Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La guerra tra Israele e Hamas: Netanyahu scioglie il governo di guerra. Cosa hai bisogno di sapere

La guerra tra Israele e Hamas: Netanyahu scioglie il governo di guerra.  Cosa hai bisogno di sapere

Gerusalemme (AFP) – Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu Ha sciolto il suo governo di guerra lunedì, una mossa che rafforza la sua influenza sulla guerra tra Israele e Hamas e probabilmente ridurrà le prospettive di un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza in tempi brevi.

Netanyahu ha annunciato questa mossa pochi giorni dopo l’annuncio del suo principale rivale politico, Benny GantzSi ritirò dal gabinetto di guerra composto da tre membri. Gantz, generale in pensione e membro del parlamento, era ampiamente visto come una voce più moderata.

Le principali politiche di guerra saranno ora approvate solo dal gabinetto di sicurezza di Netanyahu, un organismo più ampio dominato da intransigenti che si oppongono al governo sostenuto dagli Stati Uniti. Proposta di cessate il fuoco E tu vuoi andare avanti con la guerra.

Un funzionario israeliano, che ha parlato a condizione di anonimato perché non era autorizzato a informare i media, ha detto che Netanyahu dovrebbe consultarsi su alcune decisioni con stretti alleati in incontri ad hoc.

Questi incontri chiusi potrebbero indebolire parte dell’influenza dei sostenitori della linea dura. Ma lo stesso Netanyahu non ha mostrato molto entusiasmo per il piano di cessate il fuoco, e la sua dipendenza dall’intero gabinetto di sicurezza potrebbe fornirgli una copertura per prolungare la risoluzione.

Ecco il contesto di base del governo di guerra e cosa significa il suo scioglimento per le prospettive di un cessate il fuoco:

Perché Gantz si è unito e poi si è ritirato dal governo di guerra?

Il gabinetto di guerra è stato formato dopo l’attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre, quando Gantz, leader del partito di opposizione, si è unito a Netanyahu e al ministro della Difesa Yoav Galant in una dimostrazione di unità.

READ  Gli Stati Uniti hanno consentito che la risoluzione sul cessate il fuoco per Gaza fosse approvata dalle Nazioni Unite. Cosa significa questo per la guerra?

All’epoca, Gantz chiese che un piccolo organo decisionale dirigesse la guerra nel tentativo di emarginare i membri di estrema destra del governo di Netanyahu.

Ma Gantz Ha lasciato il Gabinetto All’inizio di questo mese, dopo mesi di crescenti tensioni sulla strategia di Israele a Gaza.

Ha detto di essere stanco della mancanza di progressi nella restituzione di decine di ostaggi israeliani tenuti da Hamas. Netanyahu è stato accusato di prolungare la guerra Per evitare nuove elezioni e perseguire la corruzione. Ha invitato Netanyahu a sostenere un piano che, tra gli altri punti, salverebbe i prigionieri e porrebbe fine al governo di Hamas a Gaza.

Quando Netanyahu non ha espresso il suo sostegno al piano, Gantz ha annunciato la sua partenza. Ha affermato che “le decisioni strategiche vitali” del Consiglio dei ministri “vengono accolte con esitazione e procrastinazione a causa di considerazioni politiche”.

Come potrebbero cambiare le politiche di Israele in tempo di guerra?

Lo scioglimento del governo di guerra non farà altro che allontanare Netanyahu dai politici centristi che sono più aperti a un accordo di cessate il fuoco con Hamas.

Mesi di colloqui per il cessate il fuoco non sono riusciti a trovare un terreno comune tra Hamas e i leader israeliani. Sia Israele che Hamas si sono mostrati riluttanti ad appoggiare pienamente il piano sostenuto dagli Stati Uniti che prevede la restituzione degli ostaggi, l’apertura della strada alla fine della guerra e l’avvio degli sforzi per ricostruire i territori devastati.

Netanyahu ora farà affidamento sui membri del suo gabinetto di sicurezza, alcuni dei quali si oppongono agli accordi di cessate il fuoco e hanno espresso sostegno alla rioccupazione di Gaza.

READ  Un raro annuncio rivela lo schieramento di un sottomarino di classe Ohio presso il Comando Centrale degli Stati Uniti

Dopo la partenza di Gantz, l’estremista ministro israeliano della Sicurezza Nazionale, Itamar Ben GvirHa chiesto l’inclusione nel rinnovato gabinetto di guerra. La mossa di lunedì può aiutare a tenere lontano Ben Gvir, ma non può emarginarlo completamente.

Questa mossa dà inoltre a Netanyahu il tempo di prolungare la guerra e rimanere al potere. I critici di Netanyahu lo accusano di rimandare perché la fine della guerra significherebbe un’indagine sui fallimenti del governo il 7 ottobre e aumenterebbe la possibilità di nuove elezioni quando la popolarità del primo ministro sarà bassa.

“Ciò significa che prenderà tutte le decisioni da solo, o con persone di cui si fida che non lo sfidano”, ha detto Gideon Rahat, capo del dipartimento di scienze politiche dell’Università Ebraica di Gerusalemme e membro senior dell’Israel Democracy Institute. , Centro di ricerca di Gerusalemme. “Il suo interesse è combattere una lenta guerra di logoramento.”