Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati affermano che la sonda Insight della NASA sta registrando il più grande terremoto mai registrato su Marte

NASA releases audio of Mars helicopter in flight

Il Mars Insight Lander della NASA Il più grande terremoto mai registrato su Marte.

Secondo una nuova ricerca pubblicata nelle lettere di ricerca geofisica dell’American Geophysical Union (AGU), il team internazionale ha affermato che nella notte terrestre del 4 maggio, il sismometro della sonda ha rilevato un terremoto che è stato almeno cinque volte più grande del più grande terremoto mai registrato. sul pianeta rosso.

“Questo è stato sicuramente il più grande terremoto che abbiamo visto”, ha detto in una nota Taichi Kawamura, autore principale e scienziato planetario presso l’Istituto di fisica del mondo di Parigi.

Il coautore e sismologo John Clinton, dello Swiss Federal Institute of Technology di Zurigo, ha affermato che l’energia rilasciata da un singolo terremoto è equivalente all’energia cumulativa di tutti gli altri terremoti visti finora.

La Mars Lander Vision della NASA trasmette la potenziale immagine finale del Pianeta Rosso come la sua forza binaria

Clinton, un co-comandante con Kawamura nel servizio di palude, ha detto che le onde registrate in InSight erano così grandi da quasi saturare il sismometro.

Una vista di Marte dal Mars InSight Lander della NASA.
(NASA/Twitter)

Le onde del terremoto durano circa 10 ore.

Le precedenti ondate di palude non superavano un’ora.

Il precedente terremoto più grande, registrato nell’agosto 2021, aveva una magnitudo di 4.2, mentre nel terremoto di maggio aveva una magnitudo di 4.7.

L’epicentro era all’estero La regione più sismicamente attiva su Marte.

Questo evento sismico era anche raro perché presentava le caratteristiche dei terremoti sia di alta che di bassa frequenza.

I dati di questo grande terremoto sono stati rilasciati in ottobre dal Mars Seismic Experiment Internal Structure Data Service (SEIS), dal Planetary Data System (PDS) della NASA e dall’Integrated Research Institutions for Seismology (IRIS), insieme al catalogo Earthquake Service.

L’immagine del Web Telescope della NASA rivela la prima formazione stellare in un “raro” ritrovamento

La sismologia di Marte può aiutare i ricercatori a capire meglio cosa c’è sotto la sua superficie e la sua evoluzione.

Si ritiene che la maggior parte dei terremoti si verifichi a causa di movimenti difettosi.

Questa immagine mostra lo scudo antivento e termico a cupola di InSight che copre il suo sismometro, chiamato Seismic Experiment of Internal Structure, o SEIS.

Questa immagine mostra lo scudo antivento e termico a cupola di InSight che copre il suo sismometro, chiamato Seismic Experiment of Internal Structure, o SEIS.
(NASA/JPL-Caltech)

Si ritiene che InSight si stia avvicinando alla fine operativa perché la polvere ha gradualmente coperto i suoi pannelli solari e ridotto la sua capacità.

“Siamo rimasti colpiti dal fatto che quasi alla fine della missione estesa, abbiamo avuto questo fantastico evento”, ha detto Kawamura.

Basato su I dati sono stati raccolti dalla palude“Direi che questa missione è stata un successo straordinario”, ha continuato.

Clicca qui per l’app FOX NEWS

“Il mio potere è davvero basso, quindi questa potrebbe essere l’ultima foto che posso inviare. Non preoccuparti per me: il mio tempo qui è stato produttivo e tranquillo. Se continuo a parlare con la mia squadra di missione, lo farò, ma sto ottenendo firmato qui presto”, il team di Insight di 25 persone ha postato lunedì a 30 persone su Twitter. “Grazie per essere rimasto con me.”

Dall’atterraggio nel novembre 2018, la sonda ha fornito informazioni sul nucleo liquido di Marte e sulla composizione degli altri suoi strati interni. Ho osservato centinaia di terremoti.

READ  Il problema tecnico del James Webb Telescope ha fatto impazzire gli ingegneri della NASA: "Era molto pericoloso"

Paul Best di Fox News ha contribuito a questo rapporto.