Novembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le città cinesi raddoppiano l’eradicazione del COVID mentre l’epidemia si allarga

Le città cinesi raddoppiano l'eradicazione del COVID mentre l'epidemia si allarga
  • La Cina ha registrato il terzo giorno di oltre 1.000 nuovi casi domestici
  • Guangzhou, Wuhan e Xining sono tra le città che inaspriscono le misure COVID
  • La Cina si è ripetutamente impegnata a sostenere le politiche di tolleranza zero

PECHINO (Reuters) – Le città cinesi da Wuhan nella Cina centrale a Xining nel nord-ovest hanno raddoppiato le restrizioni COVID-19, bloccando edifici e distretti e mettendo milioni di persone in pericolo in una corsa per fermare l’espansione dell’epidemia.

La Cina giovedì ha riportato per il terzo giorno consecutivo oltre 1.000 nuovi casi di virus COVID a livello nazionale, un numero modesto rispetto alle decine di migliaia del giorno che ha mandato Shanghai in blocco completo all’inizio di quest’anno, ma sufficiente per imporre ulteriori restrizioni in tutto sul paese.

L’onere dei casi di coronavirus in Cina è rimasto ridotto rispetto agli standard globali, ma le misure di contenimento rigorose e devastanti di quest’anno contro la variante altamente trasmissibile di Omicron hanno pesato sulla seconda economia più grande del mondo.

Guangzhou, la quarta città più grande della Cina per produzione economica e capitale provinciale del Guangdong, giovedì ha chiuso più strade e quartieri e ha tenuto le persone al chiuso poiché le nuove aree sono state ritenute ad alto rischio nell’epidemia di COVID che è proseguita nella sua quarta settimana.

“Molti dei miei amici e colleghi sono stati rinchiusi in casa”, ha detto Lily Li, 28 anni, residente a Guangzhou.

“La situazione è ancora precaria. Molti locali sono chiusi. Le lezioni sono sospese e anche i locali di intrattenimento. Chiusa anche la palestra che frequento spesso”.

Al 24 ottobre, 28 città stavano attuando misure di blocco di vario grado, con circa 207,7 milioni di persone colpite in regioni responsabili di circa 25,6 trilioni di yuan (3,55 trilioni di dollari) del prodotto interno lordo cinese, secondo Nomura.

READ  Re Carlo disse a Harry di non portare Meghan Markle a Balmoral

Ciò equivale a quasi un quarto della produzione economica cinese nel 2021.

Giovedì le azioni della Cina continentale sono scese poiché l’epidemia e i dati deprimenti sul settore industriale colpito dal coronavirus hanno danneggiato il sentimento.

Wuhan Wo

Wuhan, sede del primo focolaio mondiale del virus COVID-19 alla fine del 2019, ha riportato da 20 a 25 nuove infezioni al giorno questa settimana, spingendo le autorità locali a ordinare a più di 800.000 persone in una zona di rimanere a casa fino a domenica. .

Il personale di sicurezza in tute protettive si trova al cancello di un complesso di appartamenti in fase di blocco mentre lo scoppio della malattia del coronavirus (COVID-19) continua a Pechino, 22 ottobre 2022. REUTERS/Thomas Peter/File Photo

“Non so cosa fare. Se riusciamo ancora a sopravvivere in questo modo, suppongo sia quello che faremo”, ha detto un residente di Wuhan di nome Zhang, 38 anni.

“Quando vediamo queste notizie su COVID, ora ci sentiamo un po’ insensibili. Ci sentiamo insensibili a tutto questo. Ci sentiamo sempre più insensibili”.

Wuhan ha anche smesso di vendere carne di maiale in alcune parti della città, secondo foto e post sui social media, dopo aver scoperto un caso di COVID-19 che, secondo le autorità, era collegato alla filiera locale della carne di maiale.

A Xining, la capitale della provincia del Qinghai, i post sui social media parlavano di carenza di cibo e aumento dei prezzi dei beni di prima necessità mentre le autorità sanitarie nella città di 2,5 milioni di persone si sono affrettate a contenere la ripresa del COVID dopo la settimana di festa nazionale all’inizio di ottobre.

“Per ridurre il rischio di trasmissione, alcuni negozi di frutta e verdura sono stati chiusi e messi in quarantena”, ha detto mercoledì un funzionario del governo di Xining.

Altre grandi città in tutta la Cina, tra cui Zhengzhou, Datong e Xi’an, hanno implementato nuove restrizioni questa settimana per frenare l’epidemia locale.

READ  La madre dello sparatutto Shinzo Abe dice di essere dispiaciuta di aver causato problemi alla Chiesa dell'Unificazione

A Pechino, il parco a tema Universal Resort è stato chiuso mercoledì dopo che un visitatore è risultato positivo al coronavirus.

La Cina ha ripetutamente promesso di sostenere una risposta di tolleranza zero al COVID-19 e di attuare quelle che le autorità ritengono siano misure necessarie per contenere il virus.

“Una volta che hai un caso da qualche parte, e poi entri in stretto contatto, dovresti essere in quarantena”, ha detto Wen Beihan, un residente di Pechino di 26 anni, che era stato precedentemente isolato in strutture di quarantena in due occasioni.

“È snervante.”

(dollaro = 7,2107 yuan cinese)

Segnalazione di Ryan Wu. Rapporti aggiuntivi di Martin Quinn Pollard e Chuping Wang a Pechino e Josh Yi a Hong Kong; Montaggio di Edmund Kellmann, Lincoln Fest e Thomas Janowski

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.