Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elijah Wood e il film originale “Il Signore degli Anelli” hanno respinto i critici razziali di “Rings of Power”

Elijah Wood e il film originale "Il Signore degli Anelli" hanno respinto i critici razziali di "Rings of Power"
Diversi artisti della nuova serie Amazon “Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere” hanno intrappolato commenti odiosi da parte degli spettatori che Ha criticato il casting di persone di colore Come Elfi, Nani e Harfoots, tra le altre razze immaginarie. (La maggior parte dei ruoli sono stati creati per lo spettacolo, tra cui l’elfo Silvan Arondir, interpretato da Ismael Cruz Córdova, e la principessa Disa la nana, interpretata da Sophia Nomvete, due attori che erano bersaglio di lettere odiose.)
I membri dello staff hanno parlato dei commenti razzisti che hanno ricevuto e ora hanno il supporto dell’originale Hobbit LegnaE il AstinE il Dominic Monaghan e Billy Boyd, che hanno interpretato rispettivamente Frodo, Samways, Merry e Pippen. Tutti e quattro gli attori sono apparsi vestiti con abiti che dicevano, in elfico, “Sei tutti benvenuti qui”, insieme a diverse orecchie di personaggi diversi in una gamma di tonalità della pelle. (Tolkien è stato creato Vari dialetti dell’elfico per il suo lavoro.)
Il camicie E i cappelli sono realizzati da Don Marshall, un utente di TikTok con oltre 590.000 follower Coinvolti “Trattenendo i fatti di ‘LOTR’.” All’inizio di questo mese, Marshall, che ha espresso il suo entusiasmo per la nuova serie e i suoi nuovi personaggi, ha chiesto ai suoi fan di aiutarlo a identificare gli utenti che hanno lasciato commenti razzisti sui suoi video, dire Ne ha già bloccati circa 100.
J.R.R. Tolkien, che scrisse la trilogia “Lo Hobbit” e “Il Signore degli Anelli” tra la prima e la seconda guerra mondiale e nel periodo successivo alcuni lettori lo accusarono di abbracciare idee razziste nei suoi romanzi, in particolare nelle sue raffigurazioni di Elfi, Nani e Orchi. E la trilogia di film di Jackson, “Il Signore degli Anelli”, vede persone di colore in ruoli cruciali.
“Anelli del potere” Nel frattempo, presenta persone di colore nei ruoli centrali, tra cui Cordova, Numfit e Nazanin Boniadi, che interpreta Bronwyn. Attrice anglo-iraniana ringraziare “La donna testarda, coraggiosa e resiliente della sua terra natale” per ispirare il suo personaggio.
Ma alcuni fan sono rimasti indignati dalla nuova Terra di Mezzo inclusiva, inviando commenti odiosi agli stessi attori in mezzo a Rapporti della serie essendo “recensione sui bombardamenti” (Cioè, inondare Internet con così tante recensioni negative da travisare la vera percentuale di critici e spettatori a cui è piaciuto.)
Cordova, un attore afro-latino di Porto Rico, è la prima persona di colore a interpretare Tolkien Elf, ma negli ultimi due anni è stato inondato di “incitamenti all’odio puro e feroce” sui social media, ha detto. Rispettati.

“Ho lottato duramente per questo ruolo proprio per questo motivo”, ha detto. “Mi sentivo come se potessi portare quella torcia. Mi sono assicurato che il mio elfo fosse il più elfo, il più adorabile, perché sapevo che sarebbe arrivato.”

Nomvete si aspettava anche una reazione odiosa al suo casting, soprattutto perché è la prima donna nana in un adattamento grafico del lavoro di Tolkien. Lei disse Bestia quotidiana Si concentrano principalmente sul miglioramento della rappresentazione nel mondo fantastico.

“Le persone di colore esistono nel mondo. E quindi trovo assolutamente folle che non esistiamo o non possiamo esistere nel mondo fantastico, di tutti i posti”.

Gli altri membri del cast si sono difesi a vicenda: Morvid ha detto a Clarke, che interpreta l’eroe nano Galadriel, inverso Questo fan afferma che una serie che si discosta dalle idee originali di Tolkien è infondata.

“L’idea che chiunque possa sapere esattamente cosa (Tolkien) voleva o avrebbe voluto è, credo, una sciocchezza”, ha detto.

READ  Il principe Harry e Meghan Markle partecipano al servizio della Queen's Jubilee Church

Cordova ha ringraziato Astin e Wood per aver supportato il team “Rings of Power”.

“Noi apparteniamo alla Terra di Mezzo”, Cordova Ha scritto.