Febbraio 1, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Azerbaigian annulla i colloqui con l’Armenia e rifiuta la partecipazione della Francia | notizie di conflitto

L'Azerbaigian annulla i colloqui con l'Armenia e rifiuta la partecipazione della Francia |  notizie di conflitto

Il leader azero ha detto che la Francia non può prendere parte ai colloqui di pace con l’Armenia dopo aver “insultato” Baku.

Il presidente azero Ilham Aliyev ha dichiarato che il suo paese non vuole che la Francia partecipi ai colloqui di pace con l’Armenia e ha annullato un incontro a quattro con il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel a Bruxelles il 7 dicembre.

Venerdì, Aliyev ha affermato che Macron ha “attaccato” e “insultato” Baku e non dovrebbe essere un mediatore.

I combattimenti sono scoppiati tra Armenia e Azerbaigian a settembre nella loro decennale disputa sulla regione del Nagorno-Karabakh – riconosciuta a livello internazionale come parte dell’Azerbaigian, ma in gran parte controllata da armeni etnici, con il sostegno di Yerevan.

Ciascuna parte ha accusato l’altra di aver scatenato l’ultimo attacco di combattimenti, con l’Armenia che ha affermato che l’Azerbaigian aveva sequestrato insediamenti all’interno dei suoi confini.

Alla fine di settembre è stato concordato un cessate il fuoco e il mese scorso a Praga i due paesi hanno concordato di consentire l’insediamento di una missione civile dell’UE al loro confine.

Ma parlando venerdì, Aliyev ha accusato il primo ministro armeno Nikol Pashinyan di tentare di minare la fase successiva dei colloqui insistendo sul fatto che la Francia dovrebbe essere un mediatore.

“Macron… ha attaccato l’Azerbaigian e ci ha accusato di ciò che non abbiamo fatto”, ha detto Aliyev, parlando in inglese a una conferenza con rappresentanti internazionali a Baku.

Ha detto che il presidente francese ha adottato una “posizione anti-azera” e ha “insultato” Baku.

“È chiaro che in queste circostanze, con questa posizione, la Francia non può far parte del processo di pace tra l’Azerbaigian e l’Armenia”.

READ  Una donna iraniana muore "dopo essere stata picchiata dalla polizia della moralità" a causa della legge sul velo | Iran

“Coordinamento Praga”

Il ministero degli Esteri armeno ha affermato di voler preservare il “formato Praga” delle discussioni a cui hanno preso parte Macron e Michel.

L’agenzia di stampa Interfax ha riferito al suo portavoce che l’affermazione dell’Azerbaigian secondo cui Yerevan stava cercando di interrompere i colloqui di pace “non ha nulla a che fare con la realtà”.

Macron ha accusato la Russia di alimentare le tensioni tra Baku e Yerevan, e ha anche affermato il suo sostegno alla sovranità dell’Armenia nelle telefonate con Pashinyan.

Sempre venerdì, l’Armenia ha affermato che l’Azerbaigian non ha ancora risposto alle sue ultime proposte di accordo di pace, che ha presentato in una riunione tra i suoi ministri degli Esteri a Washington, DC, all’inizio di novembre.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto venerdì che Mosca – che ha schierato 5.000 forze di pace nella regione nel 2020 per gestire un cessate il fuoco dopo una guerra di sei settimane – era pronta ad aiutare a mediare ulteriori accordi, ma non c’era un piano concreto per l’incontro con il capi. A mosca.

La Russia è un alleato ufficiale dell’Armenia, ma cerca anche di mantenere buoni rapporti con Baku e ha resistito alle richieste di dispiegare truppe per aiutare Yerevan in base a un patto di difesa congiunta dopo lo scoppio dei combattimenti a settembre.