Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le nuove immagini del telescopio Webb mostrano Giove sotto una nuova luce

Le nuove immagini del telescopio Webb mostrano Giove sotto una nuova luce
I dati raccolti durante il periodo operativo del telescopio, prima che le sue operazioni scientifiche iniziassero ufficialmente il 12 luglio, sono stati diffusi Sito web dell’Istituto di scienze del telescopio spaziale. I dati pubblicamente disponibili sono ora pronti per essere studiati da scienziati di tutto il mondo.

Questi dati includono nuove immagini di Giove, scattate durante il test degli strumenti dell’osservatorio spaziale.

“In combinazione con le immagini del campo profondo rilasciate l’altro giorno, queste immagini mostrano a Giove una piena comprensione di ciò che Webb può osservare, dalle galassie osservabili deboli e lontane ai pianeti nel nostro cortile cosmico che puoi vedere ad occhio nudo”, ha detto Brian Holler, scienziato dello Space Telescope Science Institute di Baltimora, in una dichiarazione: “Nel tuo vero cortile”.

Holler ha aiutato a pianificare gli appunti.

Webb è un telescopio a infrarossi, quindi cattura la luce invisibile all’occhio umano. Un’immagine web di Giove mostra le bande dell’atmosfera del pianeta gigante e la Grande Macchia Rossa.

Questa famosa caratteristica è un’enorme tempesta grande quasi il doppio della Terra ed è in movimento da più di un secolo. Appare bianco nell’immagine a causa dell’elaborazione dell’immagine a infrarossi.

Europa, una delle lune di Giove, è mostrata a sinistra del pianeta. L’ombra della luna forma anche un velo sinistro della Grande Macchia Rossa.

“Non potevo credere che abbiamo visto tutto così chiaramente e quanto fosse luminoso”, ha detto in una dichiarazione Stephanie Milam, vice scienziata del progetto Web for Planetary Science presso il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland.

“È davvero emozionante pensare alla capacità e all’opportunità che abbiamo di osservare questo tipo di oggetti nel nostro sistema solare”.

qualche telescopio Altri telescopi di Giove hanno rivelato alcuni dei deboli anelli del pianeta. Le immagini dimostrano che Webb è in grado di notare dettagli deboli e oggetti ravvicinati da pianeti luminosi come Giove e Saturno.
Questi robot possono cercare la vita nei mondi oceanici del nostro sistema solare

Ciò è particolarmente eccitante perché significa che Webb potrebbe anche essere in grado di osservare pennacchi di materiale che esplodono nello spazio dai mondi oceanici del nostro sistema solare, come Europa o la luna di Saturno Encelado.

“Osserveremo il nostro sistema solare con nuovi occhi a infrarossi, cercheremo tracce chimiche della nostra storia e tracceremo misteri come la Grande Macchia Rossa di Giove, la formazione dell’oceano sotto il ghiaccio d’Europa e l’atmosfera della luna gigante di Saturno, Titano .” John Mather, scienziato senior per il progetto Web presso la NASA Goddardnella situazione attuale.

Mather anticipa le prime immagini da 25 anni. “Cosa succede dopo? Tutti gli strumenti funzionano, meglio di quanto sperassimo e promesso. Le osservazioni scientifiche, proposte anni fa, vengono fatte mentre parliamo”, ha detto Mather.

READ  Lancio Falcon Heavy: il razzo più potente di SpaceX torna in volo

“Vogliamo sapere: da dove veniamo? Cosa è successo dopo il Big Bang per creare galassie, stelle e buchi neri? Abbiamo previsioni e ipotesi, ma l’astronomia è una scienza osservativa, piena di sorprese”.