Luglio 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Celine Dion afferma che la felicità può innescare i sintomi della sindrome della persona rigida

Celine Dion afferma che la felicità può innescare i sintomi della sindrome della persona rigida

Celine Dion afferma che i sintomi della sindrome della persona rigida possono manifestarsi facilmente.
Cristiano Vereg

  • Celine Dion afferma che i sintomi della sindrome della persona rigida possono essere facilmente attivati.
  • La cantante di “My Heart Will Go On” ha parlato delle sue condizioni durante un’intervista con Hoda Kotb oggi.
  • Dionne ha anche raccontato di aver avuto sintomi fino al 2008.

Celine Dion afferma che i sintomi della sindrome della persona rigida possono essere facilmente innescati da quasi tutto, comprese le risate.

In un’intervista con Hoda Kotb, andata in onda martedì sulla NBC, Dionne ha parlato della realtà di convivere con questa condizione medica.

“Tutto può motivarmi a ottenere qualcosa”, ha detto Dion a Kotb. “Troppo lavoro, non abbastanza lavoro. Se sto seduto tutto il giorno, sarò traballante. E cammino traballante.” Ha detto che se avesse chiesto al suo terapeuta di esercitarle troppa pressione, ciò avrebbe potuto causare problemi. “Potrei avere una malattia ed entrare in crisi”, ha detto.

Il cantante ha parlato in dettaglio di altri fattori scatenanti che possono causare spasmi muscolari.

“La felicità, il suono, il tocco inaspettato. Quindi non voglio pensarci troppo, ma devo esserne consapevole”, ha detto Dion.

Durante un segmento dell’intervista della NBC, Erin Taylor Brodsky – la regista del suo prossimo documentario “I Am: Celine Dion” – si è unita al duo per parlare della sua esperienza in prima persona come testimone di uno degli attacchi medici di Dion.

“È stato molto veloce. Stava ridendo e cinque secondi dopo eravamo in una stratosfera completamente diversa”, ha detto Taylor. “Aveva un crampo al piede e ho pensato: ‘Non mi sembra giusto'”.

READ  A Michael Shannon non era permesso avvicinarsi ad una moto sul set di "Bikeriders", dice il regista.

Nel giro di pochi minuti, Dionne non fu più in grado di parlare poiché i suoi muscoli del corpo si irrigidirono.

“È stato il momento più straordinario e scomodo della mia vita”, ha detto Brodsky “come regista, ma anche come madre, come essere umano, perché non sapevo cosa stesse succedendo”. “Eravamo così vicini e il suo corpo stava assumendo qualcosa di inimmaginabile, e non ero sicuro che lei lo sapesse, e non ero sicuro che sarebbe sopravvissuta.”

Dionne si è ripresa dopo che la sua squadra ha somministrato farmaci, secondo l’intervista.

Cantante di “My Heart Will Go On”. Annunciato per la prima volta era Diagnosi della sindrome della persona rigida Nel dicembre 2022.

Durante l’intervista alla NBC, ha detto di aver avuto i sintomi della malattia fino al 2008, ma ha scelto di superarli per poter continuare a fare tournée e ad esibirsi per i suoi fan.

Sindrome della persona rigida È una malattia neurologica rara e progressiva che può causare sintomi come rigidità muscolare e spasmi.

Secondo il Istituto Nazionale dei Disturbi Neurologici e dell’IctusLe persone con la sindrome della persona rigida possono anche sperimentare una maggiore sensibilità al rumore, al tatto e al disagio emotivo, che possono portare a spasmi muscolari.

È una malattia molto rara che colpisce Uno su un milionesecondo una stima, secondo un’organizzazione nazionale per i disturbi rari.

Non esiste una cura per la sindrome della persona rigida, ma esiste Modi con cui i pazienti possono gestire la loro condizioneanche attraverso farmaci e terapie.

Ad aprile, la Dion aveva dichiarato a Vogue Francia di andare in terapia cinque giorni alla settimana e di allenarsi “come un’atleta” come parte del suo piano di trattamento.

READ  Julia Garner sarà la protagonista di Wolf Man per Blumhouse, Universal - The Hollywood Reporter

“Dal mio punto di vista ho due opzioni: o mi alleno come un atleta e lavoro molto, oppure smetto di lavorare e basta, sto a casa, ascolto le mie canzoni, sto davanti allo specchio e canto da solo. “, ha detto Dion.

Durante l’intervista alla NBC, la cantante ha anche detto a Kotb che era determinata a tornare sul palco.

Ha detto a Hoda: “Tornerò sul palco, anche se dovessi gattonare, e anche se dovessi parlare con le mani, lo farò”. “Sono Celine Dion, perché oggi la mia voce sarà ascoltata per la prima volta, non solo perché devo, o perché ne ho bisogno. Ma perché lo voglio. E mi manca”, ha detto Dion.

L’intervista della NBC può essere trasmessa in streaming su Peacock.

“I Am: Celine Dion” sarà presentato in anteprima il 25 giugno su Prime Video.