Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Biden e Xi si incontreranno prima del vertice del G-20

Biden e Xi si incontreranno prima del vertice del G-20

NUSA DUA, Indonesia (Reuters) – Il leader cinese Xi Jinping arriverà lunedì nell’isola indonesiana di Bali per un incontro tanto atteso con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden prima del vertice programmato del G20. accusato di tensione a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

I due leader dovrebbero discutere le ambizioni nucleari di Taiwan, Ucraina e Corea del Nord, questioni che incomberanno anche sul G20, che si aprirà martedì senza la presenza del presidente russo Vladimir Putin.

Il miliardario Elon Musk, CEO di Tesla Inc (TSLA.O) e Twitter che hanno parlato in un forum di affari che fa parte del vertice e hanno affermato che aveva “molto lavoro da fare”.

Parlando tramite il collegamento video, sembrava essere illuminato da candele, indossando una maglietta batik inviata dagli organizzatori. Ha detto che stava parlando da un luogo che aveva appena perso le forze.

Il ministro degli Esteri Sergei Lavrov rappresenterà il presidente russo al vertice del G20 – il primo da quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio – dopo che il Cremlino ha affermato che Putin era troppo impegnato per partecipare.

Alla vigilia dell’incontro di lunedì con Xi, Biden ha detto ai leader asiatici in Cambogia che le linee di comunicazione degli Stati Uniti con la Cina rimarranno aperte per prevenire conflitti, con colloqui duri quasi certi nei prossimi giorni.

Biden ha affermato che gli Stati Uniti “combatteranno vigorosamente” con la Cina “assicurando che la concorrenza non si trasformi in conflitto”, sottolineando l’importanza della pace nello Stretto di Taiwan durante un discorso al vertice dell’Asia orientale in Cambogia. Arrivato a Bali una domenica sera.

READ  La Cina afferma di aver "rimosso" il cacciatorpediniere statunitense che ha navigato vicino alle isole contese

Le relazioni tra le due superpotenze sono scese ai livelli più bassi degli ultimi decenni, segnate dalle crescenti tensioni negli ultimi anni su una serie di questioni che vanno da Hong Kong e Taiwan al Mar Cinese Meridionale, alle pratiche commerciali statunitensi e alle restrizioni sulla tecnologia cinese.

Ma i funzionari statunitensi hanno affermato che negli ultimi due mesi sono stati compiuti sforzi silenziosi da parte di Pechino e Washington per ricucire i legami.

“Questi incontri non si tengono in isolamento, fanno parte di un processo molto sostenibile”, ha affermato un funzionario dell’amministrazione Biden. “Siamo stati impegnati in una diplomazia seria e sostenuta – dozzine e dozzine di ore – di diplomazia silenziosa dietro le quinte.

“Penso che siamo soddisfatti della serietà che entrambe le parti hanno portato in questo processo”.

Biden e Xi, che hanno effettuato cinque telefonate o videochiamate da quando Biden è diventato presidente nel gennaio 2021, si sono incontrati di persona durante l’amministrazione Obama quando Biden era vicepresidente.

L’incontro si terrà lunedì al The Mulia, un hotel di lusso sulla spiaggia nella baia di Nusa Dua a Bali. La Casa Bianca ha affermato che è improbabile che rilasci una dichiarazione congiunta, ma potrebbe aiutare a stabilizzare le relazioni bilaterali.

I due leader parteciperanno martedì all’apertura del vertice del G20.

“Qualche preoccupazione”

Funzionari statunitensi hanno affermato la scorsa settimana che uno degli argomenti principali del G-20 sarebbe stata la guerra della Russia in Ucraina e che Biden sarebbe stato “impeccabile” nella sua difesa del paese europeo.

Legandosi alla loro reciproca sfiducia nei confronti dell’Occidente, Xi e Putin sono diventati sempre più vicini negli ultimi anni, riaffermando la loro partnership pochi giorni prima che la Russia invadesse l’Ucraina. Ma la Cina è stata attenta a non fornire alcun supporto materiale diretto che potesse portare a sanzioni occidentali contro di essa.

READ  I paesi dell'UE raggiungono un accordo sulle leggi sul clima dopo colloqui a tarda notte

Un funzionario dell’amministrazione Biden ha affermato che il premier cinese Li Keqiang ha sottolineato l'”irresponsabilità” delle minacce nucleari durante il vertice in Cambogia, indicando che la Cina non è a suo agio con la retorica nucleare del partner strategico russo.

L’Occidente ha accusato la Russia di aver rilasciato dichiarazioni irresponsabili sul possibile uso di armi nucleari dall’invasione dell’Ucraina a febbraio. La Russia, a sua volta, ha accusato l’Occidente di retorica nucleare “provocatoria”.

“Ci sono state aree in cui Cina e Russia hanno lavorato insieme per approfondire ed espandere le loro relazioni economiche”, ha affermato il funzionario statunitense. “Ma su alcune di queste grandi questioni, penso che ci sia indubbiamente un certo disagio a Pechino riguardo a ciò che abbiamo visto in termini di retorica sconsiderata e attività da parte della Russia”.

Domenica, Lavrov ha affermato che l’Occidente “militarizza” il sud-est asiatico nel tentativo di contenere gli interessi russi e cinesi, aprendo la strada a un ulteriore confronto con i leader occidentali nel G20.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che martedì si rivolgerà alla riunione del G20 tramite collegamento video.

Un portavoce di Downing Street ha dichiarato in una dichiarazione che il primo ministro britannico Rishi Sunak avrebbe dovuto incontrare Lavrov al vertice. Probabile anche un incontro bilaterale con Biden.

Il blocco del G-20, che comprende un’ampia gamma di paesi che vanno dal Brasile all’India e alla Germania, rappresenta oltre l’80% del prodotto interno lordo (PIL) mondiale e il 60% della sua popolazione.

Il primo ministro australiano Anthony Albanese si unirà al presidente indonesiano Joko Widodo per parlare al B20 Parallel Business Forum che si terrà lunedì prima del vertice del G20.

READ  Putin assegna il titolo onorifico al generale russo accusato di crimini di guerra a Bucha

Segnalazioni aggiuntive di Nandita Bose, Francesca Nangue, Lika Kihara e Simon Lewis a Nusa Dua; Scritto da Kay Johnson e Raju Gopalakrishnan; Montaggio di Ed Davies e Robert Persell

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.