Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La missione NASA InSight Mars si è conclusa dopo 4 anni di ascolto dei terremoti marziani

La navicella spaziale Mars InSight della NASA è morta.

Per mesi, i task manager lo hanno anticipato Anche la polvere si è accumulata sui pannelli solari del lander, bloccando la luce solare di cui il veicolo spaziale stazionario ha bisogno per generare energia.

Intuizione, che Ha raggiunto la superficie di Marte più di quattro anni fa Misurare la vibrazione sismica del Pianeta RossoL’ultima chiamata è stata il 15 dicembre. Ma non si è sentito nulla durante gli ultimi due tentativi di contatto e la NASA ha annunciato mercoledì che è improbabile che InSight risenta di nuovo.

“Mi sento triste, ma mi sento anche molto bene”, ha detto in un’intervista Bruce Banerdt, il principale investigatore della missione presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. “Ci aspettavamo che tutto questo finisse da un po’ di tempo.”

Ha aggiunto: “Penso che sia stato un tour fantastico”.

InSight – il nome è un’abbreviazione del nome completo della missione, Interior Exploration Using Seismic Investigations, Geodesy, and Heat Transport – era un diversivo dalle ben note missioni della NASA, incentrate su Misteri del profondo interno di Marte invece di cercare segni d’acqua E il Vita forse estinta sul pianeta rosso. La missione da 830 milioni di dollari mira a rispondere a domande sulla struttura, la composizione e la storia geologica del pianeta.

Marte è privo di tettonica a placche, i pezzi di crosta scorrevoli che costituiscono la superficie del nostro pianeta. Ma i terremoti si verificano comunque, spinti da altri stress come il restringimento e la rottura della crosta mentre si raffredda.

L’ultimo anno della missione si è rivelato particolarmente movimentato, poiché i suoi strumenti sono stati scoperti Vibrazioni da una grande roccia spaziale, con un diametro da 15 a 40 piedi, e ha colpito Marte entro 2.000 miglia dal veicolo spaziale alla vigilia di Natale dello scorso anno. Quindi, il Mars Reconnaissance Orbiter della NASA è stato in grado di visualizzare il cratere fresco e i pezzi di ghiaccio sotterraneo che sono stati fatti esplodere in superficie dall’impatto. Questa scoperta sul ghiaccio era più vicina all’equatore di qualsiasi altra scoperta precedente, una potenziale risorsa per i futuri astronauti.

READ  SpaceX lancia un razzo Falcon 9 con il satellite Eutelsat 10B - Spaceflight Now

A maggio, InSight ha misurato una palude di magnitudo 4,7, la più grande della missione.

Il sismometro del veicolo spaziale ha soddisfatto le aspettative degli scienziati. Questa era la prima volta che i terremoti venivano rilevati su un altro pianeta. (Tuttavia, questa non è stata la prima rilevazione di terremoti al di fuori della Terra. Durante le missioni Apollo, gli astronauti della NASA hanno lasciato dei sismometri sulla Luna e hanno registrato molti terremoti lunari.)

Le onde sismiche che rimbalzano all’interno di Marte hanno essenzialmente fornito un’immagine acustica del pianeta, fornendo nuovi dettagli sulla crosta, sul mantello e sul nucleo.

Questo è stato il più grande risultato della missione, ha affermato il dottor Banerdt, “per la mappatura profonda del pianeta”.

La crosta sotto InSight si è rivelata più sottile del previsto, con uno spessore di circa 15-25 miglia. Il nucleo del Pianeta Rosso è ancora fuso, il che è in qualche modo una sorpresa per gli scienziati perché Marte è molto più giovane della Terra. Il nucleo è anche più grande del previsto – 1.120 miglia di diametro – e meno denso del previsto, suggerendo elementi più leggeri mescolati con il ferro. Questi elementi abbasseranno il punto di fusione, il che può aiutare a spiegare perché il nucleo non è solidificato.

La struttura geologica aiuta gli scienziati a capire quanto velocemente il calore fuoriesce da Marte, il che a sua volta li aiuta a ricostruire com’era la superficie diversi miliardi di anni fa e quanto potesse essere abitabile la superficie in quel momento.

“Abbiamo aperto nuovi orizzonti e il nostro team scientifico può essere orgoglioso di tutto ciò che abbiamo imparato lungo la strada”, ha dichiarato Philippe Lejeune dell’Institute of World Physics di Parigi, ricercatore principale del sismometro InSight, in una dichiarazione della NASA. .

READ  Come il James Webb Space Telescope ha cambiato l'astronomia nel suo primo anno

Tuttavia, il secondo strumento, progettato per scavare 16 piedi sottoterra, non è stato in grado di andare molto al di sotto della superficie, poiché il terreno inaspettatamente bitorzoluto lo ha ostacolato. Il dispositivo, soprannominato “Mole”, misurava il flusso di calore proveniente dall’interno di Marte.

“È stata una grande delusione”, ha detto il dottor Banerdt.

Altri strumenti su InSight hanno misurato il tempo marziano e i resti di un antico campo magnetico conservato nelle rocce.

È ancora possibile che InSight torni in vita, ha affermato il dottor Banerdt, specialmente se uno dei minuscoli tornado di polvere che scivolano attraverso il paesaggio marziano passa sopra la navicella e pulisce la polvere.

Se i pannelli solari possono caricare le batterie, InSight tenterà di riavviarsi e riprovare a connettersi. Le trasmissioni radio da InSight rianimato potrebbero apparire come interferenze con le comunicazioni inviate da altri veicoli spaziali della NASA su Marte.

“Se iniziamo a vedere questo segnale in modo coerente, ciò ci direbbe che InSight potrebbe tornare in attività”, ha affermato il dott. Banerdt.

Mentre il programma InSight volge al termine, uno degli altri rover attivi su Marte della NASA, il rover Perseverance, sta aprendo la strada a una futura missione. Lui lei 10 tubi iniziarono a cadere a terra Contiene campioni di roccia delle dimensioni di un bastoncino di gesso.

La perseveranza era Perforare una varietà di rocce Nel cratere Jezero dove sei atterrato. Una missione di follow-up ancora in fase di pianificazione, Mars Sample Return, è quella di restituire le rocce sulla Terra per gli scienziati studiare nei propri laboratori.

READ  Revival di una forma d'arte del XIX secolo di disegni scientifici tattili per non vedenti

Il rover sta ancora trasportando altri tubi – per le rocce perforate finora, sono stati perforati due campioni – e il piano è che il rover porti i tubi campione al Mars Sample Lander.

I campioni che vengono lanciati sulla Terra ora sono essenzialmente un backup nel caso qualcosa vada storto con Perseverance prima che arrivi la sonda di ritorno del campione su Marte. In questo caso, il piano sarebbe che la sonda scenda vicino e dopo i campioni che Perseverance ha già lasciato cadere Elicotteri, simili alla creazione di Marscopter che attualmente accompagna il rover, recupererà dei campioni.