Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come vedi la cometa verde nel cielo dello Utah giovedì?

Tempo di lettura stimato: 1-2 minuti

Salt Lake City – Giovedì, una vibrante cometa verde passerà nel cielo notturno sopra lo Utah.

Gli scienziati ritengono che questa cometa sia stata visibile l’ultima volta circa 50.000 anni fa nel Paleolitico superiore, un’epoca in cui i Neanderthal vagavano ancora per la Terra. La cometa ha un’orbita ampia ed eccentrica attorno al Sole e potrebbe non avvicinarsi mai più alla Terra.

chiamato la cometa Cometa C / 2022 E3 (ZTF) È stato appena scoperto nel marzo dello scorso anno. Dalla sua scoperta, è diventato significativamente più luminoso e può essere abbastanza luminoso da essere visto ad occhio nudo mentre passa davanti alla costellazione della Corona Boreale nel cielo prima dell’alba. Tuttavia, vederle non è garantito, perché la luminosità delle comete tende a fluttuare in modo imprevedibile.

Il 12 gennaio sarà a il fondo, il punto più vicino al sole. Prima dell’alba, intorno alle 4 del mattino, puoi trovarlo alto nel cielo di nord-est, fluttuante nella costellazione Corona borealeche Leonard Thomas, appassionato di astronomia e conduttore radiofonico di KSL NewsRadio, ha detto che sembra un “cerchio lampeggiante”.

Una mappa della costellazione della NASA mostra la Corona Boreale nel cielo notturno.
Una mappa della costellazione della NASA mostra la Corona Boreale nel cielo notturno. (Immagine: NASA)

Thomas consiglia di usare il binocolo per vederlo e ha detto che potrebbe apparire come una striscia nel cielo. Presto passerà di nuovo la Terra nel suo punto più vicino il 2 febbraio.

Se non sei nelle prime ore del mattino, puoi guardare la cometa in un live streaming gratuito da Progetto Telescopio Virtuale su di essi Canale Youtube alle 9:00 di giovedì.

Ultime storie di scienza

Altre storie che potrebbero interessarti

READ  La navicella spaziale Artemis 1 prenderà il volo domenica per portare a termine una missione storica