Ottobre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I futures Dow scendono di 350 punti, dirigendosi verso una settimana di grandi perdite per paura che la Fed stia esagerando

I futures Dow scendono di 350 punti, dirigendosi verso una settimana di grandi perdite per paura che la Fed stia esagerando

Venerdì i futures azionari sono scesi per chiudere un’altra settimana di perdite poiché gli investitori temevano che l’aggressiva campagna di aumento della Federal Reserve per combattere l’inflazione potesse portare a un rallentamento economico.

I futures Dow Jones Industrial Average sono scesi di 395 punti, o dell’1,3%, mentre i futures S&P 500 sono scesi dell’1,4%. I futures Nasdaq 100 hanno perso l’1,5%.

Venerdì dovrebbe essere la quarta sessione negativa consecutiva per le medie maggiori, con il Dow sulla buona strada per eliminare il fondo della chiusura di giugno. La Federal Reserve ha deciso mercoledì di aumentare il tasso di interesse di riferimento di 75 punti base e ha indicato che lo avrebbe fatto di nuovo nella riunione di novembre.

“È un’altra triste sessione poiché i prezzi continuano a scendere”, ha scritto Adam Crisavoli di Vital Knowledge in una nota ai clienti venerdì. “La narrativa non è cambiata in modo significativo da giovedì: i mercati rimangono preoccupati per la continua stretta monetaria, rendimenti più elevati, crescita inferiore e multipli in calo”.

I rendimenti obbligazionari sono aumentati questa settimana sulla scia delle azioni della Fed, con i Treasury a due e 10 anni che hanno raggiunto livelli che non si vedevano da oltre un decennio. I titoli che hanno sofferto di più durante la recessione hanno portato a perdite questa settimana con il fondo SPDR per il settore dei consumi discrezionali in calo di oltre il 5%. Il fondo SPDR per Real Estate Select Sectors è in calo del 6%.

Goldman Sachs S&P 500 tagliato per fine anno Perché i tassi sono in aumento, con un calo previsto di almeno il 4% da qui.

READ  Aggiornamenti di notizie in tempo reale: le azioni Eutelsat scendono del 10% a conferma delle trattative di OneWeb

Analisti e investitori venerdì hanno continuato a valutare se le recenti mosse della Fed indichino una futura deflazione, poiché molti credono o iniziano ad accettare che una recessione sia effettivamente all’orizzonte.

“Ad un certo punto scopriranno che una recessione non significa la fine del mondo e inizieranno a trattare di nuovo in modo costruttivo con le azioni”, ha affermato Tim Lesko, consulente patrimoniale senior di Mariner Wealth Advisors. “Ma per ora, ci comportiamo come se il cielo stesse cadendo.”

Le principali medie sono sul ritmo del loro quinto calo nelle ultime sei settimane e sono sulla buona strada per chiudere la settimana con perdite. Il Dow ha perso circa il 2,4% questa settimana, mentre l’S&P e il Nasdaq sono in calo rispettivamente del 3% e del 3,3%.

Costco è scivolato nel trading pre-mercato venerdì. Sebbene il rivenditore abbia registrato entrate e profitti fiscali del quarto trimestre che hanno superato le aspettative degli analisti, sta assistendo a un aumento dei costi di spedizione e manodopera.