Luglio 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I Mariners hanno aperto una serie decisiva di 3 partite contro i Rangers con una vittoria per 3-2

I Mariners hanno aperto una serie decisiva di 3 partite contro i Rangers con una vittoria per 3-2

Vinci un round?

È davvero l’unico modo in cui i Mariners possono iniziare la loro serie più importante nella stagione 2024.

Una vittoria anonima in quattro inning? Divertente pasta a sei tempi? NO. Doveva essere molto preoccupante perché fino al 27′ il fallimento era a un passo.

I Mariners hanno seguito una formula familiare per il successo: un buon inizio, un’azione serrata e abbastanza attacco per resistere fino a vincere 3-2 nell’apertura di questa cruciale serie di tre partite tra le prime due squadre dell’American League West.

ha dichiarato la folla di 41.814 persone che ha riempito il T-Mobile Park venerdì sera, e tutti erano in ansiosa attesa mentre lottavano contro la paura del peggio, mentre Ryne Stanek cercava di chiudere la vittoria dopo aver concesso un singolo a Wyatt Langford in fondo alla classifica. nono.

Con il pareggio in seconda base, Stanek ha fatto sì che il pinch hitter Josh Smith saltasse davanti al secondo base Dylan Moore. A Stanek è bastato un solo lancio – una palla veloce da 98 mph – per mandare in pensione Ezequiel Duran con un lancio facile al terzo base Josh Rojas e realizzare la sua sesta parata della stagione.

I Mariners migliorarono fino a 41-31 e si portarono a 6,5 ​​partite dai Rangers nella divisione. In 20 partite contro le squadre dell’American League West, i Mariners hanno un record di 15-5, incluso 3-1 contro i texani in questa stagione.

“I nostri ragazzi lo sanno”, ha detto il manager Scott Servais. “Se vuoi vincere in Occidente, devi battere entrambe le squadre in Texas. Devi preoccuparti della tua divisione. Queste squadre hanno vinto le ultime due World Series. Quindi è un buon modo per iniziare la serie.”

READ  Messi è stato sorpreso a criticare un arbitro della MLS durante lo streaming di Apple e durante la vittoria per 3-2 dell'Inter Miami su Montreal

Ma l’inizio della serie non è stato proprio l’ideale.

Sembra che potrebbe essere un’altra lotta contro l’esterno dei Seattle Rangers Luis Castillo.

L’ultima volta che ha affrontato i campioni in carica delle World Series al T-Mobile Park è stato il 30 settembre della scorsa stagione. Con le speranze post-stagionali dei Mariners che svanivano, avevano bisogno che lui fornisse un’uscita degna di un asso. Di fronte a una sala gremita, Castillo era tutt’altro che ordinario. Era battibile e dimenticabile, rinunciando a quattro punti su cinque colpi con cinque passeggiate e lanciando 2 inning e 2/3. I Mariners non sono riusciti a riprendersi e hanno perso 6-1. Sono stati eliminati circa un’ora dopo la sconfitta quando Houston ha sconfitto l’Arizona.

È una sensazione che Castillo non ha mai dimenticato.

“L’anno scorso non è andata come volevamo”, ha detto Castillo attraverso il traduttore Freddy Llanos. “Questi ragazzi sono andati fino in fondo e sono arrivati ​​fino in fondo nelle World Series. Quest’anno, voglio che questa squadra arrivi ai playoff perché penso che abbiamo il talento e il roster per andare lontano in questi playoff e penso che noi siamo sulla strada giusta.”

Ma quando Nathaniel Lowe ha realizzato una doppietta con due eliminati nel primo inning e Langford Blazer ha seguito con un singolo al centro per segnare Lowe per il 2-0 prima che i Mariners venissero eliminati, beh, sembrava una strada familiare da ultima stagione.

“Sono state le due altalene che ci hanno fatto male”, ha detto Castillo.

Ma i compagni di squadra di Castillo hanno raccolto la vittoria, pareggiando la partita alla fine del primo inning su un homer di Mitch Garver sul titolare dei Rangers Andrew Heaney. La spinta profonda è atterrata appena oltre la portata del saltatore di Leody Taveras per The ‘Pen.

READ  L'ottone dei New York Jets ha ridotto gli elogi non comuni per la classe di reclutamento della NFL

“Sono rimasto molto sorpreso che sia venuto fuori”, ha detto Garver. “Ma il tetto era chiuso. Il tetto era aperto ieri sera e mi sono schierato in campo centrale poco profondo sulla palla. Pensavo di averla colpita abbastanza bene. Quindi non lo so, devo solo uscire e colpire più alto.”

Dopo il suo ottavo homer della stagione, Garver è passato direttamente al lanciatore titolare.

“Non appena è entrato in panchina, è venuto da me e ha detto: ‘Ti ho preso, fratello'”, ha detto Castillo. “Sono piccole cose del genere, e questo mi dà quella positività di voler scendere in campo ogni giorno e giocare per questi ragazzi.”

Mentre resettava la sua uscita, Castillo la faceva valere. Ha eliminato i successivi quattro battitori che ha affrontato e ha concesso solo un colpo e una camminata nei successivi cinque inning.

“Quando abbiamo pareggiato, ho pensato: OK, è 0-0, vinciamo”, ha detto Castillo. “Ma questi battitori, voglio dire, hanno appena vinto le World Series l’anno scorso. Sai che se perdi il tuo posto, faranno danni.”

Ma non ha mancato molti punti dopo quel primo tempo.

“Dopo quel primo tempo ero un po’ preoccupato”, ha detto Servais. “Ma lui è Luis Castillo, è stato in giro per il campionato e ha già rinunciato a due punti nel primo inning. Sa come premere l’interruttore e rimetterlo a posto. E quando ottieni un secondo fuoricampo nel primo, è aiuta davvero il debuttante.”

I Mariners hanno preso il comando nella parte inferiore del terzo.

JB Crawford ha aperto con un singolo ripetuto al centro. Mitch Haniger ha seguito con un singolo al centro sinistro per mettere i corridori sugli angoli.

READ  Hanifin è stato ceduto ai Golden Knights by the Flames per acquisire le scelte al draft, Miromanov

Julio Rodriguez ha superato il via libera con un razzo lanciato con un solo salto verso la seconda base. Marcus Semien ha colpito con i guanti il ​​tiro da 107 mph, ma non è riuscito a fare un fuoricampo ed è uscito solo secondo.

Seattle non poteva cancellare un’altra corsa assicurativa. I marinai avevano opportunità ma non potevano trarne vantaggio. I Mariners hanno ottenuto un settimo inning senza reti da Mike Bowman e un ottavo inning senza reti da Andres Munoz, che ha aggirato una camminata di due eliminati verso Corey Seager e una controversa chiamata rifiutata, eliminando Adelis Garcia.

Il risultato è quadrato