Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Blue Origin e ULA avvertono che il lancio di una nave spaziale SpaceX in Florida potrebbe essere molto dirompente

Blue Origin e ULA avvertono che il lancio di una nave spaziale SpaceX in Florida potrebbe essere molto dirompente

Lui gioca

Il piano di SpaceX di lanciare il suo gigantesco razzo Starship-Super Heavy a due stadi dal Kennedy Space Center della NASA ha attirato l’attenzione e la preoccupazione di due compagnie spaziali concorrenti, che hanno avvertito i funzionari federali che il razzo alto 492 piedi deve ancora essere testato. sarebbe troppo pericoloso e potrebbe essere molto importante per lo spazioporto più trafficato del paese e per l’ambiente circostante.

United Launch Alliance e Blue Origin – che hanno una vasta presenza sulla Space Coast e vedono SpaceX come un concorrente diretto – hanno presentato preoccupazioni scritte alla FAA.

La Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti sta preparando una dichiarazione di impatto ambientale per valutare i potenziali impatti del lancio di veicoli Starship fino a 44 volte all’anno dal Pad 39A del Kennedy Space Center (KSC). SpaceX sta anche prendendo di mira una potenziale seconda piattaforma di lancio per i veicoli Starship sulla vicina stazione spaziale di Cape Canaveral.

“Poiché è il più grande razzo esistente, un incidente causerebbe danni gravi o addirittura catastrofici, mentre i normali lanci lascerebbero un impatto cumulativo sulle strutture”, hanno scritto i funzionari dell’ULA in una lettera di 22 pagine alla FAA apparecchiature critiche di supporto al lancio”.

L’ULA ha citato l’esplosione dell’astronave dell’aprile 2023 presso il sito di lancio privato di SpaceX a Boca Chica, in Texas, che ha fatto volare detriti attraverso un raggio di sei miglia. A Città del Capo, i funzionari dell’ULA hanno notato che la loro piattaforma di lancio è a sole tre miglia dal Pad 39A e che altre società si trovano nelle vicinanze.

“Se un incidente simile si verificasse di nuovo, questi detriti raggiungerebbero le operazioni dell’ULA e potrebbero ferire persone o danneggiare proprietà. Con l’aumento della spinta di lancio programmata della Starship, i detriti di un simile fallimento di lancio potrebbero raggiungere aree popolate più grandi intorno al Kennedy Space Center.”

Blue Origin impiega più di 2.700 dipendenti a tempo pieno nella contea di Brevard e ha investito più di 1 miliardo di dollari nello sviluppo del primo complesso di lancio di razzi pesanti costruito privatamente per i futuri lanci di razzi New Glenn.

Capo Canaveral: C’è un lancio oggi? Prossimo programma di lancio per i razzi di SpaceX, NASA e ULA in Florida

In una lettera di tre pagine alla FAA, i funzionari di Blue Origin hanno proposto di limitare la velocità di lancio e atterraggio dei razzi Starship Super Heavy “a un numero che abbia un impatto minimo sull’ambiente locale, sul personale impiegato localmente e sulla comunità locale”.

READ  Una straordinaria immagine dell'atmosfera di Giove scattata dalla navicella spaziale Juno della NASA rivela la foschia ad alta quota

L’ULA ha esortato il governo a considerare un’alternativa al consentire a SpaceX di portare Starship al KSC: mantenere il razzo gigante a Boca Chica, dove si trova ora.

I funzionari dei media di SpaceX non hanno risposto ai messaggi in cerca di commenti su questa storia.

Le compagnie spaziali competono per i contratti

Nei giorni successivi ai commenti della FAA da parte dei suoi rivali, il fondatore e CEO di SpaceX Elon Musk ha usato solo due parole: “Judge Origin”. Alcuni resoconti dei media hanno descritto questi commenti sullo studio ambientale della Starship come una battaglia tra miliardari, in particolare Musk e il fondatore di Blue Origin Jeff Bezos.

Tuttavia, “se una grande azienda ha la possibilità di lamentarsi di un concorrente in un forum pubblico aperto, probabilmente lo farà”, ha affermato Don Platt, direttore dello Space Airport Education Center presso il Florida Institute of Technology di Titusville.

