Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lamont Doziere, autore di molte delle opere della Motown, è morto all’età di 81 anni

Lamont Doziere, autore di molte delle opere della Motown, è morto all'età di 81 anni

Lamont Doziere, il prolifico cantautore e produttore che è stato fondamentale per il successo della Motown Records con un terzo del team Holland-Dozier-Holland, è morto lunedì in Arizona. Aveva 81 anni.

Robin Terry, presidente e direttore del Motown Museum di Detroit, ha confermato la morte. Non hai specificato un motivo.

Insieme ai fratelli Brian ed Eddie Holland, il signor Dozier ha scritto canzoni per dozzine di musical, ma il trio ha lavorato più spesso con Martha e Vandals (“Heat Wave”, “Jimmy Mack”), i Four Peaks (“Bernadette”, “I Non posso aiutare me stesso”) Soprattutto i Supremes (“Non puoi avere fretta con l’amore”, “Amore per i bambini”). Tra il 1963 e il 1972, Holland-Dozier-Holland è stato responsabile di oltre 80 singoli che sono entrati nella top 40 delle classifiche pop o R&B, di cui 15 che hanno raggiunto il numero 1. “Era come se stessimo giocando alla lotteria e il signor Dozier ha scritto nella sua autobiografia, “How Sweet It Is” (2019, che ha scritto con Scott B. Bomar).

Nelson George, nella sua storia della Motown del 1985, “Where Has Our Love Gone?” (dal nome di un’altra canzone Dutch-Dozer-Holland), descriveva come il giovane trio avesse conquistato i dipendenti e i musicisti più esperti dell’azienda. Ha scritto: “Questi bambini avevano una visione reale del gusto del pubblico acquistato” e possedevano “il dono innato della melodia, il senso delle canzoni delle storie e la capacità di creare lick vocali e strumenti ripetitivi noti come ‘ganci'”.

Il signor George ha aggiunto: “Brian, Eddie e Lamont adoravano quello che stavano facendo e lavoravano 24 ore su 24, componendo musica come il vecchio Ford che faceva per le automobili”.

Nelle sue memorie, il sig. Dozier concorda: “Abbiamo pensato a HDH come a una fabbrica nella fabbrica”.

Lamont Herbert Dozier – dal nome di Lamont Cranston, il personaggio principale della serie radiofonica “The Shadow” – è nato il 16 giugno 1941 a Detroit, primogenito di cinque figli di Willie Lee ed Ethel Janet (Waters) Dozier. Sua madre ha in gran parte cresciuto la famiglia, guadagnandosi da vivere come cuoca e governante; Suo padre lavorava in una stazione di servizio ma aveva problemi a mantenere un lavoro, forse perché soffriva di mal di schiena cronico a causa di un infortunio della seconda guerra mondiale (cadde da un camion).

READ  La condanna di Jussie Smollett inizia con la sua prima notte nella prigione della contea di Cook; "Non sono un suicida", ha gridato l'attore in risposta al verdetto

Quando il signor Dozier aveva cinque anni, suo padre lo portò a un ballo di fine anno con un conto da star che includeva Count Basie, Nat King Cole ed Ella Fitzgerald. Mentre la musica ha eccitato il bambino, è stato anche toccato dalla reazione estatica del pubblico, decidendo che avrebbe fatto sentire bene le persone allo stesso modo.

Da studente delle superiori, il signor Dozier scriveva canzoni, sminuzzava i sacchetti della spesa in modo da avere la carta per i testi e formò i Romeos, un gruppo di razze. Quando la Atco Records, una sussidiaria di Atlantic, pubblicò la canzone di Romeos “Fine Fine Baby” nel 1957, il signor Dozier lasciò il liceo all’età di 16 anni, aspettandosi la celebrità. Ma quando Jerry Wexler di Atlantic ha voluto una seconda canzone, Dozier ha esagerato, dicendo che la band avrebbe fatto solo un LP completo. Ricevette una lettera di auguri e lasciò cadere Romeo dal poster.

Dopo lo scioglimento della famiglia Romeo, il signor Dozier fece un’audizione per la Anna Records, una nuova etichetta che chiamò Billy Davis e le sorelle Anna e Gwen Gordy; Fu inserito in un gruppo chiamato Voice Masters e assegnato come Ranger. Nel 1961, chiamato Lamont Anthony, pubblicò il suo primo singolo, “Let’s Talk It Over” – ma preferì l’altro lato, “Popeye”, una canzone che scrisse. Il film Popeye, che vedeva il giovane Marvin Gaye alla batteria, è diventato un successo regionale fino a quando non è stato schiacciato da King Features, il proprietario del personaggio dei cartoni animati e dei fumetti Popeye.

Dopo che i dischi di Anna e Gwen furono chiusi nel 1961, il signor Dozier ricevette una telefonata da Berry Gordy, Jr., il fratello di Anna e Gwen, che gli offriva un lavoro come cantautore presso il suo nuovo marchio, Motown, con un acconto di $ 25 a settimana . contro i canoni. Mr. Dozier ha iniziato a collaborare con il giovane cantautore Brian Holland.

“Era come se io e Brian potessimo completare le reciproche idee musicali nel modo in cui alcune persone potrebbero finire le frasi a vicenda”, ha scritto Dozier nel suo diario. “Ho subito capito che condividiamo un linguaggio creativo segreto”.

