Dicembre 6, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La sorprendente trasformazione di Sam Bankman-Fried da cavaliere bianco a sconfitta

La sorprendente trasformazione di Sam Bankman-Fried da cavaliere bianco a sconfitta

11 novembre (Reuters) – Sam Bankman-Fried si è guadagnato la reputazione di salvatore dell’industria delle criptovalute quando ha salvato due piattaforme all’inizio di quest’anno. Ma quando FTX, lo scambio che ha co-fondato e guidato fino a venerdì, ha avuto bisogno di un’ancora di salvezza, non è arrivato nulla.

Fino a questa settimana, il trentenne americano era visto come un tesoro digitale che ha accumulato miliardi di ricchezza personale gestendo una delle più grandi piattaforme crittografiche del mondo. Ma con i trader che si affrettavano a ritirare fondi da FTX, Bankman-Fried ha negato e ha detto agli investitori di essere convinto che l’attività sarebbe stata salvata, secondo una fonte a conoscenza della situazione. Entro venerdì, FTX aveva dichiarato fallimento. Mi scuso ripetutamente.

“Nessuno ha detto che ci fosse qualcosa di sbagliato nell’SBF”, ha affermato Marius Siobotario, co-fondatore di Hubble Protocol, una piattaforma di prestito decentralizzata. Ha detto che il crollo della società ha sorpreso i mercati perché Bankman-Fried è stato visto come un abile rompicapo.

Bankman-Fried, meglio conosciuto negli ambienti finanziari con le sue iniziali, SBF, è diventato una figura eccezionale e non convenzionale del settore. Ha indossato i suoi caratteristici capelli selvaggi, maglietta e pantaloncini per apparizioni con statisti come l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e l’ex primo ministro britannico Tony Blair, così come la modella Gisele Bundchen. Bankman-Fried è anche diventato rapidamente uno dei maggiori donatori democratici negli Stati Uniti, contribuendo con 5,2 milioni di dollari alla campagna 2020 del presidente Joe Biden.

Lo scienziato delle criptovalute ha iniziato la sua carriera in Jane Street Capital, una scelta che secondo lui è stata influenzata dal suo desiderio di fare soldi per perseguire il suo interesse per l’altruismo efficace, un movimento che incoraggia le persone a dare la priorità alle donazioni agli enti di beneficenza.

READ  Raduno dei futures Dow: 5 azioni vicine ai punti di acquisto nel rally del mercato; Tesla FSD Beta si sta espandendo ampiamente

Ha accumulato una fortuna stimata da Forbes di 26,5 miliardi di dollari un anno fa, sfruttando i differenziali di prezzo dei bitcoin in Asia e negli Stati Uniti. Bankman-Fried ha finalmente avviato la società di trading di criptovalute Alameda Research nel 2017 e ha fondato FTX un anno dopo. A gennaio è stato valutato 32 miliardi di dollari.

Il crollo di FTX ha portato bitcoin al minimo di due anni questa settimana tra i timori che i problemi dell’azienda si diffondano ad altre società di criptovalute. Il personale è rimasto scioccato dal suo crollo, con l’invio di alcune note di scuse ai clienti per esprimere il loro shock per quello che è successo, secondo una persona che ha familiarità con la questione.

Venerdì FTX ha nominato John J. Ray III, un esperto di ristrutturazione, CEO. Ha supervisionato la liquidazione di Enron, il gigante del commercio di energia che è crollato in scandalo e fallimento nel 2001.

“Molte persone lo hanno paragonato a Lehman – lo paragonerò a Enron”, ha detto l’ex segretario al Tesoro Larry Summers in un’intervista a Bloomberg TV.

Nonostante tutta la recente approvazione delle celebrità e la fama e i sostenitori di grandi nomi, Bankman-Fried non era sicuro delle prospettive di FTX nei suoi primi giorni.

“Pensavo che avremmo fallito”, ha detto Bankman-Fried in una conferenza a giugno, settimane prima che FTX e Alameda estendessero le linee di vita di due scambi di criptovalute travagliati. “Pensavo che avremmo fallito perché nessuno l’avrebbe mai usato”.

(Segnalazione di Hannah Lang a Washington.) Segnalazione aggiuntiva di Anirban Sen a New York. Montaggio di Lanan Nguyen e Stephen Coates

READ  ECB Lin vede doppi rischi di aumento dell'inflazione e rallentamento economico

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.