“Bisogna tenere conto della fonte. Non vorranno consegnare le chiavi dell’industria spaziale a SpaceX E ora, sembra essere quello che sta succedendo”, ha detto Platt.

“Questo non è dovuto a qualcosa di ingiusto da parte del governo, o qualcosa del genere. È solo che SpaceX sta facendo il suo lavoro con successo e United Alliance ha difficoltà a tenere il passo”, ha detto.

Escludendo potenziali missioni Starship, i razzi SpaceX sono stati responsabili di 46 dei 49 lanci orbitali della Space Coast quest’anno. La United Alliance ha inoltre lanciato altri tre lanci, mentre i funzionari di Blue Origin sperano di iniziare a lanciare i razzi New Glenn entro la fine dell’anno.

Le tre compagnie spaziali sono in competizione per i contratti della NASA. Le tensioni sono aumentate tra SpaceX e Blue Origin dopo che la NASA ha scelto Starship per far atterrare gli esseri umani sulla luna attraverso il programma Artemis. Blue Origin ha intentato una causa contro la NASA, affermando che Starship è “estremamente complessa e ad alto rischio”.

Nel 2023, la NASA sarà in grado di aggiungere un secondo sistema di atterraggio umano al programma Artemis. La NASA ha scelto la navicella spaziale Blue Moon di Blue Origin per far atterrare gli astronauti sulla luna insieme alla navicella spaziale Starship durante le future missioni.

Blue Origin e ULA avvertono dei pericoli dei missili Starship

La Federal Aviation Administration degli Stati Uniti si sta preparando a rilasciare una dichiarazione di impatto ambientale per Starship come parte del suo processo di certificazione per autorizzare i futuri lanci dal Kennedy Space Center. Separatamente, l’aeronautica americana sta conducendo uno studio ambientale sull’obiettivo di SpaceX di spostare i lanci Starship-Super Heavy al Launch Complex 37 presso la stazione spaziale di Cape Canaveral entro il 2026.

READ  Stamattina un pezzo di razzo cinese è atterrato sulla luna

Nelle loro lettere alla FAA, Blue Origin e United Alliance hanno avvertito di una serie di rischi associati a Starship. Tra le preoccupazioni delle aziende ci sono:

  • Si prevede che le operazioni di Starship Super Heavy avranno un impatto ambientale maggiore rispetto a qualsiasi sistema di lancio operativo sulla Space Coast, ha affermato Blue Origin, sottolineando che il razzo a due stadi “può trasportare fino a 5.200 tonnellate di metano liquido per la propulsione”.
  • L’atterraggio dei booster sulla piattaforma 39A, invece di utilizzare navi senza pilota nell’Oceano Atlantico, “sposta il rischio di guasto del sistema sulle comunità, sulle imprese e sull’ambiente che circonda il Kennedy Space Center”, ha affermato la United Launch Alliance.
  • Blue Origin ha espresso preoccupazione per la sicurezza dei suoi dipendenti e delle sue risorse in caso di interruzione, citando preoccupazioni sulla diffusione di detriti, sovrapressione da esplosione, boom sonico, esplosione, incendio, rumore, tossine atmosferiche e materiali pericolosi.
  • Disabilita altri lanci. “SpaceX cerca di lanciare ripetutamente il razzo più grande mai realizzato da due siti di lancio entro un’area di sei miglia. Solo un sito di lancio di Starship probabilmente interromperebbe altri lanci nell’area e causerebbe impatti ambientali significativi”, ha affermato ULA.

Anche i residenti locali hanno sollevato preoccupazioni ambientali riguardo alla Starship

I funzionari della FAA accetteranno commenti pubblici su Starship fino al 24 giugno e ascolteranno commenti anche dai gruppi Brevard. A metà giugno, l’agenzia federale ha organizzato giornate di porte aperte al pubblico presso il Radisson Resort at the Harbour di Cape Canaveral e il Kennedy Space Center Visitor Complex. Il sito web del progetto si trova all’indirizzo faa.gov/space/stakeholder_engagement/spacex_starship_ksc

In una lettera alla FAA, il presidente della Merritt Island Wildlife Society, Charlie Venuto, ha elogiato il riutilizzo della rampa di lancio 39A per Starship, soprattutto rispetto all’opzione di costruire un nuovo complesso di lancio sulla proprietà non edificata del Kennedy Space Center.

