Agosto 20, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il lancio di CAPSTONE da parte di Rocket Lab dà il via al ritorno della NASA sulla Luna

Il lancio di CAPSTONE da parte di Rocket Lab dà il via al ritorno della NASA sulla Luna

Il razzo Electron della compagnia che trasporta la missione CAPSTONE decollerà dalla Nuova Zelanda il 28 giugno 2022.

laboratorio di razzi

laboratorio di razzi Una piccola navicella spaziale diretta verso la luna è stata lanciata dalla sua struttura in Nuova Zelanda all’inizio di martedì, una missione che segna la prima volta sia per la compagnia che per la NASA.

Scarica una copia speciale del missile Electron della compagnia Piattaforma spaziale fotonicache trasporta un’astronave da 55 libbre, delle dimensioni di un forno a microonde chiamato CAPSTONE.

“Scatto di elettroni perfetto!” Peter Beck, CEO di Rocket Lab Tweet martedì.

CAPSTONE, acronimo di Cislunar Autonomous Space Positioning Technology Operations and Navigation Experience, è una missione a basso costo che segna il primo lancio nell’ambito del programma lunare Artemis della NASA.

Con un prezzo di appena 30 milioni di dollari, la NASA spera che la missione verificherà che un certo tipo di orbita lunare sia adatto per la stazione spaziale Lunar Gateway che l’agenzia intende lanciare entro la fine di questo decennio.

Christopher Baker della NASA, direttore esecutivo del Small Spacecraft Technology Program, ha spiegato alla CNBC prima del lancio che il successo di Gateway non dipende da questi dati. Ma ha aggiunto che CAPSTONE consente all’agenzia di basare i suoi calcoli orbitali “su dati effettivi” e fornire “esperienza operativa in un’orbita Halo quasi diritta”.

Attualmente in orbita terrestre, il Photon accenderà il suo motore più volte nei prossimi giorni, prima di inviare la navicella CAPSTONE su un percorso che impiegherà circa quattro mesi per raggiungere la Luna. Una volta lì, CAPSTONE rimarrà in orbita attorno alla Luna per almeno sei mesi per raccogliere dati.

READ  Guarda la prima immagine da dietro il telescopio spaziale Hubble

La navicella CAPSTONE è montata sopra il rover lunare Photon della compagnia.

laboratorio di razzi

CAPSTONE segna anche la prima missione di Rocket Lab ad andare nello “spazio profondo” e ad andare oltre l’obiettivo tipico dell’azienda di un’orbita terrestre bassa.

La NASA si è rivolta a un piccolo gruppo di aziende per realizzare CAPSTONE. Oltre al razzo Electron e alla navicella spaziale Photon di Rocket Lab, la Advanced Space, con sede in Colorado, ha sviluppato e alimenterà CAPSTONE, mentre due società californiane hanno costruito la piccola navicella spaziale e fornito il suo sistema di propulsione – Orbitale terrestre ed Esplorazione stellare, rispettivamente.

“Ogni componente principale qui proviene in realtà da un’azienda che negli ultimi 10 anni ha ricevuto un premio per le piccole imprese dal governo per lo sviluppo della tecnologia utilizzata per questa missione”, ha affermato Baker della NASA.

“Siamo molto interessati a come supportiamo e sfruttiamo le capacità commerciali americane per sviluppare ciò che è capace – e una delle cose su cui abbiamo davvero spinto nel corso degli anni è il modo in cui estendiamo la portata dei piccoli veicoli spaziali oltre l’orbita bassa della Terra. nuove destinazioni”, ha aggiunto Baker.