Agosto 9, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Astros si alleano con gli Unbeaten Yankees

Gli Astros si alleano con gli Unbeaten Yankees

NEW YORK – Una folla di perdenti ha travolto lo Yankee Stadium in un soleggiato sabato pomeriggio sperando di vedere forse un giocatore non colpito, sempre un’occasione con l’asso Gerrit Cole in collina. Invece hanno guardato la festa successiva dal lanciatore di AstrosChristian Jafferche ha superato Cole e gli Yankees e ha contribuito a fare la storia nel processo.

Javier, che ha firmato per $ 10.000 come agente gratuito e non formattato al di fuori della Repubblica Dominicana nel 2015, insieme a thinnerEttore NeresE ilRyan PresleyPer battere i 324 milioni di dollari degli Yankees inizia lanciando a combinato non battitore Nella scintillante città di Houston Vittoria 3-0 nel Bronx.

“Non colpire è molto speciale in entrambi i casi, ovunque tu lo faccia”, ha detto Presley. “Il fatto che fosse qui allo Yankee Stadium, è davvero una buona formazione lì. Quelli sono dei buoni battitori. È speciale, ma penso che se lanci il battitore, in generale, sarà speciale”.

Javier, dietro una palla ingannevolmente veloce che aveva una media di 94,6 mph e si trovava molto bene, Ha tirato sette partite senza infortuni Prima che Neres lavorasse su due passeggiate e alcune chiamate ravvicinate nell’ottavo, poi Presley – che ha fatto saltare in aria il contrasto giovedì a New York – ha rimbalzato 1-2-3. Il quarterback degli Yankees Giancarlo Stanton è arrivato in finale ed è scattato in terza base per festeggiare sul diamante.

“Si tratta di promuovere il controllo, il controllo e il controllo”, ha affermato Dusty Becker, direttore di Astros. “Tutti parlano sempre di velocità, ma la velocità senza leadership e controllo non è buona. Era in vantaggio su alcuni buoni battitori là fuori. Questo è un giorno che non dimenticherà mai, e lo siamo anche noi”.

Javier è rimbalzato tra spin e toro negli ultimi due anni, ma gli Astros pensano che il suo futuro sia un inizio. La sua esibizione sul grande palco contro gli Yankees ha contribuito a consolidare la sua posizione.

“Stavo solo cercando di mantenere la calma”, ha detto Javier, il cui comportamento calmo gli è valso il soprannome di “rettile” dai suoi colleghi.

“Non mostra alcun sentimento, non importa quanto sia grande il palco: i playoff, i campionati del mondo”, ha detto. “L’uomo è lo stesso. Può rinunciare a cinque [runs], non può lanciare battitore – sempre lo stesso ragazzo. Sei rimasto sorpreso che l’abbia fatto? No, solo perché so quanto è bello”.

Neres ha paragonato Javier al compagno di squadra Justin Verlander e all’Hall of Famer Pedro Martinez.

“E’ giovane, ma può stare in gioco per molto tempo”, ha detto Neres.

I Mighty Yankees, la squadra con il miglior record di baseball dietro il decantato attacco che guida le major league per gol segnati, fuoricampo e OPS, hanno subito una serie di sconfitte consecutive contro Houston.

Gli Astros hanno fatto il giro di questa parte delle partite del loro calendario – nove partite di fila contro Mets e Yankees – e hanno giocato la loro migliore partita di baseball della stagione finora. Sono 4-1 in quella fascia, con l’unica sconfitta giovedì quando hanno fatto esplodere un vantaggio di tre partite nella nona.

“Molte persone parlano degli Yankees e non parlano molto degli Astros”, ha detto Maldonado. “Sento che siamo sempre la stessa squadra. Adoriamo competere lì, soprattutto affrontando buone squadre. Ci siamo sentiti come se fosse il prossimo playoff della serie”.

Josh Donaldson è stato l’unico Yankee ad arrivare alla base contro Javier. Ha disegnato un’andatura nel primo tempo su un campo vicino 3-2 mentre ha resistito al check swing, arrivando di nuovo al settimo inning con un fallo da lancio del terzo base Alex Bergman.

“Oggi è stata la sua giornata”, ha detto Donaldson. “Ovviamente scioccante; voglio dire, abbiamo una squadra davvero buona. Oggi ha reso le cose difficili. È rimasto indietro un paio di volte e poi ha fatto un ottimo lavoro per capire dove era dietro. È stato davvero bravo. “

Javier era su 91 tiri in sei round quando l’allenatore Josh Miller ha detto a Baker che Javier avrebbe potuto avere 15 tiri. Ha finito per lanciare 24 nella settima rete e Gleber ha colpito Torres su un breakout 3-2 per mantenere in vita il battitore.

è il 14° posto nella storia di Astros E il primo da quando Verlander ha fatto la sua terza corsa in carriera il 1 settembre 2019 a Toronto. Lo Houston Colt, che non aveva giocato allo Yankee Stadium 19 anni fa, è arrivato dopo che il titolare Roy Oswalt si è infortunato dopo una partita ed è stato squalificato da Pete Monroe, Kirk Sarlos, Brad Ledge, Octavio Dutell e Billy Wagner.

Cole, che ha portato il battitore dell’ottavo colpo nella sua ultima partenza, non ha concesso un colpo fino a due nel quinto e ha tenuto gli Astros fuori dal tabellone fino a quando il debuttante JJ Matijewicz non ha colpito un metro a nastro nel campo destro usando due eliminati sul settimo . Jose Altuve Homer ha aggiunto un ottavo solista dal più magro Michael King.

“Abbiamo due attacchi di livello mondiale qui oggi”, ha detto Cole. “Ovviamente, personalmente ho molto rispetto per i giocatori dall’altra parte del campo. Siamo stati molto bravi oggi ed eravamo da meno, quindi il consiglio di Javier. giorno speciale per lui”.