Ottobre 4, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’epidemia “tranquilla” di poliomielite a New York spinge il CDC a prendere in considerazione ulteriori vaccinazioni per alcuni

Il caso è stato trovato nella contea di Rockland, che ha il più basso tasso di vaccinazione contro la poliomielite. Direttore del Centro nazionale per l’immunizzazione e le malattie respiratorie del CDC, il dott. Jose Romero ha osservato che la stragrande maggioranza delle persone infette dalla poliomielite non ha sintomi e quindi può trasmettere il virus senza saperlo.

“Ci sono molte persone nella comunità che sono state infettate dal virus della poliomielite. Stanno diffondendo il virus”, ha detto. “La diffusione è sempre possibile perché la diffusione è silenziosa.”

Una squadra investigativa sulla malattia del CDC si è recata dal quartier generale dell’agenzia ad Atlanta alla contea di Rockland la scorsa settimana, ed è “estremamente nervosa” per il fatto che la poliomielite “potrebbe sfuggire al controllo molto rapidamente e avere una crisi nelle nostre mani”, secondo un’agenzia di salute pubblica. Il leader ha incontrato la squadra.

“Loro… qual è il contrario di una fede cauta?” Un altro leader della comunità, un esperto di formazione sui vaccini, ha incontrato il team del CDC nella contea di Rockland. Entrambi i leader hanno chiesto l’anonimato perché non erano autorizzati a parlare pubblicamente.

La poliomielite può causare paralisi e morte incurabili, ma la maggior parte delle persone negli Stati Uniti è protetta, grazie alla vaccinazione. Tuttavia, altri possono essere infettati dal virus per vari motivi.

I non vaccinati e i non vaccinati sono vulnerabili e la contea di Rockland e la contea di Orange a nord di New York City hanno tassi di vaccinazione antipolio di circa 60%In confronto 93% A livello nazionale, sotto i 2 anni di età. Immune-compromesso Le persone possono essere infettate anche se sono completamente vaccinate.
Romero ha affermato che il CDC sta valutando varie opzioni per proteggere le persone dalla poliomielite, inclusa la fornitura di vaccinazioni aggiuntive ai bambini nell’area, come stanno ora facendo i funzionari sanitari del Regno Unito. Londrao prescrivendo dosi aggiuntive per determinati gruppi di adulti.

“Stiamo esaminando tutti gli aspetti di come affrontare questo problema. A questo punto, non abbiamo una risposta definitiva”, ha affermato.

READ  L'alto funzionario militare afferma che Taiwan non inizierà la guerra con la Cina

Un “assassino silenzioso”

Il caso di poliomielite della contea di Rockland è il primo ad essere identificato negli Stati Uniti in quasi un decennio.

Rilevato anche il virus Liquame nella contea di Rockland e nella vicina contea di Orange. I campioni positivi erano geneticamente legati al singolo caso, ma non sono stati segnalati altri casi negli Stati Uniti.
A un adulto di New York è stata diagnosticata la poliomielite, il primo caso negli Stati Uniti in quasi un decennio
3 su 4 vittime della poliomielite non lo fanno sintomi, ma sono ancora in grado di diffondere il virus ad altri, secondo il CDC. Del resto, la maggior parte presenta sintomi come mal di gola o mal di testa che possono essere facilmente trascurati o confusi con altre malattie. Un numero relativamente piccolo rimane paralizzato, con solo 1 su 200 colpito. Alcune persone con artrite reumatoide muoiono per insufficienza respiratoria.
Alla fine degli anni ’40, la poliomielite si diffuse persona disabile Una media di oltre 35.000 persone all’anno negli Stati Uniti. Una campagna di vaccinazione iniziò nel 1955 e i casi diminuirono rapidamente. Oggi, un giro completo di vaccini contro la poliomielite infantile — Quattro taglie Da 2 mesi a 6 anni — almeno il 99% efficace, secondo il CDC.
Ma negli ultimi decenni, alcuni piccoli gruppi non lo hanno fatto Vaccinato I loro figli contro il virus. Uno di loro è all’interno della comunità ebraica ultra-ortodossa di New York, inclusa la contea di Rockland.

La comunità ebraica prevalentemente religiosa della contea di Rockland si è radunata attorno agli sforzi per educare gli “stranieri” che si rifiutano di vaccinare, ha affermato un leader della salute della comunità.

“È un killer silenzioso come il monossido di carbonio, non sappiamo mai quando ci colpirà”, ha detto.

READ  Accordo provvisorio raggiunto per evitare lo sciopero ferroviario, annuncia Biden

“La stampa non lo taglierà”

L’educatore del vaccino ha affermato che il team del CDC è ansioso di imparare modi migliori per comunicare con i membri di questa comunità, che non usano Internet e invece ottengono gran parte delle loro informazioni dal sito di messaggistica WhatsApp e dai giornali della comunità.

Questa settimana, la contea di Rockland e gli operatori sanitari locali hanno distribuito un opuscolo in diverse lingue, incluso lo yiddish, che annunciava:La poliomielite è dilagante nella contea di Rockland.”

Un educatore di vaccini nella contea di Rockland ha dichiarato negli incontri con il team del CDC: “Abbiamo parlato della necessità di messaggi clamorosi e un comunicato stampa non l’avrebbe tagliato”.

CEO di Bon Secours Charity Health System, il più grande fornitore di assistenza sanitaria della contea di Rockland, membro di WMCHealth, il dott. Mary Leahy ha partecipato agli incontri con i CDC e ha chiesto loro di capire le persone che non vaccinavano i propri figli contro la poliomielite. La gravità della malattia: “Torno ai miei nonni e bisnonni che hanno vissuto i giorni della poliomielite negli anni ’40 e ’50”.

Romero lo capisce.

“Sono cresciuto in Messico. Ho visto questa malattia, le complicazioni”, ha detto. “Sono andato a scuola con i bambini che avevano l’apparecchio”.

Molti americani non riconoscono gli effetti “devastanti” della “paralisi permanente” della poliomielite, ha detto.

“Penso che la maggior parte degli americani non abbia mai visto la poliomielite. Le persone hanno perso quella paura, se vuoi, della malattia”.

Daniel Herrmann e John Bonifield della CNN hanno contribuito a questo rapporto.