Dicembre 8, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I drusi minacciano di prendere d’assalto Jenin durante i colloqui per recuperare il corpo della ragazza rapita

I drusi minacciano di prendere d'assalto Jenin durante i colloqui per recuperare il corpo della ragazza rapita

Trattative per restituire il corpo di un israeliano di 18 anni I terroristi lo hanno rapito Da un ospedale della Cisgiordania che era in funzione mercoledì sera tardi, ma senza alcun accordo apparentemente imminente, alcuni membri della comunità drusa hanno promesso di agire da soli.

Tiran Ferro, della città a maggioranza drusa di Daliat al-Karmel, è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale a Jenin ed è stato portato in un ospedale della città palestinese a causa delle sue gravi condizioni. per lui La famiglia lo rivendica Uomini armati palestinesi lo hanno disconnesso dal supporto vitale e lo hanno portato via dall’ospedale, mentre i rapporti iniziali indicavano che era già morto quando è stato prelevato.

Funzionari della sicurezza senza nome hanno affermato che i sospetti chiedono il rilascio dei palestinesi detenuti da Israele o dei corpi dei terroristi palestinesi detenuti da Israele in cambio di Ferro, che era uno studente delle superiori.

Mercoledì sera vari resoconti dei media israeliani hanno indicato che erano in corso intensi negoziati per garantire il rilascio del corpo di Ferro, con la partecipazione dei più alti livelli del governo e dell’establishment della sicurezza sia in Israele che nell’Autorità palestinese.

Il primo ministro Yair Lapid ha dichiarato mercoledì che “se il corpo di Tiran non viene restituito, i rapitori pagheranno un prezzo pesante”.

L’emittente pubblica Kan ha citato funzionari palestinesi che affermano che c’è stata una possibile svolta nei colloqui per restituire il corpo di Ferro, ma i funzionari israeliani hanno rifiutato qualsiasi richiesta per un accordo di scambio di prigionieri.

Terrano Ferro. (cortesia)

Un alto funzionario palestinese ha detto ad Haaretz che i sospettati avevano rapito Ferro, credendolo un soldato israeliano sotto copertura.

L’ex ministro di gabinetto Salah Tarif, un membro della comunità drusa, ha detto mercoledì al sito di notizie Ynet di essere coinvolto nei negoziati e che i colloqui sono stati condotti senza sosta per tutta la giornata per garantire il ritorno di Ferro.

READ  Il video cattura lo straordinario fotografo della massiccia valanga

Tarif ha affermato di aver comunicato personalmente con il primo ministro dell’Autorità palestinese Muhammad Shtayyeh in merito alla questione e che erano coinvolti alti funzionari dell’Autorità palestinese: “Questo problema ha raggiunto persino il capo del movimento della Jihad islamica a Beirut”, ha affermato Tarif.

Ynet ha citato mercoledì sera il capo del partito Fronte Ta’al, il deputato Ayman Odeh, dicendo che anche lui ha partecipato ai negoziati e che “ci sono indicazioni [Fero] Può essere rilasciato stasera”.

La rabbia per il rapimento si è intensificata tra i drusi israeliani mercoledì notte, mentre migliaia di persone hanno marciato in segno di protesta e hanno bloccato l’autostrada principale vicino a Daliat al-Carmel.

Più di un membro della comunità ha affermato, secondo il sito di notizie Walla, che se il corpo di Ferro non viene restituito presto, potrebbero tentare di entrare a Jenin e recuperarlo da soli.

Il sindaco di Daliat al-Karmel ha implorato i giovani locali di non farsi giustizia da soli e di cercare di recuperare il corpo.

“Non raggiungete il checkpoint di Jenin o la città di Jenin”, ha detto Rafik Halawi in un videomessaggio pubblicato sui social media. “Questo potrebbe complicare le cose e cambiare l’equazione”.

I video pubblicati online mostrano centinaia di persone che marciano attraverso Daliat al-Carmel portando la bandiera drusa e cantando. Altri post mostravano manifestanti che tenevano in mano la foto di Ferro Guarda la sua foto Su un cartellone digitale nel centro della città.

