Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Brock Purdy dei 49ers ha ricevuto elogi per la sua fiducia nell’immagine prima del titolo NFC

San Francisco 49ers L’astro nascente Brock Purdy sta per entrare nella storia.

Un quarterback può diventare il primo rookie a guidare la sua squadra Aspetto del Super Bowl. È l’ultimo quarterback esordiente a guidare la sua squadra a un campionato di conferenza. E mentre Purdy ha vinto ognuna delle sette partite che ha iniziato, sta ricevendo elogi per un altro motivo: mettere la fede al primo posto.

L’ex star dell’Iowa State è stata aperta sulla sua religione.

Clicca qui per più copertura sportiva su FOXNEWS.COM

Il quarterback dei San Francisco 49ers Brock Purdy prega con altri giocatori dopo la vittoria per 33-17 sui Miami Dolphins al Levi’s Stadium di Santa Clara, in California, il 4 dicembre 2022.
(Jane Tesca/Digital First Media/East Bay Times via Getty Images)

Rev. Franklin Graham, CEO di Samaritan’s Purse e Billy Graham Evangelistic Association, è stato l’ultimo a congratularsi con Purdy per la sua vittoria a Dallas Cowboys Ha indicato la sua apertura riguardo alla sua fede in Dio e in Gesù Cristo.

“Ora mancano solo una partita al Super Bowl! Oltre ad essere un giocatore di football di grande talento, adoro il fatto che Brock Purdy sia così aperto sulla sua fede in Gesù Cristo”, ha scritto Graham lunedì in un post su Facebook, aggiungendo che ha incoraggiato i 49ers a vincere con un titolo del Super Bowl.

Nei giorni che hanno preceduto la partita contro i Cowboys, Purdy ha spiegato ai giornalisti come stava cercando di rimanere nel momento in mezzo a tutta l’attenzione che turbinava intorno a lui e alla sua squadra.

BRANDON BEANE, GM DI BILLS, SUL BENGAL FEATURE: ‘NON VOGLIO POSSEDERE ABBASTANZA MALE DA OTTENERE JA’MARR CHASE’

“Era il calcio, amico”, ha detto Purdy giovedì. “Non sto cercando di renderlo più di quello che è. Sono un uomo religioso, quindi è così che rimango con i piedi per terra. Non guardo il calcio come se fosse letteralmente tutto. o morire o qualcosa del genere.

“È un gioco ed è il mio lavoro, certo, e lo prendo molto sul serio, ma alla fine, so di non sapere attraverso le mie vittorie o sconfitte come persona, tipo, non è quello che sono. Non sono solo un quarterback, non sono nato per essere un quarterback e giocare a calcio.” , e questo è tutto, tipo, ho una vita e tutto il resto.

“E lo ricordo, ma allo stesso tempo, amico, sono competitivo. Adoro competere. Voglio vincere ad ogni costo e quindi, mi sono divertito anche io, quindi ci sto. È così che resto con i piedi per terra con tutto, ma sono decisamente grato e fortunato di essere lì.”qui”.

Brooke Purdy con la mano sul cuore.

Brooke Purdy con la mano sul cuore.
(Immagini Getty)

Dopo essere stato preso d’assalto in un 49ers vs Delfino di Miami A dicembre, Purdy ha detto che si era appena fidato di Dio.

Saquon Barkley spera in un accordo simile a Christian McCaffrey in free agency: rapporto

“Vai là fuori, ti prepari nel miglior modo possibile, migliori ogni giorno in allenamento e non appena ne hai la possibilità è come, ‘Cosa hai intenzione di farne? “Per me, credo e confido in Dio. Esco e gioco”.

Anche Purdy ha aperto Spettro sportivo nel 2021 sulla sua fede. Ha detto che mentre era in Iowa, ha chiesto a Dio di perdonarlo per aver messo lo sport che amava prima del suo rapporto con Dio.

“È stato solo un ottimo promemoria di dove si trova la mia identità e dove si trova”, ha detto. E questo è in Gesù. E mi affido ancora a lui. Ancora una volta, il giorno dopo non sono uscito e non ho lanciato per 500 yard e lui era un ottimo quarterback, ma era questa pace che avevo con lui sapendo che, “Ehi , non importa cosa dovrò passare attraverso una palla College football, Dio e Gesù saranno la mia identità. Qualunque cosa incontri, non ne sarò influenzato. ‘Ho una grande base in essa.'”

Clicca qui per l’app FOX NEWS

Ora, Purdy è un’altra vittoria lontano da un’improbabile apparizione al Super Bowl LVII.