Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti e il Giappone stanno rafforzando le loro relazioni militari con un’unità navale potenziata nel tentativo di scoraggiare la Cina



Cnn

Gli Stati Uniti e il Giappone sono pronti ad annunciare un significativo impulso alle loro relazioni militari e migliorare lo stato delle forze militari statunitensi nel paese questa settimana, compreso lo stazionamento di un’unità navale recentemente ridisegnata con intelligence avanzata, capacità di sorveglianza e capacità di contrattacco. Missili chiatta, secondo i funzionari statunitensi a conoscenza della questione.

L’annuncio invia a Un segnale forte per la Cina Arriverà come parte di una serie di iniziative volte a sottolineare l’accelerazione delle relazioni di sicurezza e intelligence tra i due Paesi.

La notizia dovrebbe essere annunciata mercoledì, quando il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin e il segretario di Stato Anthony Blinken incontreranno le loro controparti giapponesi a Washington. I funzionari si stanno riunendo nell’ambito della riunione annuale del Comitato consultivo per la sicurezza USA-Giappone, giorni prima che il presidente Joe Biden pianifichi di incontrare il primo ministro giapponese Fumio Kishida alla Casa Bianca.

I funzionari hanno affermato che l’unità navale recentemente rinnovata sarà di stanza a Okinawa e mira a rafforzare la deterrenza contro l’aggressione cinese in una regione instabile e fornire una forza di riserva in grado di difendere il Giappone e una rapida risposta alle emergenze. Okinawa è considerata la chiave delle operazioni militari statunitensi nel Pacifico, in parte per questo Vicino a a Taiwan. Ospita Più di 25.000 del personale militare statunitense e più di due dozzine di installazioni militari. Circa il 70% delle basi militari statunitensi in Giappone si trova a Okinawa. C’è un’isola nella prefettura di Okinawa, Yonaguni, a meno di 70 miglia da Taiwan, secondo Consiglio per le relazioni estere.

Uno dei funzionari ha affermato che questo è uno degli aggiustamenti più importanti da anni allo status delle forze militari statunitensi nella regione, sottolineando il desiderio del Pentagono di passare dalle guerre passate in Medio Oriente alla futura regione negli oceani Indiano e Pacifico . . Il cambiamento sta arrivando giochi di guerra di simulazione Ha scoperto da un importante think tank di Washington che il Giappone, e Okinawa in particolare, avrebbero svolto un ruolo decisivo in un conflitto militare con la Cina, fornendo agli Stati Uniti opzioni di schieramento e basi avanzate.

“Penso sia giusto affermare che, a mio avviso, il 2023 sarà probabilmente l’anno più trasformativo nello stato delle forze statunitensi nella regione in una generazione”, ha affermato Eli Ratner, vicesegretario alla difesa per la sicurezza indo-pacifica. Affari, all’American Enterprise Institute il mese scorso.

Questa notizia arriva sulla scia del 1° reggimento di marine costiere schierato alle Hawaii lo scorso anno quando il 3° reggimento di marine hawaiane è diventato il 3° reggimento di marine costiere, una parte fondamentale degli sforzi di modernizzazione del Corpo dei Marines delineati in Rapporto Force Design 2030 Dal Gen. David Berger.

come servizio descriviliI reggimenti marini costieri sono un’unità “mobile, a bassa firma” in grado di condurre attacchi, coordinare la difesa aerea e missilistica e supportare la guerra di superficie.

Washington Post prima segnalato Modifiche da annunciare a breve.

L’annuncio arriva meno di un mese dopo che il Giappone ha svelato un nuovo piano di sicurezza nazionale che punta al più grande rafforzamento militare del paese dalla seconda guerra mondiale, raddoppiando la spesa per la difesa e deviando dalla sua costituzione pacifista di fronte alle crescenti minacce dei rivali regionali, tra cui Cina.

La Cina sta aumentando la sua marina e la sua forza aerea nelle aree vicino al Giappone mentre rivendica le isole Senkaku, una catena disabitata controllata dai giapponesi nel Mar Cinese Orientale, come suo territorio sovrano.

Alla fine di dicembre, il Giappone ha dichiarato che le navi del governo cinese sono state avvistate nell’area contigua intorno a Senkaku, conosciuta come Diaoyus in Cina, 334 giorni nel 2022, il massimo dal 2012, quando Tokyo ha acquisito alcune delle isole da un proprietario terriero privato giapponese, Public. Lo ha riferito l’annunciatore della NHK. Dal 22 al 25 dicembre, le navi del governo cinese hanno trascorso quasi 73 ore consecutive nelle acque territoriali giapponesi al largo delle isole, la più lunga incursione di questo tipo dal 2012, secondo un rapporto NHK.

La Cina ha anche aumentato la pressione militare su Taiwan, l’isola autogovernata, la cui sicurezza secondo i leader giapponesi è vitale per quella del Giappone stesso. Ad agosto, tali pressioni includevano il lancio da parte di Pechino di cinque missili che caddero nella zona economica esclusiva del Giappone vicino a Taiwan come rappresaglia per la visita dell’allora presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taipei.

Prima che venisse fatto l’annuncio, i funzionari del governo cinese stavano rispondendo alle notizie dei media giapponesi.

“La cooperazione militare USA-Giappone non dovrebbe danneggiare gli interessi di terze parti o minare la pace e la stabilità nella regione”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin durante una regolare conferenza stampa martedì a Pechino.

Un funzionario del Dipartimento di Stato ha spiegato che la guerra in Ucraina e il rafforzamento delle relazioni sino-russe hanno spinto Stati Uniti e Giappone a raggiungere una serie di nuovi accordi che erano allo studio da tempo.

“L’invasione russa dell’Ucraina ha spostato un po’ le cose lungo il percorso di curvatura”, ha detto il funzionario. Il rapporto tra Putin e Xi Jinping che abbiamo visto alla vigilia delle Olimpiadi di Pechino ha mostrato, aspetta un attimo, che russi e cinesi lavorano in modi nuovi. Siamo di fronte a nuove sfide”.

READ  La Corea del Sud evita gravi danni dal tifone Hinnamur