Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’esercito siriano: un raid israeliano ha chiuso l’aeroporto di Damasco | Notizia

Due soldati sono stati uccisi in un raid israeliano che ha messo fuori servizio l’aeroporto internazionale di Damasco per la seconda volta in meno di un anno.

L’esercito siriano ha affermato che un attacco aereo israeliano ha ucciso almeno due soldati siriani e messo fuori servizio il principale aeroporto internazionale del paese.

L’esercito ha dichiarato in una dichiarazione rilasciata dall’agenzia di stampa ufficiale siriana (SANA) che l’attacco aereo che ha preso di mira l’aeroporto internazionale di Damasco e i suoi dintorni è avvenuto intorno alle 2:00 ora locale di lunedì (domenica alle 23:00 GMT).

La dichiarazione ha aggiunto che l’attacco ha provocato “la morte di due soldati, il ferimento di altri due e alcune perdite materiali” e l’aeroporto è stato messo fuori servizio.

Non ci sono stati commenti immediati da parte di Israele.

Questo incidente è la seconda volta che l’aeroporto internazionale di Damasco è fuori servizio in meno di un anno.

Il 10 giugno, gli attacchi aerei israeliani contro l’aeroporto hanno causato gravi danni alle infrastrutture e alle piste.

Ha riaperto due settimane dopo dopo le riparazioni.

Negli ultimi anni Israele ha effettuato centinaia di raid su obiettivi all’interno delle aree controllate dal governo della Siria, ma raramente riconosce o discute tali operazioni.

Tuttavia, Israele ha riconosciuto che sta prendendo di mira le basi di gruppi armati alleati con l’Iran, come Hezbollah libanese, che ha inviato migliaia di combattenti per sostenere le forze del presidente siriano Bashar al-Assad.

READ  Famose statue moai dell'Isola di Pasqua gravemente danneggiate dagli incendi: "irreparabili"