Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia afferma che l’attacco a un porto ucraino ha colpito obiettivi militari

La Russia afferma che l'attacco a un porto ucraino ha colpito obiettivi militari

Kiev, Ucraina (AP) – I funzionari della difesa russa hanno insistito domenica sul fatto che un attacco aereo sul porto ucraino di Odessa ha colpito solo obiettivi militari, ma l’attacco ha messo alla prova un accordo sulla ripresa delle spedizioni di grano che i due paesi hanno firmato meno di un giorno prima dell’attacco.

Il portavoce del ministero della Difesa Igor Konashenkov ha dichiarato in un briefing quotidiano che i missili a lungo raggio hanno distrutto una nave da guerra ucraina attraccata e un magazzino con missili antinave Harpoon forniti dagli Stati Uniti.

Parlando alla fine di sabato nel suo discorso televisivo notturno, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto l’attacco a Odessa. Ha “distrutto la possibilità” di dialogo con la Russia.

In base all’accordo sul trasporto di grano ottenuto dall’Associated Press, Kiev e Mosca hanno deciso di non prendere di mira le navi e le strutture portuali coinvolte nell’iniziativa, compresi i porti di Odessa, Chernomorsk e Yuzhny.

L’esercito ucraino ha affermato che l’attacco ha coinvolto quattro missili da crociera, due dei quali sono stati abbattuti dalle difese aeree ucraine.

La portavoce del comando Natalia Homenyuk ha affermato che gli impianti di stoccaggio del grano non sono stati presi di mira. Ma il ministro della Difesa turco ha affermato di aver ricevuto rapporti dalle autorità ucraine secondo cui un missile aveva colpito un silo di grano e un altro era atterrato nelle vicinanze, sebbene nessuno dei due avesse influito sul carico ai moli di Odessa.

Non è stato immediatamente chiaro in che modo l’attacco aereo avrebbe influenzato i piani per riprendere la spedizione di grano ucraino via mare in corsie sicure fuori dai porti.

READ  Durante la recente crisi di Taiwan, le forze americane erano più numerose dell'esercito cinese. non adesso.

La Russia e l’Ucraina hanno firmato, venerdì, accordi identici con le Nazioni Unite e la Turchia a Istanbul con l’obiettivo di aprire la strada alla spedizione di milioni di tonnellate di grano ucraino tanto necessario, nonché all’esportazione di grano e fertilizzanti russi.

Alti funzionari delle Nazioni Unite hanno espresso la speranza che l’accordo ponga fine a una crisi durata mesi che ha minacciato la sicurezza alimentare in tutto il mondo.

Altrove, domenica, le autorità ucraine hanno riferito che i bombardamenti russi hanno continuato a uccidere e ferire civili nell’Ucraina meridionale e orientale.

Il governatore della regione orientale di Donetsk, una delle due che costituiscono il cuore industriale dell’Ucraina nel Donbass e uno dei principali obiettivi dell’offensiva russa, ha affermato che due civili sono stati uccisi e altri due feriti nelle ultime 24 ore.

Domenica, l’esercito britannico ha riferito nel suo aggiornamento quotidiano dell’intelligence che la Russia stava facendo “piccoli progressi” nella sua offensiva nel Donbass, che ha affermato essere rimasta limitata e concentrata sulla città di Pakhmut nella regione orientale di Donetsk.

Nel suo aggiornamento periodico, lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha confermato che la Russia stava “eseguendo operazioni militari per creare le condizioni” per l’attacco a Bakhmut, mentre sparava sugli insediamenti circostanti e combatteva i difensori ucraini per il controllo di una vicina centrale termica.

Nell’Ucraina meridionale, funzionari regionali hanno affermato che almeno cinque civili sono stati feriti da proiettili russi nel porto di Mykolaiv, nel Mar Nero, sabato notte e domenica mattina.

“Come risultato della dispersione delle munizioni e dei loro frammenti, sono scoppiati incendi in aree aperte della città”, ha affermato Vitaly Kim, il governatore della regione di Mykolaiv.

READ  I migliori legislatori rinnovano la richiesta al DHS IG di mettere da parte le indagini sui testi mancanti, riferisce la CNN

In altri sviluppi:

– Un think tank con sede a Washington ha affermato che le forze ucraine si stanno probabilmente preparando a lanciare o lanciare un contrattacco nella regione di Kherson.

L’Istituto per lo studio della guerra ha citato il consigliere dell’amministrazione regionale di Kherson Serhiy Khelan dicendo che le forze ucraine avevano catturato insediamenti non specificati nell’area, ma ha invitato i civili ucraini a rimanere in silenzio sull’andamento della controffensiva fino a quando le autorità ucraine non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali .

ISW osserva che le informazioni open source su eventuali avanzamenti delle forze ucraine “probabilmente saranno limitate e ritardate”.

– Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov era al Cairo Intrattenere colloqui con funzionari egiziani mentre il suo paese cerca di porre fine all’isolamento diplomatico e alle sanzioni dell’Occidente per l’invasione dell’Ucraina.

Lavrov è arrivato al Cairo alla fine di sabato nella prima tappa del suo viaggio africano, che includerà anche tappe in Etiopia, Uganda e Congo, secondo l’emittente statale russa RT.

Lavrov ha dichiarato in una conferenza stampa a seguito dei colloqui bilaterali con il suo omologo egiziano Sameh Shoukry, domenica, di aver “riaffermato l’impegno degli esportatori di grano russi di adempiere a tutti i loro obblighi” sulla scia dell’accordo sostenuto dalle Nazioni Unite per abolire il divieto di grano. spedizioni.

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha dichiarato in un discorso in Romania che le sanzioni occidentali contro la Russia erano fallite e che la guerra in Ucraina non sarebbe finita “fino a quando non ci saranno negoziati di pace russo-americani”.

“C’è bisogno di una nuova strategia che dovrebbe concentrarsi sui colloqui di pace… piuttosto che vincere la guerra”, ha detto Orban sabato in un discorso a Baile Tosnad, nel centro della Romania.

READ  Esercitazioni militari russe con Cina e India: tutto quello che c'è da sapere | Notizie militari

“La situazione è che oggi siamo seduti su un’auto con le gomme a terra su tutte e quattro le ruote”, ha detto. È abbastanza chiaro che la guerra non può essere vinta in questo modo. Gli ucraini non vinceranno mai una guerra contro la Russia con l’addestramento di ufficiali e armi americane”.

Il leader di estrema destra ha continuato dicendo che se Donald Trump e la tedesca Angela Merkel fossero ancora funzionari nei loro paesi, “questa guerra non sarebbe mai scoppiata”.