Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il nuovo capo di FTX afferma che il gruppo crittografico continuerà a riorganizzarsi o vendere

Il nuovo capo di FTX afferma che il gruppo crittografico continuerà a riorganizzarsi o vendere

Il nuovo CEO di uno scambio di criptovalute al collasso ha affermato che FTX tenterà di vendere o riorganizzare la propria attività, mentre la società si prepara a comparire nel tribunale fallimentare degli Stati Uniti.

“Sulla base della nostra revisione della scorsa settimana, siamo lieti di apprendere che molte delle affiliate regolamentate o autorizzate di FTX, sia negli Stati Uniti che all’estero, hanno bilanci solvibili, una gestione responsabile e franchising di valore”, ha affermato John Ray III.

Ray ha sostituito il fondatore di FTX Sam Bankman Fried come CEO quando dozzine di filiali del gruppo hanno presentato istanza di protezione dal fallimento l’11 novembre, dopo che la società non è stata in grado di soddisfare miliardi di dollari di richieste di prelievo da parte dei clienti.

FTX in seguito ha affermato di ritenere di avere più di 1 milione di creditori. Martedì è previsto che compaia in un’udienza preliminare presso il tribunale fallimentare del Delaware.

“[I]Sarà nostra priorità nelle prossime settimane esplorare le vendite e la ricapitalizzazione o altre transazioni strategiche in relazione a queste filiali”, ha affermato Ray.

FTX ha chiesto al tribunale di consentirle di mantenere segreti i nomi e le identità dei suoi creditori, sostenendo che FTX non aveva titolari di debiti tradizionali e che la divulgazione dei suoi clienti l’avrebbe svantaggiata in termini di concorrenza.

“La pubblicazione pubblica di un elenco di clienti dei debitori potrebbe offrire ai concorrenti dei debitori un vantaggio sleale per contattare e sfruttare questi clienti”, ha affermato FTX.

FTX ha chiesto al tribunale fallimentare l’autorizzazione a pagare i fornitori di terze parti che riteneva necessari per mantenere le sue operazioni in corso mentre tentava di riorganizzarsi. Tra questi ci sono fornitori di software e società che forniscono sicurezza e archiviazione di risorse crittografiche. FTX inizialmente ha chiesto al tribunale di approvare $ 9 milioni nei pagamenti dei venditori.

READ  Il Nasdaq è leggermente in ribasso dopo un rally di due giorni nonostante i forti guadagni di Netflix e United Airlines

In un deposito separato, FTX ha chiesto al tribunale di approvare un nuovo sistema di gestione della liquidità. Ha detto di aver confermato disponibilità in contanti per 565 milioni di dollari, ma poiché era stata in grado di controllare i saldi solo in 144 dei suoi 216 conti bancari noti, “non conosceva ancora l’importo totale in contanti”. [it] Presa[s]”.

FTX ha annunciato che la società ha mantenuto Perella Weinberg Partners come banca d’investimento per lavorare insieme agli avvocati di Sullivan & Cromwell e ai consulenti di Alvarez & Marsal.

Ray ha citato le due filiali statunitensi di FTX, Embed Clearing e LedgerX, nonché le unità in Giappone, Turchia e Emirati Arabi Uniti come asset interessanti. La divisione statunitense di FTX ha acquistato a giugno Embed Clearing, un fornitore di intermediazione e infrastrutture. Ha acquisito LedgerX, una piattaforma americana di derivati, lo scorso ottobre.

Giovedì, in una causa legale, Ray ha dettagliato il pasticcio alla FTX con sede alle Bahamas, definendo il “completo fallimento dei controlli dell’azienda e… la completa assenza di informazioni finanziarie affidabili”.

Due importanti società di criptovalute hanno presentato istanza di fallimento quest’anno, Voyager Digital e Celsius Holdings. Come FTX, ognuno di loro ha cercato di riorganizzarsi o vendersi piuttosto che cercare immediatamente la liquidazione. Voyager ha firmato un accordo per vendersi a FTX, ma è improbabile che vada avanti visti gli attuali problemi di FTX.

Ray si è impegnato a indagare sulle accuse di cattiva condotta contro Bankman-Fried e altri dirigenti.

Il giudice del tribunale fallimentare John Dorsey sarà chiamato martedì a intervenire in una battaglia in corso tra Rye e le Bahamas.

READ  Il Dow Jones crolla mentre i timori del coronavirus cinese svaniscono; Alibaba, JD, Pinduoduo Surge

La nazione insulare ha cercato di mantenere la giurisdizione nei confronti di FTX Digital, che è una sussidiaria di FTX e non è una delle entità che hanno presentato istanza di fallimento in Delaware. FTX Digital sta affrontando una procedura di liquidazione alle Bahamas.

FTX ha scritto in una causa all’inizio di questa settimana che c’erano “prove credibili che il governo delle Bahamas è responsabile di dirigere l’accesso non autorizzato ai sistemi dei debitori allo scopo di acquisire le risorse digitali dei debitori – che si è verificato dopo l’avvio di questi [bankruptcy] casi”.

In una dichiarazione di giovedì, la Bahamas Securities Commission ha affermato che il 12 novembre “ha preso provvedimenti per dirigere il trasferimento di tutte le risorse digitali di FTX Digital Markets Ltd a un portafoglio digitale controllato dalla Commissione, per la custodia”.