Settembre 29, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I futures azionari scendono tra le restrizioni del governo cinese e la settimana degli utili ricca

I futures azionari scendono tra le restrizioni del governo cinese e la settimana degli utili ricca

I futures sulle azioni statunitensi sono scesi lunedì mattina a causa del calo delle azioni globali, poiché le preoccupazioni per un crescente focolaio di COVID in Cina si sono aggiunte alla stagnazione della crescita economica degli Stati Uniti di fronte all’aumento dell’inflazione e all’inasprimento della politica monetaria.

I contratti S&P 500 sono scesi di quasi l’1% rispetto all’ora di apertura. L’indice è stato aggiunto alla perdita della scorsa settimana. Dow e Nasdaq si diressero ciascuno verso l’apertura inferiore. I rendimenti dei Treasury statunitensi sono scesi e i rendimenti a 10 anni sono stati superiori all’1,8%.

I futures sul petrolio greggio intermedio del Texas occidentale sono scesi di oltre il 4% per essere scambiati al di sotto di $ 98 al barile, sollevando timori sull’impatto economico dell’espansione dei controlli relativi ai virus in tutta la Cina. Pechino ha visto un aumento dei casi del governo durante il fine settimana, che ha portato a ispezioni più forzate e ad alcuni blocchi nella regione. Ciò è avvenuto quando altre città popolose, tra cui Shanghai, sono state recentemente coinvolte in nuove ondate di epidemie, anche se il paese si sta muovendo per sradicare il virus nell’ambito della politica del governo zero.

In una nota pubblicata la scorsa settimana, l’economista della Bank of America Helen Kiao ha ridotto la sua previsione per la crescita del prodotto interno lordo (PIL) cinese dal 4,8% nel 2022 al 4,2% con l’aumento del numero di blocchi in tutto il paese.

“Le serrature e le restrizioni imposte dal COVID-19 a Shanghai e nelle città vicine non solo attaccano la domanda locale, ma causano anche guasti logistici e diffuse interruzioni della catena di approvvigionamento all’interno e all’esterno della regione”, ha scritto Kiev in una nota del 19 aprile. In considerazione del fatto che anche se tali misure regolamentari vengono eventualmente ritirate e l’attività economica si normalizza gradualmente a metà anno, un gran numero di crescita è già inevitabile”.

READ  Biden Veers of Script a Taiwan. Questa non è la prima volta.

Nel frattempo, la scorsa settimana, gli investitori hanno lottato con le rassicurazioni dei funzionari della Federal Reserve sul fatto che la banca centrale assumerà una posizione dura nel controllo dell’inflazione. Jerome Powell, presidente della Banca centrale Così come La presidente della Fed di San Francisco Mary Daley Una delle recenti raccomandazioni è stata che quest’anno si è visto un caso per un aumento del tasso di interesse di 50 punti base. Questi aumenti regolari precaricano la risposta a breve termine alla politica monetaria in materia di inflazione della banca centrale.

“Il signor Powell ha sottolineato la necessità che la banca centrale si concentri nuovamente sull’aumento dei prezzi e si muova verso la neutralità. I ​​suoi commenti confermano le aspettative del mercato per un aumento di 50 punti alla riunione del FOMC del 3-4 maggio. economia della frequenza, scrive in una nota l’economista americana Rubila Farooqi. “Sebbene Powell non abbia commentato il corso della politica oltre la riunione del FOMC di maggio, altri funzionari della banca centrale, tra cui il presidente di San Francisco Daley e il presidente di Chicago Evans, hanno affermato che quest’anno sono possibili aumenti di 50 punti base”.

Sebbene i funzionari della Federal Reserve siano in un periodo tranquillo questa settimana prima della riunione della banca centrale della prossima settimana, è probabile che i risultati degli utili aziendali attirino l’attenzione degli investitori. Nei prossimi giorni un gruppo di grandi società e componenti di indici azionari pubblicherà i risultati, compreso l’alfabeto (Google), Meta piattaforme (FB), Mela (APL) E Amazon (AMZN)

A partire da venerdì, un quinto delle società dell’S&P 500 ha registrato i risultati effettivi del primo trimestre. Secondo John Butters, analista dei ricavi senior di FactSet, il 79% di questi ha superato le stime dei ricavi di Wall Street, mentre il 69% ha superato le aspettative di vendita. Il tasso di crescita dei ricavi previsto dell’indice del 6,6% questa settimana, che, se preso alla fine della stagione di riferimento, rappresenta il tasso di crescita più lento dal quarto trimestre del 2020, ha osservato Butters.

READ  Lancio del razzo SpaceX Falcon 9 Starlink 6-6

7:13 ET: Coca-Cola supera le aspettative del primo trimestre

Coca-Cola (KO) ha registrato vendite e profitti nel primo trimestre Ha superato le valutazioni di Wall Street, contribuendo a migliorare i risultati con un’ampia crescita nel portafoglio dei marchi delle società di bevande.

Secondo i dati di Bloomberg, l’utile operativo rettificato è aumentato del 16% a $ 10,5 miliardi rispetto all’anno precedente. Il volume unitario dei casi in tutta l’azienda – l’attività meticolosamente osservata da Coca Cola – è aumentato dell’8%, con la crescita del segmento della nutrizione, della frutta, del latte e delle bevande a base vegetale dell’azienda, dove il volume unitario dell’unità è aumentato del 12%. In fondo, l’utile per azione comparabile ha raggiunto i 64 centesimi contro i 58 centesimi previsti.

Per l’intero anno, Coca-Cola ha affermato di aspettarsi che l’inflazione dei prezzi delle materie prime sarà a metà cifra. Si prevede che l’interruzione dell’attività in Russia avrà un impatto dell’1% sul volume unitario dei casi per l’intero anno e dell’1-2% sull’utile netto e sull’utile operativo.

7:06 ET: I futures su azioni scendono, aggiungendosi alla perdita della scorsa settimana

Ecco dove il titolo è stato scambiato lunedì mattina:

  • Future S&P 500 (ES = F): da -36,25 (-0,85%) a 4.231,00

  • Dow Futures (YM = F): da -270 (-0,8%) a 33.458,00

  • Future Nasdaq (QN = F): -106,75 (-0,8%) a 13.246,75

  • GrezzoCL = F): – $ 4,73 (-4,63%) a $ 97,34

  • Oro (GC = F):-$ 23,10 (-1,19%) a $ 1.911,20 per oncia

  • 10 anni di tesoreria (DNX): -6,9 bps Rendimento 2,837%

New York, New York – 30 marzo: I commercianti lavorano sulla piattaforma della Borsa di New York il 30 marzo 2022 a New York City. Le azioni statunitensi hanno iniziato a scendere dopo essere aumentate all’inizio della settimana. (Photo by Michael M. Santiago / Getty Images)

READ  Per calmare i mercati, la Banca d'Inghilterra acquisterà obbligazioni "quanto necessario".

Emily McCormick è una corrispondente di Yahoo Finance. Seguila su Twitter.

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Segui Yahoo Finanza Twitter, Instagram, Luce web, Facebook, FlipboardE LinkedIn