Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chris Hipkins sostituirà Jacinda Ardern come Primo Ministro della Nuova Zelanda

WELLINGTON (Reuters) – Chris Hipkins, che ha svolto un ruolo significativo nella risposta della Nuova Zelanda alla pandemia di COVID-19, sostituirà Jacinda Ardern come primo ministro dopo essere emerso sabato come unico candidato alla guida del partito laburista al governo. .

Hipkins, 44 anni, dovrebbe essere insediato come nuovo leader in una riunione di 64 parlamentari laburisti, o caucus, domenica.

“Penso che siamo una squadra incredibilmente forte”, ha detto Hipkins in una conferenza stampa dopo che il partito ha annunciato che era l’unico candidato.

“Abbiamo attraversato questo processo con unità e continueremo a farlo. Mi sento davvero fortunato a lavorare con un gruppo così straordinario di persone che si impegnano davvero a servire il popolo della Nuova Zelanda”.

Hipkins non sarebbe stato coinvolto nei suoi piani politici. Ha detto che il rimpasto proposto da Ardern andrà avanti, ma è probabile che il ministro delle finanze Grant Robertson continui a ricoprire il ruolo.

Ha detto di aver parlato con il primo ministro australiano Anthony Albanese, che ha twittato che i due hanno avuto una “calda discussione”.

Lotta dura

Giovedì, in un annuncio a sorpresa, la Ardern ha detto che “non ha più un carro armato” per guidare il paese e si sarebbe dimessa.

Eletto per la prima volta in Parlamento per i laburisti nel 2008, Hipkins è diventato un nome familiare che guida la risposta del governo alla pandemia. È stato nominato ministro della Salute nel luglio 2020 prima di diventare ministro della risposta al coronavirus alla fine dell’anno.

Attualmente è Ministro della Polizia, dell’Istruzione e della Funzione Pubblica, nonché Presidente del Parlamento.

READ  Almeno 12 morti mentre l'assedio dell'hotel entra in Somalia il secondo giorno

Un sondaggio del personale dei media locali condotto venerdì da Horizon Research ha rilevato che Hepkins era il probabile candidato più popolare tra gli elettori, con il sostegno del 26% degli intervistati.

La neozelandese Eva Murphy ha dichiarato ad Auckland di avere una grande sfida davanti.

“Non riempirà il posto che ha Jacinda e sarà interessante vedere cosa farà il Labour in termini di campagna nel prossimo anno e non vediamo l’ora di vedere cosa succede”, ha detto.

La conferma di Hipkins da parte dei legislatori laburisti domenica pomeriggio dovrebbe essere una formalità. Ardern avrebbe quindi rassegnato le sue dimissioni al governatore generale della Nuova Zelanda prima che Hopkins fosse nominato.

Se confermato, Hipkins sarebbe primo ministro fino alla scadenza del mandato del partito.

Il 14 ottobre si terranno le elezioni generali e alcuni sondaggi di opinione mostrano che i laburisti seguono il Partito nazionale neozelandese all’opposizione.

Il sondaggio della Federazione coreana dei contribuenti pubblicato venerdì, basato sui dati precedenti all’annuncio delle dimissioni di Ardern, ha mostrato che il tasso di approvazione dei laburisti è sceso al 31,7%, dietro il 37,2% dei cittadini.

Il Partito dei Verdi della Nuova Zelanda, un partner tradizionale del Partito laburista, ha dichiarato in una dichiarazione che non vede l’ora di lavorare con Hipkins.

Il leader del Partito dei Verdi James Shaw ha dichiarato: “Chris sarà un eccellente Primo Ministro e non vediamo l’ora di continuare il nostro lavoro insieme, per il resto di questo mandato e oltre”.

Lo riferisce Lucy Kramer. Segnalazione aggiuntiva di Jill Gralow ad Auckland. Montaggio di Deba Babington, Rosalba O’Brien e William Mallard

READ  Combattenti volontari ucraini usano un carro armato chiamato "Rabbit" contro le forze russe

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.