Novembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come Golden State ha battuto i Celtics nelle finali NBA

Tania Ganguli

BOSTON – Si scopre che la dinastia si è appena fermata.

Golden State ha vinto di nuovo il campionato NBA, quattro stagioni dopo l’ultima. È il settimo e quarto titolo in franchising per le sue tre stelle: Stefano CurryE il Klay Thompson E il Draymond Greenche hanno passato gli ultimi dieci anni a crescere insieme, a vincere insieme e negli ultimi tre anni a imparare quanto può essere fragile il successo.

Giovedì, hanno sconfitto i Boston Celtics, 103-90, nella sesta partita delle finali NBA. Hanno vinto la serie, 4-2, e hanno festeggiato la loro vittoria sul parquet del TD Garden, sotto le 17 bandiere del campionato, davanti a una folla frustrata di rivoluzionari.

Con 24 secondi rimasti nel gioco, Curry ha trovato suo padre vicino alla linea di fondo, lo ha abbracciato e tremato mentre piangeva tra le sue braccia. Poi Carrie è tornata in gioco. Si mise le mani sulla testa e si accovacciò, poi cadde in campo.

“Penso di essere svenuto”, ha detto in seguito Curry.

Ha pensato agli ultimi mesi di qualificazione, ai tre anni passati, a persone che non pensavano potesse essere di nuovo qui.

“Ti viene la pelle d’oca solo al pensiero di tutti quegli scatti e loop che abbiamo passato per tornare qui”, ha detto Carey.

Curry, che ha segnato 34 punti in una partita vinta, è stato nominato giocatore più prezioso della finale. Questa è stata la prima volta nella sua carriera che ha vinto il premio.

“Senza di lui, niente di tutto questo accade”, ha detto l’allenatore del Golden State Steve Kerr. “Per me questa è la ciliegina sulla torta”.

a lui attribuito…Cena di Alison per il New York Times

Modalità Battaglia di Boston.

I Celtics hanno condotto 14-2 per aprire la partita, giocando meglio di quanto hanno fatto nel loro inizio poco brillante per Gara Cinque, ma la potenza di fuoco di Golden State ha minacciato di sopraffarli. Per quasi sei minuti di gioco dalla fine del primo quarto all’inizio del secondo, Boston non è riuscito a segnare.

Golden State aveva un vantaggio di 21 punti nel secondo quarto e ha mantenuto quella differenza all’inizio del terzo.

Con 6 minuti e 15 secondi dalla fine del terzo inning, Curry ha segnato il suo terzo della partita, dando alla sua squadra un vantaggio di 22 punti. Tese la mano destra e indicò il suo anulare, sicuro di essere sulla buona strada per vincere il quarto anello del campionato.

Questo momento potrebbe aver motivato i Celtics, che hanno risposto con un punteggio di 12-2. Alla fine, però, avevano molto terreno da recuperare.

READ  Cavalli esce dal Tour de France dopo l'orribile incidente in una giornata difficile per FDJ

Golden State celebrato dopo due stagioni record, una delle quali l’ha resa la peggiore squadra della NBA, i cui giocatori e allenatori hanno trascorso quelle stagioni in attesa che gli infortuni di Thompson guarissero, che gli infortuni (meno) di Curry guarissero e per nuovi o piccoli pezzi del loro squadra. Elenco dei candidati per ruoli importanti.

Quando sono tornati integri, il nucleo di tre giocatori ha parlato di consolidare la sua eredità.

Erano molto più giovani quando i loro viaggi iniziarono insieme. Golden State ha arruolato Curry nel 2009, Thompson nel 2011 e Greene nel 2012.

Curry aveva 27 anni quando hanno vinto il loro primo campionato insieme nel 2015. Sia Thompson che Greene ne avevano 25.

Questa stagione è stata anche la prima di Kerr come capo allenatore.

