Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’anno scorso ha segnato la fine di un’era nel volo spaziale: ecco cosa vedremo dopo

Ingrandire / Il lancio della missione Artemis I sulla Terra ha segnato la fine di un’era nello sviluppo di missioni per la NASA.

Trevor Mahlmann

L’anno scorso è stato un anno importante per il volo spaziale, che ha posto fine a molti degli eventi più importanti che hanno dominato il settore negli ultimi 10-15 anni.

Si consideri lo stato di avanzamento nel 2010: le attività di volo spaziale erano dominate da una manciata di grandi agenzie spaziali governative. La NASA stava ancora pilotando il venerabile Space Shuttle senza un piano chiaro per l’esplorazione dello spazio profondo. Il James Webb Space Telescope è stato in un inferno di sviluppo. La Russia era il fornitore di lancio dominante nel mondo, lanciando nello spazio tanti razzi quanti gli Stati Uniti e la Cina messi insieme. A quel tempo, il volo spaziale umano più lungo della Cina era di quattro giorni. Molto è cambiato nell’ultimo decennio o giù di lì.

L’anno 2022 è stato un momento di svolta perché molte storie importanti dal 2010 sono giunte al termine. In questo senso, sembra la fine di un’era e l’apertura di una nuova nel volo spaziale. Quindi, questa storia darà un’occhiata a cinque di quelle principali trame spaziali e poi cercherà di prevedere quali saranno alcune delle trame dominanti per il resto degli anni ’20.

Abbiamo davanti a noi una strada entusiasmante ma incerta.

Guardando indietro

Telescopio spaziale James Webb. La NASA ha speso circa due decenni e 10 miliardi di dollari per sviluppare questo enorme e complesso telescopio spaziale. È stato oggetto di innumerevoli articoli che descrivono tutti i potenziali attacchi ma anche il superamento dei costi e ritardi infiniti.

READ  Guarda Marte essere eclissato dalla luna stasera sul webcast gratuito

Il telescopio è stato finalmente lanciato il giorno di Natale del 2021, e poi ha trascorso la prima metà del 2022 a distribuire e far funzionare ampiamente i suoi strumenti scientifici. Ma quando finalmente gli astronomi lo hanno indicato verso il cielo, Consegna Web del Paese delle Meraviglie.

Il processo di progettazione, costruzione e collaudo di questo telescopio sulla Terra ha richiesto così tanto tempo e denaro che potremmo non vedere mai più un telescopio del genere. Il prossimo gruppo può essere assemblato nello spazio, non sulla Terra. Indipendentemente da ciò, l’era dello sviluppo di Webb è finita. L’era della scoperta è iniziata.

Possa egli vivere a lungo e prosperare.

Il James Webb Space Telescope ha catturato una nuova straordinaria vista degli iconici Pilastri della Creazione.
Ingrandire / Il James Webb Space Telescope ha catturato una nuova straordinaria vista degli iconici Pilastri della Creazione.

Sistema di lancio spaziale. Questo è stato un altro massiccio programma di sviluppo della NASA nel 2010, poiché l’agenzia spaziale ha cercato di costruire un razzo molto pesante. Il programma ha consumato circa $ 20 miliardi. Ma mentre il Webb Space Telescope include molti nuovi elementi e rappresenta la tecnologia più recente, il razzo SLS no.

Il razzo è stato controverso fin dall’inizio perché l’SLS ha riconfigurato parti dello Space Shuttle: i suoi motori principali, i propulsori a razzo solido e persino il diametro del suo stadio primario era quasi identico al serbatoio del carburante esterno dello shuttle. Questo razzo è stato visto come un programma su mandato del Congresso per mantenere i lavoratori della NASA e dei suoi principali appaltatori, come Boeing e Northrop, con un lavoro retribuito. La giustificazione di questa decisione era sempre più insostenibile con il progredire degli anni 2000 e società di lancio private come SpaceX si sono dimostrate più efficienti del governo.

READ  Come sarebbe un pianeta simile alla Terra in Alpha Centauri?

Un’ulteriore nota dolente è che sebbene il missile fosse originariamente previsto per essere lanciato alla fine del 2016, non è stato lanciato fino a novembre 2022.

Tuttavia, una volta che il missile SLS è stato lanciato, ha svolto il suo compito in modo impeccabile. La missione Artemis I ha avuto un inizio stellare con il razzo SLS che ha portato Orion nella sua orbita bersaglio, un risultato fondamentale per un primo lancio. È così che la saga “Block 1” conclude lo sviluppo del missile SLS. È bello quando le storie spaziali hanno un lieto fine.