Ottobre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Israele ha detto di aver bombardato il Golan siriano con un attacco missilistico. Danno denunciato

Israele ha detto di aver bombardato il Golan siriano con un attacco missilistico.  Danno denunciato

I media statali siriani hanno riferito che un sito nel sud della Siria è stato danneggiato da un attacco missilistico israeliano nelle ore precedenti l’alba di mercoledì.

L’attacco ha preso di mira un’area vicino alla città di Hader, a nord di Quneitra nelle alture siriane del Golan, oltre il confine con Israele, secondo l’agenzia di stampa statale SANA.

SANA ha riferito che non ci sono state segnalazioni di vittime, ma di danni materiali.

Non ci sono state notizie immediate sui siti bombardati.

Un account Twitter che ha tracciato l’attività militare israeliana in Siria ha affermato che quattro missili sono stati lanciati da un aereo da guerra, causando danni alla regione.

Un video presumibilmente dello stesso attacco mostrava proiettili che volavano nel cielo, seguiti da forti esplosioni.

Ore dopo, il filmato mostra i bombardamenti dell’artiglieria israeliana vicino alla città siriana di Jubata al-Khashab, diversi chilometri a sud di Hader. Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime nel presunto attacco di artiglieria.

Non ci sono stati commenti immediati da parte dell’esercito israeliano, che di solito non commenta gli attacchi individuali.

Israele ha effettuato centinaia di sortite sulla Siria negli ultimi dieci anni, principalmente per contrastare i tentativi delle forze iraniane di trasferire armi o stabilire un punto d’appoggio. La Siria ha detto sabato Aereo non identificato bombardato a Deir EzzorÈ una delle numerose aree in cui si ritiene che i militanti iraniani siano dispiegati, anche se diversi resoconti dei media locali hanno affermato che si ritiene che l’attacco fosse una coalizione guidata dagli Stati Uniti che opera nell’area, non Israele.

READ  L'Agenzia internazionale per l'energia atomica afferma di aver perso i contatti con la trasmissione remota di dati dai sistemi di controllo delle salvaguardie di Chernobyl

In passato, gli attacchi nelle aree vicine al confine israeliano nel Golan siriano hanno preso di mira individui specifici sospettati di pianificare o nel mezzo di attacchi contro Israele.

A febbraio, Israele ha bombardato un posto di osservazione e un “edificio finanziario” nell’area di Quneitra. L’esercito ha anche lanciato volantini nell’area avvertendo i regolari siriani che sarebbero stati presi di mira se avessero consentito al gruppo per procura iraniano Hezbollah di operare nell’area.

L’edificio del Ministero delle Finanze siriano dopo un presunto attacco missilistico israeliano a Quneitra, nel sud della Siria, il 23 febbraio 2022 (SANA)

Il post ha nominato un funzionario di Hezbollah che secondo l’esercito israeliano sta facilitando il rapporto tra il movimento e l’esercito siriano, Jawad Hashem, figlio di Hajj Hashem, che guida gli sforzi di Hezbollah lungo il confine siriano.

Il post affermava che i soldati siriani “ripetutamente” hanno permesso a Hajj Jawad Hashem di “violare le infrastrutture dell’esercito siriano, incluso … nell’edificio finanziario e nella base di Ruwaihinah”, dove hanno avuto luogo gli attacchi notturni.

E ha avvertito che “coloro che collaborano con Hezbollah… sono dei bersagli”.

Post simili sono stati trovati anche nell’area la scorsa settimana; Tuttavia, non era chiaro quando fossero stati abbandonati.

Gli attacchi israeliani nello spazio aereo siriano, in gran parte controllato dalla Russia, sono continuati, anche se le relazioni con Mosca si sono deteriorate nelle ultime settimane. Israele si è trovata in disaccordo con la Russia poiché ha sempre più sostenuto l’Ucraina, mentre cercava di mantenere la libertà di movimento nei cieli della Siria.

Sei un lettore professionista

READ  La Cina cerca una maggiore sicurezza e cooperazione di polizia nelle isole del Pacifico

Ecco perché abbiamo avviato The Times of Israel dieci anni fa, per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi a Società dei tempi di Israele.

Per un minimo di $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiticosì come l’accesso CONTENUTI ESCLUSIVI Disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio