Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Indice di approvazione di Biden: la maggior parte degli americani non è soddisfatta del presidente, dell’economia e dello stato del paese

Indice di approvazione di Biden: la maggior parte degli americani non è soddisfatta del presidente, dell'economia e dello stato del paese

Il tasso di approvazione di Biden nel sondaggio era del 38%, con il 62% di disapprovazione. I suoi indici di approvazione per l’economia (30%) e l’inflazione (25%) sono significativamente più bassi. L’aumento dei costi è una pressione economica primaria per la maggior parte degli americani: il 75% considera l’inflazione e il costo della vita il problema economico più importante che deve affrontare le proprie famiglie. La scorsa estate, quella percentuale era del 43%.

Con l’avvicinarsi delle elezioni di medio termine, il sondaggio non ha trovato alcuna indicazione che la posizione di Biden nell’opinione pubblica stia migliorando e, tra alcuni collegi elettorali cruciali, sta peggiorando. Tra i democratici, ad esempio, il numero di consensi di Biden è sceso di 13 punti dalla primavera (dall’86% di fine aprile all’inizio di maggio al 73% di oggi), mentre il suo numero tra indipendenti e repubblicani è rimasto uguale. Anche l’indice di gradimento di Biden tra i democratici per affrontare l’economia è in calo (62% d’accordo, in calo dal 71% di questa primavera). E per quanto riguarda l’inflazione, è appena al di sopra dell’acqua (il 51% è d’accordo, il 47% non è d’accordo).

Tra le persone di colore, il 45% ora approva la performance complessiva di Biden, in calo rispetto al 54% in primavera. Questa diminuzione include una diminuzione di 6 punti tra gli adulti neri e 9 punti tra gli adulti ispanici. Le valutazioni sull’approvazione dell’economia e dell’inflazione da parte di Biden ora sono negative tra gli adulti neri, che sono stati tra i più forti sostenitori del presidente (il 47% è d’accordo e il 52% disapprova l’economia, mentre il 34% è d’accordo e il 65% disapprova l’inflazione).

Pochi americani che sono d’accordo con le prestazioni complessive di Biden affermano di farlo in modo aggressivo. Complessivamente, solo il 12% approva fermamente la gestione della presidenza da parte di Biden, rispetto al 43% che ha affermato di disapprovare fortemente il suo lavoro. Solo il 28% dei democratici è fortemente d’accordo, mentre tra i repubblicani, la forte disapprovazione è quasi universale all’84%.

READ  La Germania onora un sopravvissuto al campo nazista, 96 morti in Ucraina

Le percezioni pubbliche dell’economia e di come stanno andando le cose nel paese in generale sono molto negative e stanno peggiorando. Dalla primavera, la percentuale che dice che le cose stanno andando male per il paese è salita di 11 punti al 79%, la più alta da febbraio 2009, e solo quattro punti in meno rispetto al suo peggio nel novembre 2008. Il cambiamento arriva in gran parte tra i democratici. Solo il 38% dei democratici ora afferma che le cose stanno andando bene nel paese, in calo rispetto al 61% di questa primavera. Allo stesso modo, c’è stato un forte calo tra le persone di colore, dal 41% che ha detto che le cose stavano andando bene in primavera al 27% di oggi.

Solo il 18% degli americani ha descritto l’economia dello stato come se stesse andando bene, mentre l’82% ha affermato che le condizioni economiche erano precarie. Circa 4 su 10 (41%) descrivono l’economia come “estremamente debole”, in aumento di 11 punti dalla primavera e quasi raddoppiando da dicembre. Come alcuni economisti avvertono di una recessione incombente, la maggior parte degli americani crede che il paese esista già. Il sondaggio ha rilevato che il 64% degli americani ritiene che l’economia sia attualmente in recessione, un valore superiore alle azioni che lo dicevano prima della Grande Recessione (il 46% si sentiva così nell’ottobre 2007) e della recessione iniziata nel 2001 (lo affermava il 44%. Il paese era già in recessione il 1 febbraio). Una maggioranza incrociata afferma che il paese è già in recessione, inclusi il 56% dei democratici, il 63% degli indipendenti e il 76% dei repubblicani.

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Quando è stato chiesto di identificare il più grande problema economico che le loro famiglie devono affrontare oggi, il 75% ha menzionato un problema relativo al costo della vita o all’inflazione, incluso il 38% che ha menzionato l’inflazione e l’aumento dei costi in generale, il 29% ha menzionato i prezzi del gas e il 18% ha menzionato il costo del cibo. Tutti questi numeri sono aumentati notevolmente dalla scorsa estate. Un partecipante al sondaggio ha detto: “I prezzi su tutto continuano a salire sempre più. Si fermeranno?” Un altro ha detto: “Lavoro più di 40 ore e posso a malapena permettermi di vivere. Con i prezzi della benzina e del cibo così alti, non vedo come qualcuno possa ottenere soldi extra per fare qualcosa di diverso dal lavoro”. Un terzo partecipante ha affermato: “L’inflazione provoca molto dolore in tutto ciò che compriamo e in tutto ciò che facciamo”.

Sebbene l’attenzione dell’opinione pubblica si sia rivolta bruscamente all’inflazione, pochi credono che l’attenzione del presidente sia seguita. Nel sondaggio, il 68% ha affermato che Biden non ha prestato sufficiente attenzione ai problemi più importanti del Paese, rispetto al 58% che lo ha affermato lo scorso novembre. Questo batte il precedente massimo nei sondaggi della CNN secondo cui l’attenzione del presidente era fuori luogo (il 59% afferma Donald Trump Non ha notato i problemi più importanti nella tarda estate del 2017).

Anche su questa domanda Biden sta perdendo terreno tra i suoi principali gruppi di supporto. Tra i democratici, il 57% ha affermato di avere le giuste priorità, in calo di quasi 20 punti rispetto al 75% dello scorso autunno. Tra le persone di colore, solo il 35% ha dichiarato di avere le giuste priorità e tra gli under 35 solo il 23% ha affermato che il capo ha il focus giusto.

Il sondaggio ha mostrato che i tassi di accettazione di Biden per affrontare l’immigrazione (39%) e la situazione in Ucraina (46%) supera quelli sulle questioni economiche, ma la maggioranza non è d’accordo su entrambi gli argomenti.
Il sondaggio indica anche che le preferenze personali del presidente e del vicepresidente sono state danneggiate. Un anno e mezzo fa, poco prima della loro inaugurazione, il 59% era favorevole a Biden e il 51% era positivo Kamala Harris. Ora, questi numeri sono rispettivamente del 36% e del 32%. Nel frattempo, l’opinione pubblica sulla First Lady Jill Biden è mista: il 34% ha un’opinione favorevole, il 29% è sfavorevole e il 37% non è sicuro di come si sente nei suoi confronti.

Il nuovo sondaggio della CNN è stato condotto dalla SSRS dal 13 giugno al 13 luglio su un campione nazionale casuale di 1.459 adulti inizialmente accessibili per posta ed è il terzo sondaggio della CNN condotto utilizzando questa metodologia. I sondaggi sono stati condotti online o al telefono con un’intervista dal vivo. I risultati per l’intero campione presentano un errore di campionamento superiore o inferiore a 3,3 punti percentuali.

READ  La Russia "ha dimenticato tutte le lezioni della seconda guerra mondiale"