Dicembre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Google chiude il servizio di streaming di videogiochi Stadia

Google chiude il servizio di streaming di videogiochi Stadia

Google ha dichiarato che chiuderà il servizio di streaming di videogiochi Stadia, la sua risposta alla XBox di Microsoft e alle console per videogiochi PlayStation di Sony, in un altro segno della campagna di Google per ridursi tra i timori di un rallentamento economico.

Phil Harrison, vicepresidente e direttore generale di Stadia, ha scritto giovedì sul quotidiano Stadia, che trasmette giochi in streaming online anziché ordinare console costose, chiuderà il 18 gennaio. Post sul blog. Il prodotto ha debuttato quasi tre anni fa, promettendo di rivoluzionare il modo in cui le persone giocano ai videogiochi. Ma non è riuscito a raggiungere un numero sufficiente di giocatori.

“Non ha guadagnato così tanta popolarità con gli utenti come ci aspettavamo, quindi abbiamo preso la difficile decisione di iniziare a chiudere Stadia”, ha scritto Harrison.

Il signor Harrison ha scritto che Google restituirà tutti gli acquisti di hardware di gioco effettuati tramite il Google Store, nonché gli acquisti di giochi effettuati nello Stadia Store. Ha detto che la società prevede di completare la maggior parte dei rimborsi entro metà gennaio.

La società ha già iniziato a vendere la tecnologia di streaming principale di Stadia ad altre società e ha affermato che si aspetta che molti membri del team di Stadia “continueranno questo lavoro in altre parti dell’azienda”. Nel febbraio 2021, Google chiudere Lo studio di gioco interno di Stadia è stato creato per creare nuovi titoli, suscitando il timore che l’intero servizio possa un giorno scomparire.

Stadia è l’ultimo prodotto uscito ucciso da Google. La società chiuderà Hangouts, la sua app di messaggistica, a novembre. E YouTube, una sussidiaria di Google, ha annunciato a gennaio che avrebbe smesso di creare contenuti originali.

READ  EA Backtracks sulle limitazioni MOD di Sims 4 dopo il contraccolpo

Tra l’inflazione crescente e le preoccupazioni per l’instabilità economica, Sundar Pichai, CEO di Google, ha lanciato quello che chiama “Semplicity Sprint”, uno sforzo per migliorare l’efficienza aziendale e ridurre le spese inutili. società di recente tagliare i finanziamenti e lavori nell’incubatore tecnologico interno, denominato Zona 120, e ha annullato Viaggi d’affari non essenziali.

Questa è una storia urgente. Controlla di nuovo per gli aggiornamenti.