Golden State è andato 67-15 ed è rimbalzato durante i playoff alle finali NBA, e non aveva idea di quanto fosse difficile arrivarci. L’anno successivo, la squadra stabilì un record di campionato con 73 vittorie in una stagione regolare, ma perse durante il viaggio di ritorno in finale. Kevin Durant Unendosi alla squadra in free agency quell’estate, Golden State vinse i due campionati successivi, diventando una delle più grandi squadre nella storia della NBA.

Gli eroi sono cresciuti come persone e come giocatori durante questa estensione. Carrie e Greene hanno aggiunto i bambini alle loro famiglie. Erano rockstar in viaggio, con una folla di fan che li aspettava nei loro hotel. Tre campionati in quattro stagioni hanno fatto sembrare Golden State invincibile.

Solo gli infortuni possono fermarli.

La corsa delle famiglie si è conclusa in modo devastante nel 2019 durante la quinta apparizione consecutiva alle finali. Durant ha avuto un infortunio al polpaccio, poi si è rotto il tendine d’Achille destro nella quinta partita delle finali contro Toronto e ha lasciato la squadra in rete in bassa stagione. Thompson si è rotto l’ACL al ginocchio sinistro durante la partita successiva. I Raptors hanno vinto il campionato quel giorno.

a lui attribuito…Jim Wilson/The New York Times

“Era la fine di un’era per Oracle”, ha detto Curry, riferendosi all’ex Golden State Arena di Oakland, in California. La squadra si è trasferita al Chase Center di San Francisco nel 2019. “Ti stai preparando per l’estate, stai cercando di riorganizzarti e vedere cosa succede il prossimo anno”, ha aggiunto.

Le due assurde stagioni che sono seguite sono state difficili per tutti loro, ma non più di Thompson, che si è anche strappato il tendine d’Achille destro durante l’autunno 2020, mettendolo da parte per un altro anno.

READ  "Spero che mi ami ancora"

Durante le finali di quest’anno, pensa molto a quel viaggio.

“Non cambierei nulla”, ha detto Thompson. “Sono così grato e tutto ciò che ho fatto fino a quel momento ha portato a questo”.

Con l’avvicinarsi di questa stagione, non ci si aspettava che Golden State tornasse su questa fase così presto. Ciò era particolarmente vero perché con l’avvicinarsi della stagione, la data del ritorno di Thompson non era chiara.

Ma allora, speriamo. Golden State ha aperto la campagna 2021-22 con vittorie in 18 delle prime 20 partite. La squadra ha trovato una gemma Gary Payton IIche è stato squalificato da altre squadre a causa delle sue dimensioni o perché non era un tiratore da 3 punti. Andrea Wigginsche è stata acquisita nel commercio del 2020 con lo stato del Minnesota, kevon looneyche è stato arruolato settimane dopo il campionato 2015, e Jordan Paul, che è stato scelto alla fine del primo turno nel 2019, hanno mostrato perché la squadra li apprezza così tanto.

Curry ha stabilito un record in carriera con tre colpi Ha fatto da mentore ai giocatori più giovani della squadra.

Chi può dire quanto potrebbe essere brava questa squadra una volta che Thompson tornerà?

Questa risposta è arrivata nei playoff.

Il Golden State ha sconfitto i Denver Nuggets in cinque partite e i Memphis Grizzlies in sei partite. poi Dallas ha disputato solo una partita del Golden State nelle finali della Western Conference.

Curry, Thompson e Greene, l’unità di cinque round finali consecutivi, è entrata nella serie di campionato di quest’anno completamente cambiata.

“Le cose che apprezzo oggi, non le ho apprezzate necessariamente”, ha detto Green. “Nel 2015 odiavo scattare foto, sai, non ho messo insieme due foto. Ad esempio, amico, questi ricordi sono così importanti. “

a lui attribuito…Cena di Alison per il New York Times

Hanno promesso di non dare per scontata nessuna parte dell’esperienza delle finali, nemmeno le parti negative.

Per tutta la serie, i fan di Boston hanno fatto il tifo per Green usando un’imprecazione. Durante una celebrazione dello champagne negli spogliatoi dopo la partita, i suoi compagni di squadra li hanno imitati.

“È bellissimo”, ha detto Greene. “Abbracci i tempi difficili, è quello che facciamo ed è così che raggiungiamo la vetta. Per noi è stata una cosa bellissima. Sentire i miei compagni di squadra cantarlo, non potrebbe essere molto meglio”.

Hanno affrontato i Boston Celtics da giovani, proprio come nel 2015, guidati dagli anni Venti Jason TatumE il Jaylyn Brown E il Marco Intelligentesponsorizzato dall’anziano statista Alhorford. I Celtics hanno fatto praticamente tutto nel modo più duro mentre perseguivano il diciottesimo campionato della franchigia.

READ  Riunione del consiglio di amministrazione della CFP, con 'Momentum' verso l'allargamento dell'allegato

che essi ha spazzato la finestra Al primo turno invece è andato Sette partite contro i Milwaukee Bucks e il Miami Heat. che essi Ha vinto quando hanno dovutoE hanno commesso molti colpi di stato sconsiderati quando non lo hanno fatto.

Boston era la più piccola, Più forte e più atletico squadra in finale. I Celti non avevano paura del Golden State, o del Grand Theatre, e lo dimostrarono vincere la partita 1 Sulla strada. Fino a 5. giocoI Celtics non hanno perso partite consecutive nei playoff.

Curry si stava facendo strada contro la difesa di Boston nella partita 4, Segnando 43 punti. Poi in gara 5 i Celtics hanno sventato i loro sforzi, solo loro I suoi compagni di squadra costituiscono il terreno perduto.

In una conferenza stampa mercoledì pomeriggio, Green ha ricordato un momento durante il viaggio del Golden State a Boston da San Francisco tra le partite 5 e 6. Lui, Thompson e Carey erano seduti insieme quando Bob Myers, direttore generale della squadra e capo delle operazioni di basket, ha visto loro.

È come: ‘Amico, voi ragazzi siete divertenti. Siete ancora seduti insieme. Non capite tutti, sono 10 anni. Come se non succedesse. Green ricorda che gli uomini sedevano ancora insieme allo stesso tavolo. “È come, ‘I ragazzi non fanno nemmeno parte della stessa squadra da 10 anni, figuriamoci seduti allo stesso tavolo a godersi una conversazione e stare l’uno con l’altro. “

In una conferenza stampa separata pochi minuti dopo, a Thompson è stato chiesto di quel momento e perché i tre si godono ancora la reciproca compagnia. Carrie rimase al muro, a guardare, aspettando il suo turno per parlare.

“Beh, non ne so nulla”, ha detto Thompson. “Devo a Draymond dei soldi del domino, quindi non voglio vederlo troppe volte.”

Curry si piegò in vita, raddoppiato in una tranquilla risata.

“Ero mezzo addormentato”, ha continuato Thompson. “Draymond e Bob hanno chiacchierato per sei ore durante un viaggio in aereo. Stavo solo cercando di dormire un po’.”

a lui attribuito…Jim Wilson/The New York Times

Carrey in seguito ha detto: “Tutti i personaggi sono molto diversi. Ognuno proviene da background diversi. Ma abbiamo tutti camminato intorno all’unità collettiva di come facciamo le cose, che sia negli spogliatoi, sull’aereo, negli hotel, come qualsiasi cosa altro. Sappiamo come divertirci. E manteniamo le cose leggere, ma capiamo anche cosa stiamo cercando di fare e perché è tutto così importante in termini di vittorie”.

Il giorno successivo hanno vinto insieme il loro quarto campionato. Si radunarono in mezzo alla folla e saltarono insieme. Quando Curry ha vinto l’MVP in finale, hanno cantato “Best Player” insieme a tutti gli altri sul palco.

Molto tempo dopo la fine della celebrazione, Thompson e Carrie rimasero lì insieme, a volte seduti insieme, a volte ballando insieme. Thompson ha guardato il podio e ha detto che non voleva andarsene.

Curry è sceso prima di Thompson, ma è rimasto primo in cima. Tenendo un sigaro tra le labbra, teneva nella mano sinistra il trofeo del miglior giocatore.