Luglio 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Israele dice che Putin si è scusato per i commenti del ministro degli Esteri Hitler

Israele dice che Putin si è scusato per i commenti del ministro degli Esteri Hitler

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett partecipa a una sessione di gabinetto presso l’ufficio del primo ministro a Gerusalemme, il 10 aprile 2022. REUTERS/Ronen Zevulun

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

GERUSALEMME (Reuters) – Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha dichiarato giovedì che il presidente russo Vladimir Putin si è scusato per i commenti del suo ministro degli Esteri secondo cui Adolf Hitler aveva origini ebraiche.

Putin ha anche detto a Bennett in una telefonata che la Russia avrebbe consentito ai civili delle acciaierie assediate Azovstal nel porto ucraino di Mariupol di passare attraverso un corridoio umanitario gestito dalle Nazioni Unite e dalla Croce Rossa.

L’ufficio di Bennett ha detto che il primo ministro israeliano ha richiesto permessi civili alle acciaierie dopo una precedente conversazione con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Questa settimana Israele ha criticato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov per aver affermato che Adolf Hitler aveva radici ebraiche, definendo le osservazioni falsità “imperdonabili” che hanno rovinato gli orrori dell’Olocausto.

Lavrov ha fatto il commento domenica quando gli è stato chiesto perché la Russia avesse detto che doveva “screditare” l’Ucraina se Zelensky fosse lui stesso un ebreo.

“Quando dicono ‘Che tipo di fastidio è questo se siamo ebrei’, penso che anche Hitler abbia origini ebraiche, quindi non significa nulla”, ha detto Lavrov al canale italiano Rete 4, parlando tramite un traduttore italiano.

Dopo la telefonata con Putin, Bennett ha detto di aver accettato le scuse e ha ringraziato il leader russo per “aver chiarito il suo rispetto per il popolo ebraico e la memoria dell’Olocausto”.

READ  I separatisti dell'Ucraina orientale ordinano l'evacuazione di massa mentre l'Ucraina avverte della provocazione russa

Israele, che ha cercato di mantenere buone relazioni con Kiev e Mosca, ha agito da mediatore, anche se un funzionario israeliano ha affermato che Bennett ha sospeso quegli sforzi a fine marzo per far fronte a una serie di attacchi di strada arabi in Israele.

Le recenti telefonate con Putin e Zelensky hanno indicato che Israele potrebbe riprendere gli sforzi di mediazione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Rapporto) di Ari Rabinovitch. Montaggio di Andrew Heavens e Edmund Blair

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.