Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il petrolio sale di $ 4 poiché l’OPEC+ pesa il più grande taglio di produzione dal 2020

Il petrolio sale di $ 4 poiché l'OPEC+ pesa il più grande taglio di produzione dal 2020
  • L’OPEC+ sta valutando la possibilità di tagliare più di 1 milione di barili al giorno dalle fonti
  • I tassi di interesse e un dollaro forte pesano sui mercati
  • Incombente divieto dell’UE sul commercio petrolifero offshore russo

LONDRA (Reuters) – Il prezzo del petrolio è balzato di quasi 4 dollari lunedì, poiché l’OPEC+ sta valutando di tagliare la produzione di oltre 1 milione di barili al giorno per sostenere i prezzi, in quello che sarebbe il taglio più grande dall’inizio del COVID-19. pandemia.

I future sul greggio Brent sono rimbalzati di $ 3,77, o del 4,4%, a $ 88,91 al barile entro le 1226 GMT. Il greggio US West Texas Intermediate è salito di $ 3,95, o del 5%, a $ 83,44.

I prezzi del petrolio sono scesi per quattro mesi consecutivi da giugno, poiché la chiusura del COVID-19 in Cina, il principale consumatore di energia, ha penalizzato la domanda mentre i tassi di interesse più elevati e un dollaro USA più forte hanno pesato sui mercati finanziari globali.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Per sostenere i prezzi, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) e i suoi alleati, noti collettivamente come OPEC+, stanno valutando la possibilità di tagliare la produzione di oltre 1 milione di barili al giorno prima della riunione di mercoledì, hanno detto a Reuters fonti OPEC+.

Una fonte dell’OPEC ha aggiunto che questa cifra non includeva ulteriori tagli volontari per i singoli membri. Leggi di più

Se concordato, questo sarebbe il secondo taglio mensile consecutivo del gruppo dopo aver tagliato la produzione di 100.000 barili al giorno il mese scorso.

“Lo sfondo dell’incontro di questa settimana è irto di rischi, ma i fondamentali del petrolio sono relativamente solidi”, ha affermato Peter McNally, Global Energy Officer presso la società di ricerca sugli investimenti Third Bridge.

READ  Golden Arches si oscura in Russia quando McDonald's esce dopo 30 anni

“I due maggiori punti interrogativi sono le prospettive della domanda (soprattutto in Cina) e cosa accadrà alle forniture russe dopo che il divieto dell’UE entrerà in vigore il 5 dicembre”.

Due fonti dell’OPEC hanno affermato che l’OPEC+ ha mancato i suoi obiettivi di produzione di circa tre milioni di barili al giorno a luglio, poiché le sanzioni imposte ad alcuni membri e la riduzione degli investimenti da parte di altri hanno ostacolato la sua capacità di aumentare la produzione. Leggi di più

La società di consulenza FGE ha affermato che mentre i prezzi spot del Brent potrebbero aumentare ulteriormente nel breve termine, è probabile che le preoccupazioni per una recessione globale limiteranno il rialzo.

“Se l’OPEC+ deciderà di tagliare la produzione nel breve termine, è probabile che il conseguente aumento della capacità inutilizzata dell’OPEC+ eserciterà ulteriori pressioni al ribasso sui prezzi a lungo termine”, si legge in una nota venerdì.

L’indice del dollaro è sceso per il quarto giorno consecutivo lunedì, dopo aver toccato i livelli più alti degli ultimi due decenni. Un dollaro più conveniente può sostenere la domanda di petrolio e sostenere i prezzi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Noah Browning) Segnalazione aggiuntiva di Florence Tan e Moyo Shu. Montaggio di David Goodman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.