Luglio 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti si stanno dirigendo verso una profonda recessione e le azioni potrebbero crollare del 30%, avverte l’analista

Gli Stati Uniti si stanno dirigendo verso una profonda recessione e le azioni potrebbero crollare del 30%, avverte l’analista

Potrebbero esserci problemi incombenti per… Mercato azionario statunitense, secondo BCA Research.

In una nota ai clienti della scorsa settimana, Peter Berezin, capo stratega globale di BCA Research, ha avvertito che, contrariamente alla credenza popolare, l’economia entrerà in recessione quest’anno o all’inizio del 2025.

Se ciò accadesse, l’S&P 500 potrebbe scendere a 3.750, il che rappresenterebbe un calo del 30% rispetto ai livelli attuali.

Le previsioni di Berezin si basano sulla convinzione che il mercato del lavoro rallenterà significativamente nei prossimi mesi, il che influenzerebbe negativamente la spesa dei consumatori, il principale motore della crescita economica. La relazione tra inflazione e disoccupazione è misurata da quella che viene chiamata la “curva di Phillips”.

“La ragione per cui gli Stati Uniti hanno evitato una recessione nel 2022 e nel 2023 è stata perché l’economia operava lungo il lato ripido della curva di Phillips”, ha scritto. “Quando la curva di offerta di lavoro è quasi verticale, una debole domanda di lavoro porterà principalmente a una minore crescita dei salari e a una minore occupazione. In altre parole, una deflazione perfetta”.

Berezin prevede inoltre una sofferenza economica diffusa, con un forte rallentamento della crescita in Europa e Cina. Questo scenario potrebbe indebolire ulteriormente la crescita globale e pesare sui titoli azionari globali.

Peter Berezin, capo stratega globale di BCA Research, ha avvertito che l’economia, contrariamente alla credenza popolare, entrerà in recessione quest’anno o all’inizio del 2025. Papà
Le previsioni di Berezin si basano sulla convinzione che il mercato del lavoro rallenterà significativamente nei prossimi mesi, il che avrà un impatto significativo sulla spesa dei consumatori – il principale motore della crescita economica. Papà

Le azioni hanno stabilito un nuovo record a metà maggio, con il Dow Jones Industrial Average che ha superato quota 40.000 per la prima volta in assoluto, ma da allora si sono ritirati da quei massimi.

Lunedì gli indici sono scesi in apertura, in attesa dei dati chiave sull’occupazione da parte del Dipartimento del Lavoro. A metà mattinata l’indice di riferimento Standard & Poor’s era in ribasso di circa 12 punti.

READ  Un concorrente di Ethereum ha una probabilità molto alta di guidare il prossimo ciclo rialzista, secondo il macro guru Raul Pal

Le previsioni di BCA Research, una delle più pessimistiche di Wall Street, arrivano dopo un anno volatile per il mercato.

Le azioni hanno stabilito un nuovo record a metà maggio, con il Dow Jones Industrial Average che ha superato quota 40.000 per la prima volta in assoluto, ma da allora si sono ritirati da quei massimi. Papà

I tre indici sono diminuiti a metà del 2023 a causa dei timori di… Riserva federale Ma allo stesso tempo, le banche centrali statunitensi potrebbero alzare i tassi di interesse a livelli più alti di quanto precedentemente previsto – e mantenerli ai livelli di picco più a lungo. Tuttavia, ha recuperato queste perdite e altro ancora, con l’S&P 500 in rialzo di oltre il 29% dal suo minimo alla fine di ottobre.

Dall’inizio dell’anno l’indice di riferimento è cresciuto del 15% circa, mentre il Dow Jones Industrial Average è cresciuto del 3,7%. Nel frattempo, il Nasdaq Composite, orientato alla tecnologia, è cresciuto di circa il 20% dall’inizio dell’anno.