Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Covid facilita il blocco tra la rabbia pubblica per gli incendi mortali di Urumqi in Cina



Cnn

I funzionari cinesi hanno detto sabato che alleggeriranno un blocco di Covid di un mese nella regione occidentale del paese. Xinjiang “In fasi” a seguito di un devastante incendio in un condominio nel capoluogo regionale Urumqi.

Almeno 10 persone sono state uccise e nove ferite fuoco L’esplosione è avvenuta giovedì, secondo i vigili del fuoco locali, e la rabbia pubblica per la tragedia è cresciuta con la pubblicazione di filmati che sembrano mostrare le misure di blocco che ritardano l’accesso dei vigili del fuoco alla scena e il raggiungimento delle vittime.

Un video che è circolato ampiamente sui social media cinesi venerdì sera mostrava un folto gruppo che marciava verso un edificio governativo a Urumqi e cantava “fine al blocco”, mentre un altro mostrava alcuni residenti che sfondavano le barriere del blocco e litigavano con le autorità.

Il dissenso sul governo è cresciuto in tutta la Cina nelle ultime settimane Blocchi intermittenti zero-covidI funzionari insistono che ciò è necessario per proteggere la vita delle persone dal virus.

Nella città centrale di Zhengzhou questa settimana, i lavoratori del mondo La più grande fabbrica di assemblaggio di iPhone Hazmat si è scontrato con i funzionari della sicurezza competenti per ritardi nei pagamenti dei bonus e regole covid confuse.

Miniatura del video Conflitti industriali in Cina

Il video mostra i lavoratori che si scontrano con la polizia nella più grande fabbrica di assemblaggio di iPhone del mondo

Giovedì, nella tentacolare città di Chongqing nel sud-ovest, una residente ha partorito. Discorso amaro Ha criticato il blocco Covid nel suo complesso residenziale. “Senza libertà, morirò!” Ha gridato alla folla esultante, che lo ha salutato come un “eroe” e lo ha strappato dalle grinfie di diversi agenti di polizia che hanno cercato di portarlo via.

Urumqi, con una popolazione di oltre 4 milioni, è stata sottoposta a un rigoroso blocco da agosto, sebbene le sue infezioni giornaliere da Covid continuino ad aggirarsi intorno ai 100 nonostante le misure.

Parlando in una conferenza stampa sabato, i funzionari del governo locale hanno promesso di allentare le misure di blocco nei quartieri classificati come “a basso rischio” dalle autorità in “fasi”.

I residenti di queste aree sono autorizzati a lasciare i loro edifici durante periodi scaglionati della giornata, ma non possono lasciare i loro complessi residenziali fino a quando tutti i complessi del quartiere non saranno classificati come aree “a basso rischio”.

Chui Rong, capo della campagna per Urumqi, ha affermato che la città ha “praticamente eliminato i casi di Covid nella comunità” a causa delle misure di blocco.

Ma non ha ammesso che ci siano state proteste e non ha fornito alcuna tempistica chiara per allentare le misure o specificare quanti residenti sarebbero stati in grado di lasciare le loro case o complessi dopo l’annuncio.

Pechino lotta ancora

Il video mostra rare proteste a Pechino mentre il leader cinese cerca di estendere il suo governo

Nel frattempo, Pechino spera di ammorbidire il suo approccio zero-covid – dopo piccoli allentamenti in alcuni requisiti di quarantena – mentre la Cina si avvia verso il suo quarto inverno di pandemia, che sta iniziando a svanire tra un’ondata di casi.

Questa settimana, secondo la Commissione Sanitaria Nazionale, il numero di casi di Covid nel Paese ha raggiunto livelli record.

READ  Classifica del British Open 2022: copertura in diretta, punteggi del golf oggi, punteggi di Rory McIlroy nel round 3 a St Andrews.