Dicembre 8, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le grotte lunari potrebbero fornire riparo agli astronauti

Le grotte lunari potrebbero fornire riparo agli astronauti

Le previsioni tipiche sulla luna non sono affatto confortevoli e le temperature vanno dall’ebollizione durante il giorno a meno 280 di notte. Tuttavia, secondo un nuovo studio, le caratteristiche uniche conosciute come La perforazione lunare può avanzare Un’oasi di temperature da montagne russe.

Per scoprire come potrebbe essere all’interno di questi crateri lunari, un team di scienziati planetari dell’Università della California, a Los Angeles, ha utilizzato la termografia della NASA. veicolo da ricognizione lunare E impostare la temperatura, almeno in una di queste fosse, è sempre una costante di 63 gradi. I risultati sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Geophysical Research Letters e la redazione dell’UCLA la definisce una scoperta per tutto l’anno.

Uno degli autori dello studio, Tyler Horvath, ha un dottorato di ricerca in scienze planetarie. Uno studente dell’Università della California ha affermato che il cratere potrebbe essere un’apertura per un tubo di lava o una grotta e sarebbe un luogo di vita ideale per gli astronauti, fornendo temperature ideali e protezione da meteoriti e radiazioni.

“Immagina un giorno intero sulla luna… hai 15 giorni di caldo estremo che va oltre il punto di ebollizione dell’acqua. E poi hai 15 giorni di freddo estremo, che sono tra i più freddi dell’intero sistema solare”, ha detto Horvath . “Quindi la capacità di essere in un luogo in cui non devi spendere energia per tenerti al caldo tutti quei 15 giorni della notte è quasi inestimabile perché durante la notte, se stai cercando di usare il solare come principale forma di ottenendo energia, non puoi farlo per 15 giorni”.

Il team di ricerca dell’UCLA si è concentrato sulla voragine nel Mare della Tranquillità o nella regione di Mari Trinquilites, che si trova a circa 220 miglia da dove è atterrato l’Apollo 11 e anche a uguale distanza da Sito di atterraggio dell’Apollo 17.

READ  Guarda la NASA distruggere il vecchio quartier generale del Marshall Space Flight Center in video

Comodo pixel sulla luna

I ricercatori dell’UCLA hanno individuato un singolo pixel nelle immagini a infrarossi, che indica la presenza di punti più caldi sulla luna.
NASA/GSFC/Università statale dell’Arizona

La navicella spaziale LRO della NASA è costantemente in orbita attorno alla Luna, effettuando misurazioni con il suo quadro strumenti, incluso il Diviner Lunar Radiometer, che mappa continuamente le emissioni di calore della Luna dal 2009.

David Page, scienziato planetario dell’UCLA, è il principale investigatore dello strumento Diviner e autore principale del nuovo studio sul cratere lunare.

Horvath è stato incaricato di creare un modello 3D di uno di questi interessanti crateri nella regione di Marie Trinquilites. Durante quel processo, il team ha notato un singolo pixel nelle immagini a infrarossi che era più caldo della maggior parte dei punti sulla luna di notte quando le temperature scendono.

“Abbiamo notato che molto velocemente è stato in grado di riscaldarsi e mantenere una temperatura molto più calda di quella che normalmente farebbe in superficie di notte”, ha spiegato Horvath. “Ci siamo detti, ‘Oh, questo potrebbe essere più eccitante di quanto pensassimo. “

La SELENE/Kaguya Terrain Camera e il Multiband Imager giapponesi hanno catturato l'antica regione vulcanica della luna chiamata Marius Hills.
La SELENE/Kaguya Terrain Camera e il Multiband Imager giapponesi hanno catturato l’antica regione vulcanica della luna chiamata Marius Hills.
NASA/GSFC/Università statale dell’Arizona

Dopo aver riesaminato i dati di Diviner e aver osservato la luce del sole che stava ricevendo la fossa, il team ha determinato la temperatura diurna del pavimento del cratere. Sfortunatamente, questo non conferma l’apertura della grotta, ma questa è ancora la teoria di lavoro su questi crateri formati da un’antica attività vulcanica.

“È stata comunque una grande scoperta che se ci fosse stata una grotta lì, avrebbe sopportato temperature di 63 gradi F per tutto il tempo, 24 sette al giorno per sempre, in pratica”, ha detto Horvath.

Il modo in cui il cratere Trenquillitatis e altre grotte sulla Luna mantengono la loro temperatura risale a un concetto fisico noto come cavità del corpo nero, che può autoregolarsi per mantenere la sua temperatura.

READ  "Dilatazione del tempo" - La nostra percezione del tempo è rallentata

“È fondamentalmente una superficie che è una fonte ideale di radiazioni e un assorbitore di radiazioni”, spiega Horvath.

La temperatura sul fondo del cratere dipende anche dalla sua posizione rispetto alla Terra e alla Luna rispetto al Sole.

“Se fossi vicino al sole, la temperatura sarebbe più calda”, ha detto Horvath. “Se tu fossi lontano dal sole, sarebbe molto più fresco.”

Come si sono formati i tubi di lava sulla luna?

Anche dalla Terra, è chiaro che la luna ha caratteristiche interessanti, inclusi crateri di tutte le forme e dimensioni. Nel 2009, la navicella spaziale giapponese Kaguya in orbita attorno alla luna ha scoperto un nuovo tipo di caratteristica lunare sotto forma di profonde fessure che i ricercatori ritengono possano contenere grotte create. da tubi di lava crollati, Simile a quelli sulla Terra.

Thurston Lava Tube - Parco Nazionale dei Vulcani, Big Island, Hawaii, USA.
I ricercatori dell’UCLA ritengono che la luna abbia grotte di lava che ricordano la gola del diavolo nel Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii.
Sergi Reboredo / VW PICS / Universal Images Group tramite Getty Images

Horvath spiega che miliardi di anni fa c’era un’intensa attività vulcanica e colate laviche Crea macchie scure Vediamo oggi quando guardiamo la luna. La lava in superficie si raffredderà prima perché è stata esposta a basse temperature nello spazio poiché le caverne sotto la lava stanno ancora scorrendo.

“In alcuni punti, quella lava se ne va completamente e lascerà un tubo cavo, un tubo di lava sotto la superficie”, ha detto Horvath. “Questi pozzi sono una specie del nostro modo di vedere che sono lì, che c’è un modo per raggiungerli e possono essere ovunque”.

La NASA descrive Perforare la luna come “manipolatore” Dove è crollato il tetto del tubo di lava.

Sulla Terra, il team di ricerca dell’UCLA dietro lo studio ha visitato un tubo di lava nel Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii noto come la Gola del Diavolo, che è di dimensioni simili al cratere Mare Trenquillitatis. Il parco ospita altri tubi di lava come quello nella foto sopra che i visitatori possono attraversare.

READ  La prima immagine del nuovo telescopio a raggi X IXPE della NASA sembra una palla di fulmini viola

Senza andare effettivamente sulla luna e arrampicarsi su una roccia in uno di questi crateri, sarebbe difficile per i ricercatori dire se queste vaste grotte esistessero. In definitiva, potrebbe essere possibile perché nei prossimi quattro anni, la NASA prevede di riportare gli esseri umani sulla Luna e stabilire una base permanente.