Dicembre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il nuovo CEO avverte che il progetto è “in gran parte vivo”, potrebbe essere rilanciato nel 2025

Il nuovo CEO avverte che il progetto è "in gran parte vivo", potrebbe essere rilanciato nel 2025

Il progetto della Super League è “molto vivo” secondo Bernd Richart, il nuovo CEO di A22 Sports Management, la società che promuove il piano rinnovato.

La competizione separatista, che ha coinvolto 12 club europei, è stata lanciata nell’aprile 2021 ma è crollata 48 ore dopo dopo che i club della Premier League si sono ritirati a causa del diffuso contraccolpo pubblico e dell’opposizione politica.

– Streaming su ESPN+: LaLiga, Bundesliga, MLS e altro (Stati Uniti)

Real Madrid, Barcellona e Juventus, che erano tra i 12 club fondatori, non si sono ritirati dal progetto.

“È molto vivo. Ci sono quelli che vogliono annunciare che è morto, ma se lo dicono così spesso, c’è molto di cui sospettare”, Reichart ha detto Cadena Ser.. Ci sono club in Europa che condividono sicuramente la visione di Juventus, Real Madrid e Barcellona, ​​e ora hanno l’opportunità di condividere quello che pensano.

“C’è un ampio consenso sul fatto che il calcio abbia bisogno di una riforma. Il calcio non può continuare come è progettato ora”.

Gli organi di governo del calcio, UEFA e FIFA, si oppongono alla creazione della Premier League.

“Nessuno lo vuole, tranne i pochi che pensano che il calcio sia una questione di soldi”, ha detto il presidente della UEFA Aleksander Ceferin a proposito della Premier League all’inizio di quest’anno.

Corte di Madrid La UEFA vieta l’azione disciplinare contro i club dissidenti Il caso è stato deferito alla Corte di giustizia europea, con sede a Lussemburgo.

La Corte di giustizia europea dovrebbe pronunciarsi all’inizio del 2023 su una sfida presentata da Madrid, Barcellona e Juventus per il presunto controllo monopolistico che secondo la UEFA ha sulle competizioni internazionali.

READ  Ravens per mettere una sicura (polso) Marcus Williams sull'infrarosso

Con la Super League che deve affrontare ostacoli legali, Reichart non si aspetta che la competizione in fuga inizi prima della campagna 2024-25.

“Fino a quando non ci sarà certezza da parte della Corte europea, è irragionevole credere che possa essere giocato prima della stagione 2024-25”, ha affermato Richart. “È un lungo viaggio, ma abbiamo l’umiltà di farlo passo dopo passo senza fermarci”.

– Spiegata l’ultima mossa della Super League, nominato il nuovo CEO: cosa significa?
Marsh: L’idea della Premier League è ‘totalmente ridicola’

Richart ha affermato che il progetto rinnovato della Premier League sarebbe più completo con una “domanda di merito sportivo”, che era una delle principali critiche al piano iniziale.

Concetto fisso [guaranteed] “Il posizionamento non è qualcosa che stiamo considerando. Il merito sportivo sarà applicato a tutti i membri di questa Premier League”, ha aggiunto.

Richart ha confermato che la Premier League non giocherà nel fine settimana e quindi non influirà sulle competizioni nazionali.

“La Premier League non aveva lo scopo di danneggiare i campionati nazionali o il calendario, ma stiamo parlando di competizioni europee durante la settimana, sì”, ha detto.

Nonostante l’opposizione dei club della Premier League, Richart ha affermato che la Premier League “tenderà le mani a tutti i membri del calcio europeo”.