Presto vengono raggiunti dal fratello maggiore di Brian, Eddie, specializzato in testi, e iniziano a scrivere canzoni insieme, anche se non tutti e tre sono nella stessa stanza. Il signor Dozier e Brian Holland hanno scritto la musica e supervisionato una sessione di registrazione con la band Motown House. Poi Eddie Holland scrive i testi. Quando è arrivato il momento di registrare la voce, Eddie Holland avrebbe diretto il cantante e il signor Dozier avrebbe diretto i cantanti di supporto.

READ  La famiglia reale ha bisogno di affrontare il commento della "carnagione scura" per sopravvivere

Nelle sue memorie, il signor Dozier ha riassunto: “Brian era tutta la musica, Eddie era tutto il testo, e io ero l’uomo che li legava insieme”.

A volte ha un’idea dell’atmosfera della canzone: ha scritto “Reach Out I’ll Be There” per Four Peaks pensando alla frase di Bob Dylan “Like a Rolling Stone”. A volte crea espedienti che catturano l’attenzione, come chitarre mosse all’inizio della canzone dei Supremes “You Keep Me Hangin’ On” che risuonava in un telegiornale radiofonico.

E a volte il signor Dozier pronunciava una vera frase che funzionava nella canzone, come ha fatto una notte quando era in un motel a Detroit con la sua ragazza e un’altra ragazza che iniziava a bussare alla porta. Implorò l’intruso: “Smettila, in nome dell’amore”, rendendosi poi conto della forza di ciò che aveva detto. Holland-Dozier-Holland ha rapidamente scritto la frase in una canzone di tre minuti, “Stop! In the Name of Love”.

Nel 1965 il signor Gordy distribuì un audace promemoria ai dipendenti della Motown che diceva in parte: “Non rilasceremo almeno un prodotto della Top Ten per nessun artista; e poiché i Supremes sono più universalmente accettati di altri artisti, li rilasceremo solo per numero uno.” Holland-Dozier-Holland è salito: anche se non hanno raggiunto la vetta ogni volta con i Supremes, hanno scritto e prodotto 10 incredibili canzoni pop per il gruppo.

“Ho accettato che una carriera come artista non fosse nelle mie carte in Motown”, ha scritto Dozier nel 2019. “Volevo ancora farlo, ma ero costantemente alla ricerca di più canzoni e più produzione per un elenco crescente di artisti”.

Quando Marvin Gaye, che si era trasformato da batterista a star del canto, aveva bisogno di registrare del materiale prima di intraprendere un lungo tour, Mr. . Il signor Jay si è presentato alla sessione con le mazze da golf, in ritardo e impreparato, inchiodando la canzone in una ripresa perfetta.

READ  Lindsay Lohan voleva davvero interpretare Regina George "The Ordinary Girl"

Il signor Dozier ei fratelli olandesi lasciarono la Motown nel 1967, all’apice del loro successo, in una disputa su denaro e proprietà, e fondarono due dei loro marchi, Invictus e Hot Wax; Il loro più grande successo è stato “Band of Gold” di Frida Payne, che ha raggiunto la Top 10 nel 1970.

“I Paesi Bassi hanno lasciato Dozier e i Paesi Bassi e il suono è scomparso”, ha detto Mary Wilson di Supremes al Washington Post nel 1986.

Dozier scrisse più successi con Holland (molti attribuiti allo pseudonimo collettivo Edythe Wayne a causa di controversie legali in corso con la Motown) e si esibì da solista nel 1973, riprendendo la sua carriera di cantante.

Ha pubblicato dozzine di album da solista nel corso degli anni, ma senza raggiungere la celebrità come cantante; Il suo più grande successo arrivò nel 1974, in particolare con “Trying to Hold On to My Woman” che raggiunse la top 20, e “Fish Ain’t Bitin” che esortò Richard Nixon a dimettersi, rimase leggermente ferito quando la sua etichetta pubblicò una lettera. aveva ricevuto. Dalla Casa Bianca le chiede di smettere di promuovere la canzone.

Il signor Dozier ha avuto più successo collaborando con altri artisti negli anni ’80, scrivendo canzoni con Eric Clapton, il protagonista dei Simply Red Mick Hucknall (che ha pubblicato “Infedelity” grazie a “Hucknall-Dozier-Hucknall”) e Phil Collins, che ha colpito # 1 nel 1989 con la canzone dei Dozier-Collins “Two Hearts”.

Nessuna informazione è stata immediatamente disponibile sui sopravvissuti.

Il Sig. Dozier è stato Professore di Artist-in-Residence presso il Thornton College of Music della University of Southern California e Presidente del Consiglio di Amministrazione della National Academy of Songwriters, trasmettendo la sua sudata saggezza agli scrittori più giovani.

“Metti sempre la canzone prima del tuo ego”, ha scritto nel suo diario. Ha rivelato il segreto della sua incessante produttività: “Il blocco dello scrittore esiste solo nella tua mente e, se ti permetti di farlo, paralizzerà la tua capacità di agire come una persona creativa. La risposta al cosiddetto blocco dello scrittore è per fare il lavoro”.

Jenny Gross Contribuire alla redazione dei rapporti.