Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I raggi X emergono per rivelare il nuovo selfie di Van Gogh, dicono gli esperti

I raggi X emergono per rivelare il nuovo selfie di Van Gogh, dicono gli esperti

AMSTERDAM – C’erano 35 ritratti famosi di Vincent Van Gogh nel mondo. Questo sembra essere cambiato questa settimana.

“A quel numero, ora possiamo aggiungere un’altra immagine”, ha detto giovedì Louis van Tilburg, curatore capo del Museo Van Gogh di Amsterdam.

Le National Galleries of Scotland di Edimburgo, con il supporto del Van Gogh Museum, hanno annunciato di aver scoperto quello che sembra essere un nuovo autoritratto di Van Gogh, nascosto sul retro di un’altra opera dell’artista olandese e ricoperto di cartone . .

Quel dipinto del 1885,”capo contadino“Erano parte di una serie di dipinti di Van Gogh a Nuenen, nei Paesi Bassi, che erano probabilmente studi della sua famosa opera”,mangiatore di patate. Le Gallerie Nazionali hanno radiografato il lavoro in preparazione per una mostra imminente e ho notato un’altra foto sul retro.

“È molto eccitante”, ha affermato Frances Faul, curatrice dell’arte francese presso le National Galleries. “È come avere una nuova tavola per il gruppo”.

prossima mostra”Un assaggio di impressionismo: l’arte moderna francese da Millet a Matisse,’ apre il 30 luglio e dura fino al 13 novembre. Van Gogh era olandese, ma ha sviluppato il suo stile a Parigi e nel sud della Francia e gli storici dell’arte lo considerano parte del movimento post-impressionista francese.

Nessuno ha effettivamente visto l’autoritratto, ha detto Fowle, perché non può essere visto ad occhio nudo.

Ma Leslie Stephenson, restauratrice d’arte alla National Gallery, è stata la prima a scoprire l’autoritratto nascosto tramite i raggi X e Fowle ha inviato un messaggio di testo con l’immagine. Fowle era in coda dal pescivendolo quando ha ricevuto la lettera, ha detto, “ed è rimasta stupita quando ha visto apparire questo tipo di faccia spettrale”.

READ  La più grande festa del fine settimana di Coachella prevede l'elenco di attori e rapper

“Non rimuoveremo immediatamente il cartone perché è un processo complesso”, ha aggiunto. “Hai questi strati di colla, quindi devi rimuoverli con molta attenzione.”

Il museo possiede la “Testa di una contadina” dal 1960, quando fu donata da Alexander Maitland, l’avvocato di Edimburgo, come parte di una collezione di opere impressioniste e post-impressioniste che comprendeva anche opere di Paul Gauguin e Edgar Degas. Il museo possiede già tre dipinti di Van Gogh e Faul ha detto di aver visto l’autoritratto come un quarto.

La stragrande maggioranza degli autoritratti di Van Gogh sono stati dipinti durante il suo soggiorno a Parigi, in particolare dal 1886 al 1888. Era a corto di soldi, quindi ha riutilizzato i dipinti che aveva usato per altre opere in Olanda. Poiché non era nemmeno in grado di assumere modelli, spesso si girava lo specchio in faccia.

Il Museo Van Gogh di Amsterdam ha cinque dipinti a doppia faccia che sono opere di Nuenen da un lato e autoritratti dall’altro. Quindi questo dipinto si adatta perfettamente a quella serie, ha detto Van Tilburg. “Sappiamo di altri casi di fotografie nel nostro museo che erano nascoste sotto il cartone dall’altra parte”, ha detto.

Sjraar van Heugten, l’esperto indipendente di Van Gogh, ha affermato che sulla base del materiale sulla nuova scoperta che il museo aveva pubblicato online, era sicuro che il ritratto nascosto fosse un vero autoritratto dell’artista.

Tuttavia, era troppo presto per confermare la scoperta di un nuovo dipinto di Van Gogh, che finora è stato visto solo come una radiografia?

“Scientificamente parlando, non possiamo sapere che è un autoritratto perché ovviamente non l’abbiamo ancora visto”, ha detto Rachel Esner, professore associato di storia dell’arte presso l’Università di Amsterdam, specializzata in arte del 19° secolo.

“Ma le sue possibilità sono grandi”, ha aggiunto. “Forse è un po’ prematuro, ma a guardarlo oggettivamente, con tutta la scienza alle spalle, mi sembra perfettamente legittimo”.

Fowle ha detto che le National Galleries scozzesi aspetteranno di rimuovere il cartone fino a quando la “testa di una contadina” sarà esposta al museo, aggiungendo che si aspetta di rivelare l’autoritratto al pubblico nel 2023.

“Vorrei strapparlo dalla schiena ora”, ha detto. “Ma dobbiamo stare molto attenti”.