Gli amici di Ferro hanno invitato l’intera comunità drusa in Israele a unirsi a loro nella protesta, ha riferito Channel 12.

READ  Zelensky spinge la domanda "accelerata" per l'adesione dell'Ucraina alla NATO

Uno dei manifestanti ha detto: Questo è il primo passo. Ribalteremo il Paese”.

Mentre i rapporti iniziali dell’esercito israeliano e dei media palestinesi indicavano che Ferro era effettivamente morto quando uomini armati non identificati lo avevano rapito, i commenti di suo zio mercoledì mattina suggerivano il contrario.

“Sparavano in aria e gridavano in arabo… Nessuno osava fermarli. Lo tagliarono fuori dalle macchine e lo gettarono in una macchina”, ha detto Edri Ferro a Kan.

Idri ha detto che Tiran “si è recato a Jenin per riparare la sua auto con un amico” ed è stato coinvolto in un incidente d’auto, aggiungendo che “deve aver perso il controllo dell’auto durante il tragitto”.

Una strada deserta nella città di Jenin, in Cisgiordania, il 23 novembre 2022 (JAAFAR ASHTIYEH / AFP)

Diverse fonti palestinesi hanno indicato che il corpo di Tiran era detenuto nel campo profughi di Jenin. I palestinesi hanno eretto barricate intorno alla città in previsione di un raid dell’esercito israeliano.

Mercoledì mattina, il coordinatore del collegamento militare con i palestinesi, il coordinatore delle azioni del governo nei territori occupati, ha annunciato la chiusura dei posti di blocco di Jalameh e Salem nel nord della Cisgiordania fino a nuovo avviso dopo l’incidente.

I posti di blocco sono utilizzati principalmente dagli arabi israeliani che si recano nella città palestinese di Jenin e nell’area circostante per lavoro o piacere, e dai palestinesi che hanno bisogno di recarsi in Israele per lavoro. Si prevede che la chiusura provocherà perdite economiche nell’area di Jenin, che è già stata al centro della campagna antiterrorismo di Israele durata mesi.

Poco prima della mezzanotte di mercoledì, il coordinatore delle attività governative nei territori ha dichiarato che i valichi di Al-Jalama e Salem sarebbero stati chiusi al trasporto di merci, a partire da giovedì mattina. La dichiarazione rilasciata dall’Ufficio per il coordinamento delle attività governative nei territori aggiungeva che l’apparato di sicurezza israeliano “chiede all’Autorità palestinese di restituire il corpo del giovane israeliano alla sua famiglia in Israele”.

AFP ed Emmanuelle Fabian hanno contribuito a questo rapporto.

READ  Un convoglio civile ha attaccato in Ucraina, uccidendo 24 persone tra cui 13 bambini e una donna incinta

La politica israeliana ha detto direttamente

Sono entrato a far parte di The Times of Israel dopo molti anni che mi occupavo della politica statunitense e israeliana per i notiziari ebraici.

Credo che una copertura responsabile dei politici israeliani significhi fornire una visione a 360 gradi delle loro parole e azioni, trasmettendo non solo ciò che sta accadendo, ma anche ciò che significa nel contesto più ampio della società israeliana e della regione.

Questo è difficile da fare perché raramente puoi prendere i politici per il valore nominale: devi fare uno sforzo in più per fornire il contesto completo e cercare di superare i tuoi pregiudizi.

Sono orgoglioso del nostro lavoro nel raccontare la storia della politica israeliana diretto e completo. Credo che Israele sia più forte e più democratico quando i giornalisti professionisti fanno bene il loro duro lavoro.

Il tuo sostegno al nostro lavoro aderendo Società tempi di Israele Contribuisci a garantire che continuiamo a farlo.

Grazie,
Tal Schneider, giornalista politico

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo

Sei un lettore dedicato

Ecco perché abbiamo fondato The Times of Israel dieci anni fa – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non mettiamo un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante ad aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi a noi. Società tempi di Israele.

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel. Annunci gratuiticosì come l’accesso Contenuti esclusivi Disponibile solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, redattore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo