Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Latisha Chung, l’hairstylist che ha contribuito a cambiare la moda, è morta all’età di 32 anni

Latisha Chung, l'hairstylist che ha contribuito a cambiare la moda, è morta all'età di 32 anni

Quando il birichino stilista liberiano-americano Telfar Clemens ha partecipato al Met Gala nel 2019, è stata Latisha Chung a creare la parrucca borchiata, dandole l’aspetto di una sirena di un film muto. A marzo, quando Rosalia, la pop star spagnola sperimentale, è apparsa in “The Tonight Show Starring Jimmy Fallon”, la signora Chung ha preparato un’acconciatura da flamenco elegante e moderna. per La sua foto è sulla copertina del numero di settembre di VogueNell’annunciare il suo ritiro, Lady Chung ha regalato a Serena Williams ciocche color miele, come la Venere di Botticelli.

La signora Chung, l’innovativa ed energica hairstylist che ha creato look per star della moda come il signor Clemens, atleti come la signora Williams e attori come Tracy Ellis Ross – nonché le star di “Le vere casalinghe del Potomac” – è morta 19 luglio a Manhattan. Aveva 32 anni.

La sua morte in ospedale non è stata ampiamente segnalata all’epoca. Sua sorella Avisha Chung ha detto che la causa era il cancro al seno metastatico.

Quello carino faceva parte del critico Antoine Sargent ha definito la nuova avanguardia neraGabriella Kareva JohnsonIl redattore di Vogue, che ha prodotto la fotografia della signora Williams, ha detto in un’intervista telefonica. (Anche la signora Kareva-Johnson era in questo gruppo; è stata la prima editor di colore a disegnare una copertina per Vogue quando ha messo Il modello di Paloma Caesaruna donna di colore a figura intera, sulla copertina del numero di gennaio 2021 della rivista, e ha chiesto alla signora Chung di acconciarsi i capelli.)

“Era una delle concessionarie dietro le immagini di moda – editori, fotografi, stilisti, truccatori – che stanno espandendo il panorama visivo per includere persone che sono sempre state all’avanguardia nello stile e nel gusto ma sono state rifiutate dal canone moderno, La signora Karefa-Johnson ha continuato. “È un modello panafricano, in cui molti di noi della diaspora stanno indagando e mettendo in discussione la nostra oscurità in un settore così bianco come la moda”.

READ  Il cortometraggio di Taylor Swift All Too Well si qualifica per un Oscar

Ha aggiunto che la signora Chung era la migliore in campo. Può fare cose straordinarie con i capelli, dalle forme geometriche che sfidano la gravità agli stili più naturali, spesso lavorando con parrucche con la parte anteriore in pizzo – la tiara preferita per molte donne nere – decolorare, colorare e strappare queste creazioni di capelli naturali da sole sono un visione sottile.

La signora Chong, un’ex pilota dell’Air Force, è cresciuta guardando sua madre, una parrucchiera e altri correre maratone nei fine settimana nei saloni locali nella zona di Flatbush a Brooklyn che si rivolgevano principalmente ai clienti dei Caraibi.

“I capelli neri sono una cosa di famiglia nella nostra zona”, ha detto Avicha Chung. “Tutti vengono nei saloni di sabato e impari a prenderti cura dei capelli ma anche dell’anima. Latisha l’ha capito rapidamente”.

Latisha Simone Chung è nata il 23 gennaio 1990 a San Fernando, una città di Trinidad e Tobago, una delle tre figlie di Garrick Chung, che lavorava nell’edilizia, e Darlene Vincent, che all’epoca era una casalinga. Quando Latisha aveva sei anni, lei e le sue sorelle si trasferirono con la madre, che era stata separata dal padre, a Flatbush, dove lavorava come assistente sanitaria a domicilio e, nei fine settimana, come parrucchiera. All’età di dieci anni Latisha aiutava in un salone a pulire i pavimenti; Alla fine si è fatta strada.

La signora Chung aveva 19 anni quando si unì all’Air Force, una mossa che sorprese la sua famiglia. Virginia Miller, che ha servito con lei a Charleston, ha affermato di essere salita al grado di pilota senior, lavorando nel settore alberghiero a Charleston, prima di essere schierata nel 2011 in Qatar, dove si è offerta volontaria in una missione speciale per aiutare l’esercito a smantellare i missili.

Quando è tornata, alla signora Chong è stato diagnosticato un cancro al seno in stadio 4 e un linfoma di Hodgkin. Ha lasciato il servizio con lode nel 2014. Nel 2017 si è laureata alla Charleston Southern University, una scuola cristiana, dove ha studiato biologia.

READ  Per chi è stato votato stasera? & Chi ha vinto HOH? Rete del Grande Fratello

Oltre a sua sorella Avisha, la signora Chong lascia suo figlio Malachi Chong; un’altra sorella, Tenisha Chong; e i suoi genitori.

La signora Chung è tornata a New York dopo il college e ha iniziato a fare un ritorno nel design. Ha lavorato per Michelle Jones, il cui salone Thee con sede a Brooklyn è il punto di riferimento per i pixie cut e altri capi di bellezza africani. Il signor Clemens era un amico di famiglia e ho iniziato a lavorare anche sui suoi capelli. (Adoravano guardare The Real Housewives farlo e avevano una predilezione particolare per le donne di Atlanta e del Potomac.)

In poco tempo, la signora Chung è stata la direttrice dei capelli Società popolare del signor Clemens – Le sue borse Telfar sono conosciute come “Bushwick Perkins” e hanno lo slogan “Non è per te. È per tutti”. Quando il signor Clemens È apparso sulla copertina della rivista TIME Nel marzo del 2021, come una delle “Prossime 100” dell’anno, è stata la signora Chung a disegnare le sue trecce. Nel 2019, quando ha presentato la sua collezione unisex di streetwear haute couture sconnesso a Milano e Parigi con un esercito di modelle, amici e familiari, lei è stata responsabile dei loro look eclettici. Quando ha preparato la squadra liberiana per le Olimpiadi di Tokyo 2020, ha acconciato i capelli degli atleti. E nel 2021, quando ha collaborato con l’azienda di scarpe Ugg and Le amate casalinghe hanno invitato il Potomac a una sfilata di modaAnche lei ha acconciato i loro capelli.

“Ci sono state tutte le pietre miliari che ho raggiunto”, ha affermato Clemens, uno dei designer più ricercati nel mondo della moda negli ultimi anni. “Ho fatto i capelli a tutti, non solo alle modelle. Quando si facevano vedere mia madre e mia zia, li faceva anche lei. L’ho fatto perché avrebbe fatto sentire tutti meglio”.

La copertina di Vogue di Serena Williams, che ha catturato una star in un punto focale, sarà l’ultimo lavoro della signora Chung. La signora Kareva-Johnson immaginava la signora Williams mentre si battezzava sulla spiaggia in riva all’oceano. Ha scelto con cura il suo team di produzione ed era importante che la signora Chung fosse tra loro.

READ  La casa di Kanye West vicino a Kim è ghiacciata, nessuna prova che si stia trasferendo

“Avevo bisogno di una squadra che credesse che Serena appartenesse alla copertina di Vogue e capisse la bellezza e i capelli dei leoni”, ha detto. “Soprattutto i capelli. Doveva essere Latisha”.

Ma dopo anni di remissione, il cancro della signora Chong è tornato di nuovo. A maggio era su una sedia a rotelle. La sua famiglia non voleva che si recasse in Florida, dove le riprese erano previste per il 19 maggio, perché era troppo debole. Tuttavia era una designer e ha lavorato per settimane prima di allora, per trovare le parrucche giuste per la signora Williams e ha trascorso ore a personalizzarle con la forma e il colore giusti.

Il suo assistente, Tav Kennard, l’ha accompagnata in Florida, e insieme hanno lavorato alla toelettatura della signora Williams, intrecciando con cura i capelli della signora Williams in ciuffi di mais per prepararlo per la parrucca, e si sono presi il loro tempo per farlo; La signora Chong di solito era molto sensibile. La signora Kareva Johnson iniziò a farsi prendere dal panico: stava arrivando un temporale.

Alla fine, la signora Chung aveva finito. La signora Williams scese a terra e il signor Kennard raccolse la signora Chung e la mise sulla sedia del regista. Il fotografo Luis Alberto Rodriguez inizia le riprese mentre la signora Williams, il treno che fluttua dal suo abito azzurro di Balenciaga tra le braccia di sua figlia Olympia, si muove con grazia sul bordo dell’acqua.

Quando il vento soffiava e la signora Williams si voltò in quella direzione, la signora Chung, con il signor Kennard al gomito, si raddrizzò i capelli sciolti in modo che fossero giusti.