Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli incendi boschivi devastano l’Europa occidentale, con centinaia di vittime segnalate dall’ondata di caldo

Gli incendi boschivi devastano l'Europa occidentale, con centinaia di vittime segnalate dall'ondata di caldo

il nuovoOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Sabato sono scoppiati incendi nel sud-ovest della Francia, in Spagna e in Portogallo, costringendo migliaia di persone a lasciare le loro case mentre l’ondata di caldo ha colpito l’Europa occidentale.

In una dichiarazione, le autorità regionali hanno affermato che 14.000 persone sono state evacuate sabato pomeriggio dalla regione francese della Gironda, poiché oltre 1.200 vigili del fuoco hanno lottato per controllare le fiamme.

“Abbiamo un incendio che continuerà a diffondersi finché non sarà stabilizzato”, ha detto in conferenza stampa Vincent Ferrer, vice governatore di Langon in Gironda.

Forti incendi hanno devastato la foresta nella regione francese di Bordeaux per cinque giorni consecutivi, mentre gli incendi in Portogallo hanno ferito più di 160 persone.

Un pilota di un aereo antincendio è morto venerdì in un incidente durante un’operazione nel nord-est del Portogallo. Questo è stato il primo incendio a cadere quest’anno in Portogallo.

Leader di una banda haitiana accusato di aver rapito inviati statunitensi

L’ondata di caldo ha causato 360 morti dovute al caldo, secondo i dati dell’Istituto di Sanità Carlos III.

La stagione degli incendi ha colpito parti d’Europa prima del previsto a causa di una primavera calda insolitamente secca che ha prosciugato il suolo.

I vigili del fuoco sostenuti dalle inondazioni combattono gli incendi nel sud della Francia e a Casas de Mirafate nella regione dell’Estremadura in Spagna. La Grecia ha inviato attrezzature antincendio per aiutare.

Nell’ultima allerta meteorologica, 38 delle 96 province francesi sono state messe in allerta “arancione”, con i residenti esortati a essere vigili. L’ondata di caldo nella Francia occidentale dovrebbe raggiungere il picco lunedì, con temperature che superano i 40°C (104F).

La famiglia Oyo di 11 persone si è svegliata nel cuore della notte dicendo loro stranamente che la loro casa era in fiamme.

E nella vicina Spagna, i vigili del fuoco hanno combattuto una serie di incendi sabato dopo giorni di temperature insolitamente elevate di 45,7 gradi Celsius (114 Fahrenheit).

Una scena simile si sta verificando in Portogallo, dove oltre 3.000 vigili del fuoco hanno combattuto al fianco di cittadini disperati per salvare le loro case dai numerosi incendi scoppiati in tutto il paese,

C’è stato un po’ di sollievo per i vigili del fuoco in Portogallo, con temperature in calo in gran parte del paese sabato dopo aver raggiunto circa 40 gradi Celsius (104 Fahrenheit) negli ultimi giorni.

“Stiamo assistendo a grandi incendi e non vogliamo riattivarli di nuovo”, ha detto ai giornalisti Andre Fernandez, capo dell’Autorità per l’emergenza e la protezione civile. “Rimarremo molto vigili questo fine settimana”.

Gli incendi boschivi hanno distrutto un totale di 39.550 ettari (98.000 acri) dall’inizio dell’anno fino a metà giugno, più del triplo dell’area distrutta dagli incendi nello stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati dell’Istituto per la conservazione della natura e le foreste.

Un’area di circa due terzi di quell’area è bruciata durante gli incendi della scorsa settimana.

Il ministero della Salute portoghese ha affermato che 238 persone sono morte a causa dell’ondata di caldo tra il 7 e il 13 luglio, la maggior parte delle quali anziani affetti da malattie croniche.

READ  Lo chiamano "The Pit": gli ucraini descrivono gli orrori dell'occupazione di Kherson

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

In tutto il Mediterraneo dall’Europa, gli incendi marocchini hanno inghiottito più di 2.000 ettari di foresta nelle regioni settentrionali di Larache, Ouazzane, Taza e Tetouan, uccidendo almeno una persona, hanno affermato le autorità locali.

Più di 1.000 case sono state evacuate dai loro villaggi e gli aerei per il trasporto d’acqua hanno contribuito a spegnere la maggior parte degli incendi entro venerdì notte, anche se i vigili del fuoco hanno ancora lottato per spegnere tre punti caldi vicino a Larache.

Reuters ha contribuito a questo rapporto.