Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La cinese Zhengzhou, sede della più grande fabbrica di iPhone al mondo, sta ponendo fine al blocco dovuto al Covid

La cinese Zhengzhou, sede della più grande fabbrica di iPhone al mondo, sta ponendo fine al blocco dovuto al Covid


Hong Kong
Affari della CNN

Zhengzhou, nella Cina centrale, ospita la più grande fabbrica di iPhone al mondo. Sollevato Chiusura Covid per cinque giorni, in una mossa che gli analisti hanno definito un sollievo tanto necessario per Apple e il suo principale fornitore Foxconn.

Zhengzhou è la sede di “iPhone City”, un vasto campus di proprietà del produttore a contratto taiwanese Foxconn che in genere ospita circa 200.000 lavoratori che producono prodotti per Apple.

(AAPL)
, inclusi iPhone 14 Pro e 14 Pro Max. Venerdì scorso, la città spegnimento aree metropolitane per cinque giorni mentre i casi di Covid-19 sono aumentati vertiginosamente lì.

L’enorme struttura di Foxconn non fa parte delle aree metropolitane della città. Tuttavia, gli analisti affermano che la chiusura avrebbe danneggiato gli sforzi per ripristinare la produzione persa nel campus, che è il sito di Rivolta violenta dei lavoratori la settimana scorsa.

“Questa è una buona notizia in una buia tempesta per Cupertino”, ha detto a CNN Business Daniel Ives, amministratore delegato della ricerca azionaria di Wedbush Securities, riferendosi alla città della California dove ha sede Apple. “C’è molto da fare per Apple per supportare le fabbriche”.

Ives stima che le interruzioni di fornitura in corso nel campus Zhengzhou di Foxconn costino ad Apple quasi 1 miliardo di dollari a settimana in perdite di vendite di iPhone. I disordini sono iniziati a ottobre quando i lavoratori hanno lasciato un campus universitario a Zhengzhou, la capitale della provincia centrale dell’Henan, a causa delle preoccupazioni per il Covid. A causa della mancanza di personale, ai lavoratori sono stati offerti bonus per il rientro.

READ  Il rally del mercato azionario crolla quando la Fed Powell suggerisce aumenti più lenti, ma rialzo dei tassi di picco

Ma le proteste sono scoppiate la scorsa settimana quando il personale appena assunto ha affermato che la direzione aveva infranto le promesse. Alla fine, agli operai, che si sono scontrati con gli agenti di sicurezza, sono stati offerti dei soldi per dimettersi e andarsene.

Gli analisti hanno affermato che i problemi di produzione di Foxconn accelereranno la diversificazione della catena di approvvigionamento dalla Cina a paesi come l’India.

Ming-Chi Kuo, analista di TF International Securities, ha scritto sui social Ha stimato che le spedizioni di iPhone saranno inferiori del 20% rispetto a quanto previsto nell’attuale trimestre ottobre-dicembre. Ha detto che il tasso medio di utilizzo della capacità per l’impianto di Zhengzhou era solo del 20% circa a novembre e dovrebbe migliorare dal 30% al 40% a dicembre.

Le spedizioni totali di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max nel trimestre in corso saranno da 15 a 20 milioni di unità in meno rispetto a quanto previsto in precedenza, secondo Kuo. Ha aggiunto che a causa del prezzo elevato della serie iPhone 14 Pro, le entrate totali di iPhone di Apple nell’attuale trimestre festivo potrebbero essere dal 20% al 30% inferiori alle aspettative degli investitori.