Novembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il portale di trasferimento sta per diventare ancora più brutale quando la NCAA consente ai giocatori di trasferire più volte

Il portale di trasferimento sta per diventare ancora più brutale quando la NCAA consente ai giocatori di trasferire più volte

L’annuncio è arrivato durante le giornate mediatiche della Securities and Exchange Commission quando lo slogan “This Means More” ha assunto un nuovo significato.

L’allenatore del Tennessee Josh Hubble ha dichiarato dopo la prima udienza di giovedì che la NCAA ha consentito agli atleti di muoversi solo un numero illimitato di volte: “Sorpreso? Totalmente sorpreso da questo”. “Penso che questo non fa che aumentare la follia nella finestra di trasferimento”.

Questa è stata la prima reazione all’annuncio della NCAA Il Consiglio di Prima Divisione ha più volte raccomandato l’abolizione delle restrizioni al trasferimento dei giocatori. Il Consiglio di amministrazione della NCAA dovrebbe approvare la raccomandazione il 3 agosto.

La notizia non arriva fino a un anno dopo le nuove regole allentate della NCAA per i trasferimenti una tantum.

Curiosità: il mondo non è ancora finito. Gli atleti sembrano più studenti che sono in grado di muoversi nel loro tempo libero. Anche gli allenatori sono stati modificati. Per i prossimi due anni in via sperimentale, i programmi potranno ingaggiare un numero illimitato di calciatori durante i periodi di ingaggio purché non superino il limite annuo di 85 calciatori per borsa di studio.

Era tutto uno sguardo alla lenta attuazione della deregolamentazione della NCAA. Il Grande Fratello sarebbe meno coinvolto in tali questioni, non di più, in futuro. Ma se gli allenatori pensavano di avere problemi con la regola di transizione una tantum, il tempo è diventato selvaggio e selvaggio con gli steroidi, con un asterisco.

A causa dei requisiti accademici coinvolti, sarà difficile trasferirsi più di una volta come studente universitario. I trasferimenti in entrata devono essere un aiuto finanziario garantito per cinque anni di ammissibilità.

“È probabile che uno, forse due, trasferimenti saranno molto gestibili”, ha detto una fonte coinvolta nel processo del consiglio. “Entrare in più trasferimenti diventa sempre più difficile”.

I laureati in trasferimento possono attualmente effettuare il numero massimo di trasferimenti consentiti senza rinuncia a due. La revoca delle restrizioni inizialmente ha fatto girare la testa agli allenatori. Sì, ora è almeno possibile per un atleta giocare in quattro scuole diverse in quattro anni diversi.

“Un bambino può andare tutte le volte che vuole e non deve laurearsi? Wow”, ha detto a CBS Sports l’allenatore di Texas A&M Jimbo Fisher. “È solo un reclutamento aperto di giocatori [by other schools]. Tutti possono reclutare [them]. Questo è quello che fanno comunque con terze parti, con proxy. Gli agenti entrano e dicono: “Posso farti un affare migliore qui”. “

La legislazione era attesa e sorprendente. Gli amministratori che hanno assistito alla presa della NCAA sulla scivolata amatoriale non sono rimasti scioccati. Stiamo assistendo in tempo reale al lento spostamento dalla NCAA verso un modello professionale. Ultimo esempio: venerdì, CBS Sports lo ha riportato The Big Ten ha ricevuto una richiesta affinché i giocatori ricevano una quota dei proventi dei diritti dei media.

“La gente deve rendersi conto che, sì, puoi avere qualcuno che gioca per quattro squadre, quattro anni diversi”, ha affermato David Redpath, professore dell’Ohio State e difensore dei diritti dei giocatori. “Alla fine della giornata, è un loro diritto fino a quando la NCAA non vuole sedersi e negoziare collettivamente le restrizioni con l’atleta. Non c’è altra via da seguire ora”.

Il mese prossimo, il Comitato per la trasformazione della NCAA dovrebbe annunciare mosse che consentirebbero a conferenze e divisioni di stabilire alcune delle proprie regole. C’è già la preoccupazione che i Big Ten e la SEC monopolizzeranno il denaro, il potere, l’influenza e i campionati nel football universitario, almeno.

Dopo aver implementato la regola del trasferimento una tantum l’anno scorso, gli allenatori hanno gridato che era iniziata la libertà d’azione. I giocatori possono passare due volte nella loro carriera, una volta come studenti universitari e una volta come laureati. NIL ha aggiunto alla confusione poiché diversi allenatori hanno detto che le reclute di CBS Sports e gli attuali giocatori del roster stanno cercando le migliori offerte di NIL.

“Dire ora che puoi trasferire senza penalità sarebbe un disastro…”, ha affermato l’avvocato Tom Mars, che ha lavorato a diversi casi di richieste di esenzione di alto profilo. “Dato che sono stato un leader così forte per i diritti degli atleti collegiali, non mi sarei mai aspettato che sarebbero andati così lontano”.

Proprio questa settimana, la NCAA ha raccontato la scena che si è verificata attorno al cancello e alla base di trasferimento una tantum. Quegli studenti universitari che desideravano un trasferimento più di una volta hanno presentato domanda alla NCAA solo per una rinuncia adducendo circostanze attenuanti. Troppo spesso, la NCAA ha concesso quelle concessioni sapendo, alla fine, che non voleva affrontare una causa.

“Di solito il secondo trasferimento [granted] Comunque proprio per questo motivo, disse Redpath. “È difficile trasferire due volte per soddisfare i requisiti accademici a livello istituzionale, congressuale o NCAA. Ma non è impossibile. È concepibile che chiunque possa [transfer as many times as he/she wanted]. “

Marte ha essenzialmente creato quel clima quattro anni fa, quando Ole Miss e gli avvocati della NCAA si sono rivolti agli addetti alle pulizie per ottenere una rinuncia dal quarterback dei ribelli Shea Patterson per trasferirsi nel Michigan.

Nel 2019, Mars ha annunciato di aver rinunciato ad accettare casi di richiesta di rinuncia a causa della domanda schiacciante.

“La legge sulla residenza avrebbe dovuto essere cambiata per un anno perché gli allenatori ne stanno abusando”, ha detto Mars. “Ma quando gli storici guardano a questo, se la NCAA si fosse occupata del NIL quando avrebbero dovuto, non sarebbero stati costretti all’angolo…

“Forse questo annuncia la fine della NCAA”, ha aggiunto.

READ  Djokovic è stato incluso nel sorteggio dei pozzi dell'India nonostante lo stato di vaccinazione Covid non sia chiaro