Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Biden esorta alla pazienza gli elettori storditi dalle turbolenze economiche

Biden esorta alla pazienza gli elettori storditi dalle turbolenze economiche

Washington (AFP) – Quando si tratta di rassicurare gli americani sull’economia Questo è un anno elettorale A dispetto del suo partito, il presidente Joe Biden chiede al Paese di resistere.

È un messaggio di pazienza poiché gli elettori soffrono a causa dell’inflazione persistentePaure di una recessione La possibilità di prezzi dell’energia più elevati Nelle ultime settimane della campagna elettorale, determineranno il destino dei democratici deboli e il controllo del Congresso.

L’economia da 25 trilioni di dollari sta virando in due direzioni radicalmente diverse.

La crescita è diminuita per due trimestri consecutivi, sollevando lo spettro di una recessione. Ma il lavoro guadagna È rotolato, di cui altri 263.000 a settembre come prova della salute dell’economia. Tuttavia, l’ultimo rapporto di lavoro Le azioni sono scese Venerdì ha rinnovato le preoccupazioni che la Federal Reserve Dovrai continuare ad aumentare i tassi di interesse per mitigare l’aumento dei prezzi al consumo.

Biden ha affermato che gli ultimi numeri sono forti e hanno rallentato negli ultimi mesi in un modo che suggerisce un calo dell’inflazione. I principali paesi produttori di petrolio guidati da Arabia Saudita e Russia hanno affrontato con “delusione” la decisione della scorsa settimana di tagliare la produzione, ma il governo degli Stati Uniti prevede che la produzione interna aumenterà di 840mila barili al giorno il prossimo anno.

Parlando alla fabbrica di treni Volvo A Hagerstown, nel Maryland, Biden ha cercato di sostenere ancora una volta che c’erano più posti di lavoro in fabbrica all’orizzonte.

“Questo è il progresso che dobbiamo vedere”, ha detto il presidente. “Nel breve termine, la transizione verso una crescita più stabile che continui a produrre risultati per i lavoratori e le famiglie riducendo l’inflazione. A lungo termine, ha costruito l’economia su basi più solide. Abbiamo ancora molto lavoro da fare. Abbiamo stanno costruendo un’economia diversa da prima, un’economia migliore e più forte”.

READ  Una città giapponese è attaccata da scimmie violente: sono molto intelligenti

Tuttavia, i sondaggi mostrano che Biden ha scarsi voti nella gestione dell’economia e le persone negli Stati Uniti considerano ampiamente il paese come se stesse andando nella direzione sbagliata.

Sondaggio di settembre Dall’Associated Press-NORC Center for Public Affairs Research ha rilevato che solo il 38% degli intervistati approva la leadership economica di Biden. Il 29% degli adulti statunitensi ha affermato che l’economia sta andando bene, mentre il 71% ha affermato che sta andando male. È stato anche meglio di quanto non fosse a giugno, quando il 20% ha affermato che le condizioni erano buone e il 79% ha affermato che erano cattive.

Sebbene Biden non sia al ballottaggio dell’8 novembre, i candidati democratici stanno affrontando incessanti critiche da parte dei repubblicani che vogliono fare delle elezioni un referendum sulla performance del presidente. Con gli annunci del GOP che puntano all’inflazione e all’aumento dei prezzi del gas, c’è una crescente pressione sulla Casa Bianca per affrontare le preoccupazioni del pubblico sull’economia prima del giorno delle elezioni.

Jason Furman, che ha guidato il Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca sotto il presidente Barack Obama, ha affermato che i numeri di posti di lavoro sono stati una vittoria politica per Biden, ma ha anche avvertito delle difficoltà economiche che sarebbero arrivate quando la Federal Reserve dovrà affrontare pressioni per aumentare i tassi di interesse per affrontare l’inflazione .

“Il livello dei prezzi è ancora alto ed è probabile che l’inflazione complessiva aumenti ogni mese da luglio a ottobre a causa della dinamica dei prezzi del gas”, ha affermato Furman. Riducerlo, ha detto, “purtroppo richiederà molto tempo, forse molto dolore, perché funzionino”.

READ  Il Giorno della Vittoria in Russia segna la guerra delle nazionalità rivali

In nessun luogo la sfida dei messaggi di Biden è più evidente che nei prezzi del gas.

Per 99 giorni consecutiviLa Casa Bianca ha evidenziato un calo dei prezzi dopo il picco di giugno. Ma hanno iniziato a crescere il mese scorso e sono aumentati ulteriormente da quando l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e i suoi partner hanno annunciato forti tagli alla produzione mercoledì.

La media nazionale degli Stati Uniti è ora di $ 3,91 per gallone, secondo l’AAA. Questo è inferiore al massimo di giugno di $ 5,02, ma superiore al mese scorso ($ 3,74) e un anno fa ($ 3,27).

Alla fine di marzo, Biden ha ordinato il rilascio di un milione di barili di petrolio al giorno per sei mesi dalla Riserva strategica degli Stati Uniti Per aiutare a ridurre i prezzi. La Casa Bianca ora afferma che l’amministrazione sta valutando ulteriori rilasci per compensare i tagli dell’OPEC. La vergogna delle compagnie petrolifere ha anche cercato di spingerle ad aumentare la produzione e ridurre i loro margini di profitto.

Nel frattempo, la Fed prevede che l’inflazione si avvicinerà all’obiettivo della banca centrale di non più del 2% annuo, l’8,3% in più a settembre rispetto all’anno precedente. – Richiederà una contrazione del mercato del lavoro che potrebbe far smettere di lavorare un milione di persone.

Funzionari della Fed hanno notato il mese scorso Che il tasso di disoccupazione aumenterà l’anno prossimo al 4,4% – quasi un intero punto percentuale di aumento – se l’inflazione scende al di sotto del 3%. L’allegro appuntamento di venerdì con Biden potrebbe presto cedere il passo alle perdite.

READ  Freya, la nave tricheco affondata da 1.300 libbre in Norvegia, è stata soppressa

Tagliare la produzione dell’OPEC potrebbe significare che sarà più difficile ridurre l’inflazione, poiché l’aumento del costo del gas richiede alla Federal Reserve un’azione più aggressiva per abbassare i prezzi, il che costa più posti di lavoro.

La banca d’investimento Goldman Sachs ha indicato giovedì che i prezzi del petrolio raggiungeranno i 110 dollari al barile entro la fine di quest’anno, rispetto alla precedente previsione di 100 dollari al barile. Ciò si tradurrebbe in prezzi più alti alla pompa e darebbe ai repubblicani più prove per affermare che mette a rischio l’economia.

“Il presidente nega che l’America stia attraversando una pericolosa spirale salari-prezzo che aumenterà l’inflazione per anni, che siamo in una crisi stagflazionistica, che siamo o all’interno o all’apice di una grave recessione – tutte cose che sono, “, ha affermato il rappresentante del Texas Kevin Brady, il massimo membro repubblicano del comitato per la scrittura di modi e mezzi. Alla Camera dei rappresentanti:

___

Segui la copertura di AP sull’economia su https://apnews.com/hub/economy