Tuttavia, il MIWA con sede a Titusville sostiene che lo studio ambientale della FAA dovrebbe affrontare una serie di impatti ambientali dell’astronave, come:

  • Sistema di gestione delle acque piovane di qualità per proteggere il lago Indian River, ecologicamente minacciato.
  • Effetti dell’illuminazione artificiale sulla nidificazione delle tartarughe marine, degli uccelli migratori e nidificanti e della fauna notturna.
  • Impatti cumulativi sulla qualità dell’aria, danni all’ozono stratosferico, distruzione dell’habitat, capacità di praticare tecniche di gestione della conservazione come la combustione controllata e le emissioni di carbonio, tenendo conto dei razzi New Glenn di Blue Origin.
READ  NASA e SpaceX per studiare la fattibilità di spingere il telescopio spaziale Hubble intrappolato in un'orbita più alta

In una lettera di 10 pagine, i funzionari del Merritt Island National Wildlife Refuge hanno osservato che gli studi ambientali condotti dal Kennedy Space Center e dalla Cape Canaveral Space Force Station “sembrano essere azioni correlate considerate separatamente, rendendo le due analisi degli impatti, tra cui… “Gli effetti cumulativi sono meno efficienti, meno completi e richiedono una significativa complementarità reciproca tra i due.”

La Southeastern Fisheries Association ha commentato di sostenere gli sforzi di difesa nazionale e di esplorazione spaziale. Tuttavia, il gruppo vuole che lo studio della FAA includa gli impatti fisici, sociali ed economici di Starship su tutte le parti interessate, comprese le famiglie di pescatori, le comunità locali, le imprese, i ristoranti, le strutture ricettive e l’industria del turismo della Florida.

Esperto spaziale dell’Università della Florida Centrale: Avere più aziende spaziali forti è fondamentale

In una e-mail, Phil Metzger, direttore dello Stephen W. Hawking Center for Microgravity Research and Education presso l’Università della Florida Centrale, ha affermato di ritenere giusta la dichiarazione dell’ULA su Starship, perché chiede alla FAA di svolgere il proprio lavoro tenendo conto potenziali impatti sull’ambiente, sulle comunità vicine e sulle operazioni di lancio Ad altre società nel Capo.

“Hanno sottolineato che è nell’interesse dello Stato avere più società di lancio sane per garantire l’accesso allo spazio in modo che le operazioni di una società non blocchino i suoi concorrenti. Penso che tutto ciò sia legittimo e dovrebbe essere sottolineato”, ha affermato Metzger. .

Tuttavia, ha affermato di ritenere che Blue Origin abbia commesso un “grave errore” proponendo di limitare la velocità di lancio di Starship.

“Questa sarebbe la soluzione meno creativa e meno utile ai potenziali problemi di Città del Capo”, ha detto Metzger.

“Lo spazio sta diventando sempre più importante per il mondo, per la sicurezza nazionale e per la prosperità economica, e gli Stati Uniti devono aumentare il tasso di lancio – da parte di tutti i fornitori – e non creare limiti che alla fine danneggerebbero ogni azienda e la nazione nel suo complesso, ” Egli ha detto.

Per le ultime notizie dalla Cape Canaveral Space Force Station e dal Kennedy Space Center della NASA, visita floridatoday.com/space.

Brooke Edwards è una giornalista spaziale per Florida Today. Chiamala bed@floridatoday.com Oppure su X: @Brooke delle Stelle.

Lo spazio è importante per noi, motivo per cui lavoriamo per fornirti una copertura premium del settore e dei lanci in Florida. Il giornalismo richiede tempo e risorse. Per favore sostenetela iscrivendovi qui.