Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il disprezzo di Steve Bannon per il processo al Congresso non sarà ritardato, regole del giudice

Steve Bannon, l’ex capo stratega di Trump alla Casa Bianca, ha rifiutato di presentarsi di persona per l’udienza preliminare di lunedì a Washington, DC. Caso di disprezzo del Congresso. Il suo team legale ha subito una serie di battute d’arresto durante il processo, perdendo quasi ogni argomento.

Il giudice distrettuale DC Carl Nichols ha stabilito che il processo di Bannon non poteva essere ritardato a causa della possibilità in corso di pregiudizi della giuria di Bannon. gen. 6 audizioni della commissione ristretta della Camera. Il suo processo dovrebbe ancora iniziare la prossima settimana, il 18 luglio.

Bannon ha affermato che, in quanto ex funzionario della Casa Bianca, non ha l’obbligo di rispettare la citazione di un comitato ristretto quando il ramo esecutivo viene citato in giudizio dal presidente. gruppo È stato citato in giudizio Nel settembre 2021, sono emerse notizie secondo cui ha esortato l’ex presidente Trump a concentrarsi sul 6 gennaio e ha cercato di incoraggiare i membri del Congresso a votare contro la certificazione per le elezioni presidenziali del 2020.

Nichols ha anche stabilito che Bannon non poteva fornire una difesa continua nelle sue indagini, inclusa l’argomento della “autorità pubblica” secondo cui il presidente Donald Trump gli aveva ordinato di non rispettare il comitato. Il giudice ha citato lo status di Trump come privato cittadino e la mancanza di prove che Trump avesse mai emesso un tale ordine.

La tesi di Bannon secondo cui la Camera ha violato le proprie regole nel processo del comitato ristretto del 6 gennaio è stata respinta anche da Nichols, che ha affermato che si sarebbe deferito alla Camera sulla propria interpretazione delle sue regole. Nichols è diventato l’ultimo di una serie di giudici a respingere le affermazioni secondo cui il gruppo non era legalmente riconosciuto o organizzato.

READ  L'equipaggio di SpaceX è tornato dopo essere stato intrappolato usando i pannolini e senza servizi igienici

Secondo l’ordine di Nichols, i pubblici ministeri devono solo mostrare l’intenzione volontaria di Bannon di sfidare la citazione del comitato del 6 gennaio. Non mostrano necessariamente “intenti dannosi”. Bannon potrebbe non presentare prove di ciò “Ha fatto affidamento sul consiglio del consiglio” o privilegio, secondo il giudice. In precedenza ha cercato di sostenere che stava ascoltando il consiglio dei suoi avvocati e non sapeva che stava commettendo un crimine non presentandosi davanti al pannello o fornendo materiale in risposta a una citazione.

Tuttavia, Bannon potrebbe ancora sostenere di “non essere a conoscenza” della scadenza della citazione.

Nichols non si è pronunciato immediatamente sull’adeguatezza o sull’accettabilità della nuova offerta di Bannon di testimoniare davanti al pannello della Camera. Ma il Dipartimento di Giustizia ha sollevato dubbi su Bannon Una nuova opzione per testimoniare Davanti al comitato ristretto, ha definito il suo dietrofront sulla cooperazione con la giuria un “tentativo di cambiare l’ottica” pochi giorni prima del suo processo con l’accusa di oltraggio criminale al Congresso.

Giovedì, la prossima udienza preliminare sul caso di Bannon affronterà la questione.

Dopo l’udienza, l’avvocato di Bannon, David Schoen, Jan. 6 Ha detto che non sapeva se Bannon avrebbe testimoniato davanti al comitato, ma ha ribadito che Bannon era “disposto a conformarsi se risolvessero la questione del privilegio” e ha notato che “in questo momento, il privilegio è stato revocato, ritirato”.

Cristina Corujo ha contribuito a questo rapporto.