Luglio 19, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Budget della NASA 2023: la proposta da 26 miliardi di dollari di Biden apre la strada alla prima esplorazione umana su Marte

Budget della NASA 2023: la proposta da 26 miliardi di dollari di Biden apre la strada alla prima esplorazione umana su Marte

Nelson ha affermato che la cifra è dell’8% in più rispetto ai livelli di spesa federale applicabili o al conto degli stanziamenti dell’anno fiscale 2022.

“È maggiore di un numero, di una statistica o di un dato di fatto di ciò che rappresenta la richiesta di budget del presidente”, ha affermato Nelson in una nota.

“Questo budget riflette la fiducia dell’amministrazione Biden-Harris nella straordinaria forza lavoro che rende la NASA il posto migliore in cui lavorare nel governo federale”, ha affermato Nelson. “È un investimento nelle aziende e nelle università che collaborano con la NASA in tutti i 50 stati e nei posti di lavoro ben pagati che creano. È un segnale per supportare le nostre missioni in una nuova era di esplorazione e scoperta”.

La richiesta è stata presentata al Congresso lunedì nell’ambito di Il budget proposto dal presidente Joe Biden per l’anno fiscale 2023. I funzionari della NASA ritengono che la richiesta di Biden consentirà alla NASA di continuare a investire nel programma Artemis, che mira a far sbarcare la prima donna e la prima persona di colore sulla luna nel 2025, oltre a fornire ulteriori ricerche sulla crisi climatica e promuovere la diversità, l’uguaglianza e inclusione.

La missione di Artemide per fare la parte del leone

La maggior parte della richiesta di budget di 26 miliardi di dollari sarà assegnata al programma Artemis.

Il budget ha stanziato 7,6 miliardi di dollari per l’esplorazione dello spazio profondo e 4,7 miliardi di dollari per lo sviluppo di sistemi di esplorazione.

Artemis è il programma che non solo riporterà gli esseri umani sulla Luna e creerà una presenza sostenibile ea lungo termine sulla Luna, ma preparerà anche la NASA per la prima esplorazione umana di Marte.

“Il nostro obiettivo è applicare ciò che abbiamo imparato vivendo e lavorando sulla Luna e poi continuare nel Sistema Solare”, ha detto Nelson. “Il nostro piano è che gli umani camminino su Marte entro il 2040”.

4,7 miliardi di dollari saranno utilizzati per sostenere missioni lunari, come il finanziamento della navicella spaziale Orion e del razzo Space Launch System che farà atterrare gli astronauti sulla Luna. 1,5 miliardi di dollari saranno stanziati per finanziare una nuova competizione per lo sviluppo di lander lunari sostenibili, cosa che è stata Annunciato la scorsa settimana dalla NASA.

“Ricordi cosa è successo dopo il programma Apollo? Hai avuto diverse generazioni di ingegneri, scienziati e tecnici che sono usciti tutti come risultato dello straordinario lavoro su Apollo”, ha detto Nelson. “Ma ora, la generazione di Apollo ha passato il testimone alla generazione di Artemide. E questa nuova generazione è pronta a spingere i confini di ciò che sappiamo essere possibile”.

READ  I ricercatori fanno una scoperta sorprendente sulla luna lontana

Sorveglianza satellitare e tecnologia spaziale

La richiesta di budget include anche 2,4 miliardi di dollari che potrebbero finanziare il monitoraggio del clima e del tempo, l’uso di satelliti per osservare il nostro pianeta e altre ricerche per creare una migliore comprensione della crisi climatica.

La NASA lancia il gigantesco razzo lunare Artemis I sulla piattaforma di lancio

Nelson ha affermato che il budget del presidente consentirebbe alla NASA di lanciare l’Earth Information Center. Il centro monitorerà i gas serra e altre condizioni sulla Terra in coordinamento con altre agenzie e partner, integrando i dati provenienti da satelliti e telescopi per misurare l’acqua, la terra, il ghiaccio e l’atmosfera del nostro pianeta.

Date le collaborazioni commerciali in corso della NASA, l’agenzia ha richiesto 1,4 miliardi di dollari per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie spaziali in grado di ridurre i costi, migliorare le capacità della missione e creare più posti di lavoro per l’industria spaziale commerciale statunitense.

“La nostra partnership con l’industria ha già consentito una maggiore ricerca scientifica e, a dicembre, la NASA ha firmato accordi con tre società statunitensi per sviluppare progetti per stazioni spaziali e altre destinazioni commerciali, prima in orbita terrestre bassa e poi chissà cosa, da -Orbita terrestre).”

Questo budget fornisce finanziamenti per questi sforzi. Consente un’economia commerciale in orbita terrestre bassa, dove gli Stati Uniti manterranno una presenza continua dopo Previsto il ritiro per la Stazione Spaziale Internazionale.

Notando che la prima “A” della NASA sta per aeronautica, Nelson ha affermato che 970 milioni di dollari del budget andranno alla ricerca sul volo che può migliorare l’aviazione per tutti. Ciò include la riduzione dell’impatto dell’industria aeronautica sul clima globale e lo sviluppo di velivoli di nuova generazione che saranno più sicuri, più fluidi, più puliti e più silenziosi.

READ  Scopri i segreti dell'abbondanza delle specie

Infine, ci sono 150 milioni di dollari per sostenere l’Office of Science, Technology, Engineering, and Math Sharing della NASA, fornendo ulteriore supporto per gli sforzi e le attività educative, in particolare nelle aree svantaggiate.