullet Arena?: Vedi, Mullett potrebbe non essere un luogo perfetto, ma almeno è nel paese giusto.


Costruzione: Parcheggio a Las Vegas. Come all’estero. Quando la temperatura era di 85 gradi.

Il bene: Questo è successo solo una volta, e anche questa era una partita di pre-stagione, quindi questa non era la casa a tempo pieno di nessuno. Voglio dire, dai, hockey a Las Vegas? Come se ciò accadesse.

non bene: oh ragazzo, da dove partiamo. Non c’era abbastanza spazio per costruire un’arena di dimensioni organizzative. Non sapevano fare le strisce blu con la vernice, quindi usavano la stoffa, ma poi il ghiaccio si scioglieva perché cercavano di coprirlo con un panno pesante. Non c’erano spogliatoi, quindi i giocatori hanno dovuto cambiare tenda. E alla fine del gioco, c’è stata un’infestazione di insetti, e quegli insetti sono rimasti intrappolati nel ghiaccio semi-sciolto in modo che i giocatori potessero sentire lo scricchiolio che pattinava su di esso.

Era meglio di Mullet Arena?: Hai letto l’ultimo paragrafo? Sembra fantastico, spero che lo faccia cavalieri d’oro Ho giocato nel parcheggio ogni partita.


Costruzione: The Stampede Corral, sede di Fiamme Calgary Dal 1980 al 1983.

Il bene: Prima di tutto, “Stampede Corral” è un grande nome. È molto meglio del Saddledome, e non è una cupola, quindi cosa ci facciamo qui?

Il Corral è stata la prima casa dei Flames a Calgary, dopo che la franchigia si è trasferita da Atlanta nel 1980. Ha svolto il lavoro abbastanza bene, ospitando la squadra per tre stagioni fino a quando Saddledome non è stato pronto.

non bene: La sua capacità era di soli 7.424. Aspetta, un edificio grande appena quanto una NHL in Canada? Ascoltando questi ragazzi, potresti pensare che ogni pista di pattinaggio nel paese ne abbia un minimo di 30.000.

Era meglio di Mullet Arena?: Spiacente Arizona, ma la battaglia per i nomi qui è la più grande discrepanza dai tempi di Leafs vs. coyote. (Non sono ancora stato in grado di guardare quella partita, ma presumo che i Leafs abbiano vinto alla grande.)

READ  I vichinghi scambiano i Lions per la fine del tribunale di TJ Hockenson il giorno della scadenza della NFL

Costruzione: Una vera prigione.

Il bene: 1954 Ali rosse Viaggio alla prigione di Marquette Branch Nel Michigan per giocare una partita di esibizione contro una squadra di prigionieri composta da assassini, rapinatori di banche e vandali, che potrebbe essere stata una buona pratica per l’eventuale trasferimento della squadra alla Norris Division.

Oh, e la pista di pattinaggio era fuori, rendendolo il primo gioco all’aperto nella storia della NHL.

non bene: Questo non sembra davvero un modo perfetto per presentare star come Gordie Howe, Ted Lindsay, Red Kelly e Terry Sawchuk. Ma nessuno si è fatto male, anche dopo che Wings è andato in vantaggio per 18-0 all’inizio (a quel punto tutti hanno convenuto che era meglio smettere di segnare). E non ha eliminato completamente i Wings dal loro gioco, poiché hanno continuato a vincere la Stanley Cup per quella che sarebbe stata la terza di quattro volte negli anni ’50.

Era meglio di Mullet Arena?: Farò affidamento sul “no” in questa materia.


Costruzione: Cupola del tuono. No, davvero, è così che si chiamava. era casa Fulmine Dal 1993 al 1996, dopo aver trascorso la stagione inaugurale all’Expo Hall, Padiglione del bestiame convertito Potrebbe avere il suo posto in questa lista.

Il bene: Ci siamo divertiti molto sulle piste a causa della loro piccola capacità, ma questo non era un problema con il ThunderDome. Dopo aver trascorso la prima stagione all’Expo Hall, che riusciva a malapena ad attirare 10.000 fan, Lightning ha colto al volo l’occasione di suonare in un luogo più grande. Hanno questo e altro al Dome, che ha oltre 28.000 sedi di hockey. I fulmini lo riempirono almeno per alcune notti e mantenne alcuni registri di presenza fino all’arrivo dell’età avanzata. Detengono ancora il record per La maggior parte dei fan ai playoffcomunque.

L’edificio è ancora in piedi oggi ed è stato ribattezzato Tropicana Field e meglio conosciuto come la casa dei Tampa Bay Rays.

non bene: Uhm, i Rays non sono una squadra di baseball? sì. sì. Vedete, molto prima che si giocassero a Wrigley o Fenway, la NHL permise a una delle sue squadre di trascorrere tre anni giocando sul campo da baseball.

Ci sei riuscito? Non proprio, però Non perché nessuno ci stia provando. L’edificio era troppo grande per sembrare una pista di pattinaggio, quindi l’atmosfera era chiusa. Quando era piena, era impressionante nel suo modo unico. Quando non lo era – e di solito lo era – non era molto. La visuale non era eccezionale, l’audio era un disastro, ma il team si vantava del grande e costoso tabellone segnapunti che ha aiutato.

Tutto sommato, ThunderDome non funzionava come una pista di pattinaggio e Lightning si trasferì nella superiore Amalie Arena nel 1996.

Era meglio di Mullet Arena?: Mullet potrebbe non essere una grande pista di hockey, ma almeno lo è lui è pista di hockey.

(Foto di Thunder Dome: per gentile concessione di Tampa Bay Lightning)